Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Castelfranco, una mozione delle mozioni “per mantenere gli impegni”

Vota questo articolo
(3 Voti)

bandiera-m5sAlcune mozioni "sono state respinte ma altre sono state approvate, seppur con alcune modifiche rispetto alle richieste originarie. Il successivo esito degli impegni conseguenti a tali mozioni è però piuttosto incerto. Così il 7 ottobre abbiamo inviato una mozione che porti ad un definitivo impegno per l'attuazione delle precedenti mozioni approvate e a una definizione dei tempi dii attuazione". Una mozione delle mozione, quella presentata dal gruppo 5 stelle in consiglio comunale a Castelfranco di Sotto, che, in vista della scadenza elettorale, solleciti l'amministrazione per l'attuazione. Una mozione che, dicono i consiglieri 5 Stelle, "non è stata discussa nel consiglio comunale del 17 ottobre ma che siamo intenzionati a discutere nel prossimo".

Le mozioni in oggetto sono: Guardie ambientali e verde approvata il 21 maggio 2015, per l'adozione guardie ambientali volontarie e corsi di preparazione e aggiornamento, Cestini raccolta differenziata approvata il 21 maggio 2015 per mantenere alto l'impegno per la sensibilizzazione dei cittadini riguardo la tutela e il decoro degli spazi pubblici, anche attraverso apposite campagne di informazione ed educazione rivolte in particolare alle scuole e a tutti i cittadini residenti con particolare riguardo alla popolazione straniera, Locazione agevolata approvata il 22 aprile 2015 per avviare un percorso, in accordo con gli altri comuni del comprensorio, per la messa a punto di accordi fra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori maggiormente rappresentative sul territorio per la definizione di contratti, decoro urbano approvata il 19 ottobre 2015 per valutare l'adesione ad una piattaforma di partecipazione online esistente, tramite un percorso di analisi e verifica, demandato agli appositi uffici e a commissione consiliare competente, Defibrillatori 2 approvata il 14 aprile 2016 per promuovere ulteriormente forme di collaborazione tra amministrazione comunale, associazioni per la promozione sociale e privati per coprire con Dae l'unico plesso scolastico ad oggi scoperto, Abolizione glyphosate approvata il 21 maggio 2016 per contrastare l'uso di sostanze tossiche anche di origine naturale e delle sostanze saline negli interventi di controllo degli infestanti al di fuori delle pratiche agricole ea salvaguardia della salute umana, dell'ambiente e della biodiversità, Introduzione segnaletica specifica approvata l'1 agosto 2016, inerente l'introduzione dei numeri civici alla segnaletica specifica per le strade munite di corti, Colonnine ricarica elettrica approvata il 10 aprile 2017 per continuare a promuovere ulteriormente le proprie azioni tese alla sostenibilità̀ ambientale e sostegno dell'economia circolare, Recupero degli oli minerali usati approvata il 17 maggio 2017 per attivare il servizio di recupero degli olii minerali usati nei centri di raccolta comunali, rivolgendo il servizio ai cittadini residenti e non alle aziende.
"Queste mozioni - spiegano i consiglieri Cristina De Monte e Luca Trassinelli -, tutte approvate in sede di consiglio comunale, non hanno avuto ad oggi completa ed esaustiva attuazione". La mozione, insomma, impegna la giunta a "pianificare e calendarizzare, in opportuno cronoprogramma da condividere e rendere pubblica l'attuazione completa degli impegni presi".

Ultima modifica il Lunedì, 13 Novembre 2017 17:44

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466