Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Calo d'iscritti al Marconi, Niccoli: 'La giunta deve risponderne'

Vota questo articolo
(1 Vota)

uscita3"Il rischio era stato segnalato da tutti, ma una politica incapace ha deciso di andare per la propria strada". Alessandro Niccoli, consigliere di San Miniato Possibile, commenta così la notizia del calo di iscrizioni al liceo Marconi. Un'emorragia di ragazzi che dal prossimo settembre porterà la scuola a perdere non solo il preside (già affidato ad un reggente anche quest'anno) ma pure il segretario, che dovrà quindi fare la spola tra il Marconi ed un altro istituto.

"Di fatto il Marconi ha perso l'autonomia scolastica – dice Niccoli - con un costante ridimensionamento, al contrario di quanto sta avvenendo a Empoli e a Fucecchio. Non sono state ascoltate le opposizioni, i convegni sul recupero delle scuole nei centri storici. I percorsi e gli intendimenti politici ventennali sono stati spazzati via. Una politica incapace fatta di arroganza ha deciso di cementificare per 17 milioni di euro. A chi interessa questo investimento deciso in un mese, contro i passati percorsi politici? Il rischio di perdere iscritti e di mettere a rischio l'autonomia era stato segnalato da tutti, dalle opposizioni, dai cittadini, dal Comitato polo scolastico San Miniato. Era stato detto a gran voce che i ragazzi erano stufi dei capannoni, che volevano una dimensione umana andata persa a causa di politiche incapaci. Di ciò l'Amministrazione dovrà rispondere nelle opportune sedi e non alla festa serale del Pd".

 

Ultima modifica il Sabato, 15 Luglio 2017 21:00

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466