Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Ghiribelli: “L’amministrazione Toti si è mossa sull’Isola Felice solo perché l’abbiamo diffidata”

Vota questo articolo
(3 Voti)

foto1"La paura fa 90. Anzi no, in questo caso fa 30, come i giorni che gli amministratori (di Castelfranco di Sotto ndr) avevano per intervenire sulla situazione dell'Isola Felice dopo aver ricevuto, a metà dicembre dello scorso anno, la diffida presentata dalla Lega di Castelfranco di Sotto al sindaco, al dirigente del settore tecnico-ambiente-edilizia e al dirigente del settore Polizia Municipale.

Quindi, se la matematica non è un'opinione, scadendo il suddetto termine a metà gennaio, il sindaco (Gabriele Toti) e l'assessore Federico Grossi si sono mossi in tempo". Questa la chiosa giuridica e politica di Monica Ghiribelli, candidato a sindaco della Lega alle elezioni amministrative di Castelfranco di Sotto. 
"Però, caro assessore Grossi, - continua Ghiribelli - almeno ci risparmi le sue dichiarazioni trionfalistiche, dove fa apparire come eccezionale l'adozione di provvedimenti assolutamente doverosi e necessari, che avrebbero dovuto essere adottati anni e anni fa, se solo non ci si fosse ostinati a guardare altrove. Non continui a ritenere i cittadini dei poveri pesci pronti ad abboccare al suo amo, perchè chi ha finito la suola delle scarpe per venirvi a chiedere di intervenire per la messa in sicurezza di quelle zone, se le ricorda ancora bene le vostre promesse a vuoto e l'indifferenza e l'insofferenza che suscitavano le sue legittime richieste".
"Assessore Grossi, - insiste Ghiribelli - ora che queste agognate ordinanze le avete adottate, ce lo spiega dove stava la difficoltà ad adottarle anni fa? Ce lo spiega perchè, guarda caso, vi siete mossi proprio a ridosso della scadenza del termine intimato? Ce lo spiega perchè, se è vero che altre ordinanze di questo tenore erano già state adottate in passato, poi non avete provveduto all'epoca ad effettuare gli interventi e a rimettere il conto ai proprietari degli immobili interessati?
Guardi, caro assessore Grossi, siamo buoni e vogliamo risparmiarle la fatica di rispondere e glielo diciamo noi perchè vi siete mossi solo adesso: perchè la Lega di Castelfranco di Sotto si era presa un impegno con i cittadini dell'Isola Felice e, a differenza vostra, gli impegni li mantiene. E siccome siamo persone di parola, dopo la diffida di metà dicembre 2018, in caso di vostro inadempimento sapevate che non avremmo esitato a procedere con l'esposto alla Procura della Repubblica. Certo, finire la carriera di amministratore con una macchia del genere non sarebbe stata proprio una cosa carina per nessuno. Un'ultima cortesia, sempre a proposito dell'Isola Felice (o dell'Isolato 8, visto che a qualcuno piace di più chiamarla così): qualche amministratore ce lo fa sapere a che punto siamo arrivati con l'escussione delle fideiussioni? Non vorremmo essere costretti a forzarvi nuovamente a fare il vostro dovere.
Lega Castelfranco di Sotto"

 

Ultima modifica il Giovedì, 07 Febbraio 2019 19:01

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466