skinKaroqcuoio

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Autovelox San Pierino, Testai (FI): “Vicenda iniziata male rischia di finire peggio”

Vota questo articolo
(0 Voti)

5bc37e7e-1c18-4a06-a757-300756c98ecd"Abbiamo chiesto di conoscere l'esito delle verifiche richieste dal sindaco circa le irregolarità amministrative da lui dichirate inerenti all'installazione dell'apparecchio e del suo regolare funzionamento. Mercoledì 27 finalmente, in coccasione della seduta del consiglio comunale di Fucecchio, avremo risposta all'interrogazione fatta ormai da circa un mese riguardo alla questione autovelox San Pierino". Se lo augura il consigliere comunale Simone Testai, capogruppo Forza Italia a Fucecchio.

"A nostro giudizio - spiega Testai -, l'eventualità di non avere trasformato in verbali gli scatti fotografici presenti nell'apparecchio in attesa delle verifiche di funzionalità e legalità dello stesso può avere un senso se le medesime fossero avvenute in tempi rapidi, ma protrarle per un tempo considerevole potrebbe far pensare che lo scopo sia solo ed esclusivamente quello di non affrontare la questione e rimandare tutto a dopo le elezioni. Non crediamo infatti che due mesi (l'autovelox è stato spento il 17 gennaio) non siano sufficienti per effettuare delle verifiche su di un apparecchio, crediamo piuttosto che ancora una volta si stiano prendendo in giro i cittadini in particolare quelli che le multe le hanno già pagate e ovviamente anche quelli che sono in attesa e non sanno se, come, quando e quanto dovranno invece pagare. Un'amministrazione seria pensiamo debba essere in grado di dare risposte chiare, puntuali e precise nell'interesse dei cittadini e soprattutto sbrigare in tempi rapidi le questioni che interessano i cittadini medesimi e non rimandare sempre e tutto a non si sa quando, come avvenuto a Fucecchio con piazza Vittorio Veneto, la Ztl e la viabilità nel centro storico tanto per citarne alcuni. Riteniamo che la questione dell'autovelox fin dall'inizio sia stata gestita male e auspichiamo che in risposta alla nostra interrogazione il sindaco Spinelli sappia indicare nello specifico i tanto sbandierati 'vizi di forma indiscutibili' che dovrebbero porate all'annullamento delle multe. Come detto, la vicenda ci pare iniziata male e rischia di finire peggio, qualora tali 'vizi' non dovessero essere realmente esistenti il nostro sindaco dovrà giustificare ai cittadini multati il perché di una simile affermazione per questo crediamo che non si può, come sta facendo, continuare a nascondere la polvere sotto il tappeto. I cittadini hanno diritto di avere delle risposte chiare, certe e in tempi normali".

 

Ultima modifica il Domenica, 24 Marzo 2019 10:37

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466