Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

“Le scuse a Matilde nel prossimo Consiglio”, Pasqualino dopo le scritte al Liceo

Vota questo articolo
(1 Vota)

matilde"Spero che la condanna arrivi anche da parte di tutte le altre forze politiche locali e che già dal primo consiglio comunale previsto a fine mese, venga convocata Matilde dal sindaco di San Miniato Simone Giglioli per chiederle scusa a nome di tutti i sanminitesi e se questo non dovesse avvenire, saremo costretti a richiederlo in modo ufficiale sottoponendo lo stesso ad una interrogazione consiliare". Lo dice Giovanni Pasqualino, commissario della Lega a San Miniato, commentando delle scritte apparse al liceo Marconi contro Matilde Barberi, maturanda e neo eletta consigliere comunale a Montaione.

"È un fatto di una gravità sconcertante e inaudita - secondo il gruppo Montaione nel Cuore - quello che vede coinvolta come vittima la nostra amica e giovanissima consigliera comunale di Montaione. Proprio nei giorni nei quali Matilde sta sostenendo il proprio esame di maturità scientifica, sono comparse sulla facciata del liceo scientifico Marconi di San Miniato scritte violente, diffamatorie e intimidatorie nei suoi confronti. Veri e propri attacchi 'politici', alcuni dei quali del tutto insensati, che dovrebbero rimanere al di fuori del regolare e democratico confronto. La gravità del vile e violento gesto è accresciuta dalla circostanza nella quale si è verificato, una fase come può essere - ed è stata per tutti noi - il periodo degli esami di stato. Denunciamo nel modo più assoluto questo grave episodio di intolleranza politica, auspicando che tutte le forze politiche che hanno a cuore libertà e democrazia si uniscano alla nostra condanna. Esprimiamo inoltre totale solidarietà e vicinanza a Matilde, nella speranza che i responsabili siano presto assicurati alla giustizia. A Matilde ovviamente va anche il nostro in bocca al lupo per la più proficua prosecuzione della prova d'esame, nonostante tutto".
"Come Commissario Lega - ha detto invece Pasqualino - e a nome di tutto il gruppo, voglio esprimere la massima solidarietà a Matilde Barberi per l'ignobile gesto ricevuto da parte di alcuni studenti dell'istituto Marconi di San Miniato del tipo 'Leghista San Miniato non ti vuole', 'Razzista vergogna'. Sono frasi pesanti che fanno pensare molto, Matilde prima di essere una neo eletta consigliera del comune di Montaione è una ragazza di 18 anni che sta sostenendo gli esami di maturità e che merita il massimo rispetto così come lo meritano tutti i ragazzi e le persone in generale anche con un pensiero diverso dal nostro. Questo principio deve partire dalle famiglie e dalle scuole, ecco perché abbiamo voluto a tutti i costi reintrodurre l'ora di educazione civica. Occorre inoltre spiegare ai responsabili di questo vile gesto che se adottassimo la loro richiesta (Leghista San Miniato non ti vuole), la città si svuoterebbe di 1 terzo, perché vogliamo orgogliosamente ricordare che 1 sanminiatese su 3 ha votato Lega". 

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466