skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Legionella in piscina, Movimento 5 stelle chiede accesso agli atti

Vota questo articolo
(1 Vota)

laboratorio microscopio asl"Sappiamo che fino al 7 settembre la piscina era aperta mentre la notizia delle analisi con il batterio è del 14 ottobre. Non sappiamo però: quando sono state fatti i campionamenti, a quando risalgono le verifiche precedenti e non abbiamo informazioni sui dati storici dei valori del batterio e nemmeno indicazioni riguardo alla sua velocità di crescita". Lo dicono gli attivisti del Movimento 5 stelle di Castelfranco di Sotto riguardo al ritrovamento del batterio della legionella alla piscina di Castelfranco di Sotto (Legionella alla piscina chiusa per ristrutturazione).

"Ci sono molte cose da chiarire riguardo la notizia - dicono i 5 stelle -. Considerando che il ritrovamento del batterio è avvenuto in un luogo di potenziale alto accesso pubblico e considerando il caso del batterio riscontrato a Santa Croce e del malato di San Miniato ricoverato a Empoli, pensiamo sia importante chiarire bene tutte le circostanze del ritrovamento. La notizia riporta che i tecnici della Asl durante dei controlli a impianto fermo hanno riscontrato il batterio e comunicato il tutto al sindaco. Dato che l'impianto della piscina in questo momento è fermo e ancora in ristrutturazione, per prima cosa, ci siamo chiesti se i controlli effettuati dalla Asl rientrano nella normale routine o se siano avvenuti per circostanze particolari legate alla ristrutturazione oppure ad altre vicende".
"Inoltre - aggiungono -, ci preme sapere con quanta rapidità il Comune ha dato comunicazione della notizia, perché anche se la piscina fortunatamente era chiusa e non c'era rischio per gli utenti, riteniamo opportuno che tali informazioni siano sempre comunicate con estrema immediatezza. Dopo aver letto della notizia, abbiamo contattato il sindaco e indicato che fosse necessario parlare della questione per capire alcune cose ma ad oggi non abbiamo avuto disponibilità di chiarimenti. Pertanto, in data 18 ottobre 2018, abbiamo fatto una richiesta di acceso agli atti per richiedere copia delle analisi inviate al Comune attestanti la presenza del batterio della legionella alla Piscina Comunale, copia di tutte le altre analisi o controlli inviati al Comune assieme alle predette analisi o in corrispondenza di esse, il protocollo comunale relativo alla ricezione delle suddette analisi, copia delle analisi e dei controlli sull'acqua effettuate per gli edifici comunali nell'ultimo anno. Forse così riusciremo a sapere con esattezza a quanto corrisponde la presenza del batterio e anche se le analisi sono avvenute per circostanze particolari o se esse rientrano in una campagna generale di analisi sull'impianto. Inoltre potremmo capire se, in questo periodo, parallelamente a quanto accaduto alla piscina, sono state effettuate analisi di controllo per gli altri edifici comunali specialmente per le scuole o gli altri impianti sportivi. Infine potremmo forse avere informazioni sullo stato dell'acqua di questo ultimo anno. Tutte queste informazioni sono utili per tutti pertanto appena saranno in nostro possesso, le pubblicheremo e chiederemo la convocare una commissione per discuterne pubblicamente poiché le sedute sono aperte a tutti i cittadini. Certo, sarebbe auspicabile che l'Amministrazione pubblicasse tali dati spontaneamente e magari aprisse una discussione in merito alla problematica ed alle possibili soluzioni. Ricordiamo che questa estate il batterio della legionella ha colpito in Lombardia con delle conseguenze molto gravi pertanto non è certo una questione da sottovalutare o su cui lasciare i cittadini all'oscuro o privi di adeguate informazioni".

Ultima modifica il Sabato, 20 Ottobre 2018 21:11

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466