Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

“Strade più sicure in Valdegola”, l’analisi di Fogli

Vota questo articolo
(1 Vota)

strada allagata"In questi 75 anni la Valdegola ha rappresentato un serbatoio elettorale. C'è chi afferma oggi che la sua priorità sarà la mappatura delle strade ma perché finora, non sono stati fatti gli opportuni interventi? Adesso è il momento di aprire gli occhi, pensare a dare al nostro Comune un'alternativa seria e responsabile come quella rappresentata dal voto alla lista di Forza Italia e al candidato sindaco Michele Altini". Lo dice Gabriele Fogli, candidato consigliere di Forza Italia alle elezioni comunali di San Miniato.

"La Valdegola - spiega -, rappresenta il polmone verde del nostro Comune e ci sono molte persone che in questi anni si sono traferite da altre città nel nostro territorio, che ha conosciuto così un notevole incremento demografico. Purtroppo da molti anni si assiste a un notevole incremento del traffico commerciale, con usura del manto stradale, che costituisce una situazione quotidiana di pericolo per chi percorre le strade che dalla Valdegola collegano gli altri centri. I problemi vengono spesso ignorati e questo ha comportato anche incidenti dove ci sono state anche tragiche conseguenze. Le condizioni di via Maremmana, la strada che collega la Valdegola con Ponte a Egola sono disastrose, frutto della mancanza di priorità negli interventi. Via San Regolo, è molto stretta e per i pedoni ci sono grossi rischi per la loro incolumità, non si è fatto niente per garantire la sicurezza. Mancano ancora pochi metri di marciapiedi per completare il collegamento con la scuola. Non si sono adottati provvedimenti in grado di garantire la sicurezza dei cittadini, nonostante il sottoscritto avesse già fatto presente la necessità intervenire, ma queste richieste giacciono in qualche cassetto da 15 anni e ormai sono ricoperti di polvere. Più volte mi è capitato di sollecitare i vari responsabili dell'amministrazione comunale, in occasione dei vari incontri che hanno avuto sul nostro territorio, ma le promesse di interventi sono volate via, come parole spazzate dal vento. Gli interventi sull'Egola sono ancora un cantiere abbandonato al degrado, mentre non si è ancora provveduto al rimborso delle aziende che hanno subito danni dalle esondazioni precedenti. Nel periodo invernale, si assiste a un aumento dei furti nelle abitazioni e anche la scorsa settimana si è registrato un episodio di scasso ai danni di un veicolo. C'è chi si candida in continuità con questa amministrazione e con quello che è stato fatto in questi 75 anni, quindi mi chiedo poiché è stata posta al centro del mandato elettorale dell'Amministrazione uscente, la sicurezza, con priorità agli edifici scolastici, verifiche di vulnerabilità sismica, alla mia richiesta, come cittadino e genitore, all'amministrazione comunale se la scuola de La Serra fosse a norma antisismica, mi fu risposto che la scuola era sicura. Tuttavia alla successiva richiesta del 21 luglio 2014 non mi è stata fornita la dichiarazione di Conformità alla normativa antisismica, devo quindi suppore che a tutt'oggi la scuola della Serra, come molte altre del nostro territorio non è stata adeguata alla normativa antisismica?".

Ultima modifica il Mercoledì, 22 Maggio 2019 17:58

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466