Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Sicurezza, Lega: “San Miniato non è una città tranquilla”

Vota questo articolo
(2 Voti)

Gruppo Lega con candidato Sindaco Altini e Senatrice Sbrana

"Pochi giorni fa a San Miniato c'è stato un altro arresto ai danni di un marocchino di 32 anni trovato in possesso di cocaina, hashish e materiale vario, utile per il confezionamento delle dosi. A chi dice che San Miniato è una città tranquilla, che la nostra è solo campagna elettorale, rispondiamo spiegando che questi personaggi tranquilli, giornalmente vendono morte ai nostri ragazzi, che questi personaggi tranquilli, un giorno sì e uno no entrano nelle abitazioni altrui". A dirlo è il commissario per la Lega a San Miniato Giovanni Pasqualino.

"Per debellare - continua - certi fenomeni delinquenziali occorrono amministratori che non si voltano dall'altra parte facendo finta che si tratti solo di una nostra percezione come di consueto fa il Partito Democratico, per combattere chi delinque occorre investire sulla sicurezza, garantendo quello che di diritto spetta a tutti, ovvero, la tranquillità di andare a fare la spesa senza la paura che qualcuno entri in casa o di stare in ansia perché qualche individuo possa vendere droga ai nostri figli. E' arrivato il momento di dire basta e di bloccare subito con politiche mirate in concerto con le forze dell'ordine al quale vanno i miei ringraziamenti per l'arresto. La Lega a San Miniato è pronta, i cittadini ci richiedono, il 26 maggio è alle porte e faremo di tutto per riportare serenità e tranquillità ai sanminiatesi".

 

Ultima modifica il Lunedì, 15 Aprile 2019 18:05

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466