Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Spartitraffico a San Miniato, per la Lega: “Troppo pericolosi”

Vota questo articolo
(4 Voti)

002 RESTRINGIMENTI 08-11-2017"Chi ha la possibilità di intervenire, intervenga rapidamente e ponga rimedio a una situazione ad alto rischio, prima che si verifichi qualcosa di grave". La sollecitazione arriva dalla Lega di San Miniato rispetto agli spartitraffico da qualche tempo posizionati al centro di alcune strade (Tosco Romagnola più “stretta” per ridurre la velocità).

"Si presume - dicono dalla Lega - che la collocazione dei piccoli manufatti sia finalizzata ad una riduzione della velocità delle auto. Se l'intento è buono il risultato non lo è altrettanto. Le iniziali finalità positive delle isole sono abbondantemente annullate dai rischi che esse comportano per la circolazione stradale. Il restringimento eccessivo della carreggiata, l'assenza di una adeguata illuminazione dell'ostacolo che lo renda chiaramente visibile a distanza, fanno di queste isole uno strumento ad alto rischio per gli automobilisti, specialmente per coloro che ignari dell'ostacolo si trovano a percorrere le strade interessate. Non è un caso che fin da subito tali isole hanno provocato problemi agli automobilisti, al momento per fortuna non gravi, causa l'assoluta inadeguatezza dell'illuminazione. Nel periodo invernale, in ipotesi di nebbia, cosa accadrà agli automobilisti ignari dell'ostacolo che transitano sulla Toscoromagnola?". 

 

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466