SkinaquarnoCORRETTA

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Giglioli punta al tavolo verde per ambiente ed ecosistema

Vota questo articolo
(1 Vota)

Comitato Ponte a Egola 3Cacciatori, agricoltori e tartufai. Riuniti attorno a "un grande tavolo verde che tenga sotto controllo costante, in collaborazione con l'amministrazione comunale, il nostro territorio al fine di tutelare l'ambiente e tenere in equilibrio l'ecosistema". La proposta è di Simone Giglioli, candidato per il Centrosinistra a San Miniato, lanciata dal convegno che dell'Arcicaccia (Iniziativa Arcicaccia, Arct e Federcaccia: “Stumentalizzazione”).

"Nel comune di San Miniato – ha spiegato Giglioli – costituiremo un tavolo verde fra agricoltori, tartufai e cacciatori che avrà la finalità di gestire il territorio e sarà un luogo di confronto permanente fra le categorie che quotidianamente vivono il nostro territorio e che oggi non si parlano in maniera sufficientemente costante e coordinata. Si tratta invece di categorie che possono garantire, proprio grazie alla loro presenza, un sistema di controlli costante della qualità ambientale a esempio svolgendo una sorveglianza quotidiana e attiva contro le discariche abusive e contro il degrado in generale, e di prevenzione del dissesto idrogeologico e di contrasto all'abbandono del bosco e della campagna che poi sono le ragioni per cui si hanno i disastri. E dato che è molto meglio e meno costoso prevenire piuttosto che intervenire dopo che il disastro è avvenuto, in questa maniera non solo possiamo avere un ambiente più sano e più sicuro, ma anche avere evitare ingenti spese di ripristino. La mia proposta vuole avere anche una finalità culturale. Io ritengo che contro i cacciatori ci sia una offensiva sbagliata e infondata da parte di alcune frange estremiste. Non dobbiamo mai dimenticare che i cacciatori sono quelli a cui la tutela dell'ambiente sta più a cuore proprio perché la loro attività dipende da esso. E sono i cacciatori a tenere in equilibrio un ecosistema col controllo delle specie che altrimenti non sarebbe più governabile come possono testimoniare molti nostri agricoltori quanto al problema della presenza eccessiva degli ungulati".

Ultima modifica il Lunedì, 11 Marzo 2019 16:28

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466