Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Una legge per superare la paura, nasce Osservatorio Migranti Empolese Valdelsa

Vota questo articolo
(0 Voti)

Una legge per superare la paura. E' questo il primo evento organizzato dal neo costituito Osservatorio Migranti Empolese Valdelsa. Sabato 11 novembre alle 17, sarà alla sede delle Pubbliche Assistenze di Empoli in via XX settembre 17. Parteciperanno Andrea Maestri, deputato di Possibile, relatore del Disegno di Legge sottoscritto dai gruppi parlamentari della sinistra per "Modifiche alla disciplina in materia di immigrazione e condizione dello straniero" e Federico Oliveri, Ricercatore presso il Centro interdisciplinare Scienze per la Pace dell'Università di Pisa e caporedattore della rivista Scienza e Pace.

"L'obiettivo dell'Osservatorio - spiega l'Osservatorio stesso - è conoscere e far conoscere la situazione reale dei richiedenti protezione internazionale che arrivano e vivono nei comuni del circondario Empolese Valdelsa, di capire come funzionano le strutture che li accolgono e di avanzare proposte per superare le criticità e le conflittualità, consapevoli tuttavia che nell'ambito della attuale normativa europea e nazionale è ben difficile intrecciare un rapporto ottimale tra richiedenti aiuto internazionale e la generalità della popolazione. Per questo motivo partiamo dalla discussione della proposta di legge, che porta il nome del nostro ospite Andrea Maestri, ma che è stata sottoscritta anche da altri gruppi ed è frutto del lavoro e dell'esperienza di molte persone impegnate su questo tema, come Federico Oliveri. Il DdL vuole invertire le politiche attuali, oggi centrate sul canovaccio dettato dalla Lega, con piccole varianti di colore. L'Osservatorio si è costituito recentemente per iniziativa di un numero crescente di cittadine e cittadini che non tollerano più l'antiumana e violenta "politica dei muri", confusamente perseguita dall'Unione Europea e da tutti i governi Europei, contro uomini, donne e bambini in fuga da guerre, fame e schiavitù e con grandi costi economici e sociali. Siamo davanti infatti ad un eccidio sistematico, che si consuma nei barconi, come nei campi di concentramento in Libia e in altri paesi mediterranei. Si tratta, non di una guerra fra poveri, ma di una guerra contro i poveri. L'osservatorio intende quindi contrastare, sul terreno dell'immigrazione dell'analisi e della proposta concreta, l'imbarbarimento generale della nostra società determinato dal pensiero neoliberista dominante in Europa ed in Italia".
L'osservatorio Migranti è un'associazione informale di persone, tra le quali anche i fucecchiesi Eluisa Lo Presti, attivista Ortolani Coraggiosi, Fabrizia Bertelli insegnante in pensione, Giulia Talini consigliere comunale e Roberto Vezzosi degli Ortolani coraggiosi.

Ultima modifica il Giovedì, 09 Novembre 2017 16:08

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466