Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

oriz"Nel silenzio piú assoluto dell'amministrazione a Santa Croce sull'Arno continuano gli episodi di allarme sociale. La piaga dei furti, specialmente nel periodo estivo, ha ripreso in pieno la sua furia devastante con modalitá che ci lasciano sgomenti e fortemente preoccupati e indignati". Ne è certo Alessandro Lambertucci, capogruppo consiliare di "Per un'altra Santa Croce".

Pubblicato in Politica

4d173ac9-eae9-4c9b-94e9-d9ea0baa9539“A ben guardare i criteri che ci vengono stasera proposti, verrebbe da dire che dietro una ‘apparente trasparenza’ si cela l’individuazione di criteri utili a premiare anche in assenza di competenza, a nominare gli ‘amici fidati’ che rispondono a logiche di ‘partito’ e non certo alla costruzione del ‘bene comune’. E infine, a stabilire norme in cui il sindaco può fare e disfare a suo piacimento senza rendere conto a nessuno: non alla giunta, non al consiglio e tantomeno ai cittadini”. Queste le parole di Alessandro Lambertucci, capogruppo d’opposizione a Santa Croce sull’Arno, nella disamina giuridica dei criteri individuati dai regolamenti del Consiglio per la nomina di rappresentanti del Comune nelle aziende partecipate. Una disamina, questa, che come ha specificato Lambertucci, non voleva essere riferita all'operato di Deidda ma è di carattere generale. D'altra parte, Lambertucci è uomo di giurisprudenza e forse l'argomento l'ha appassionato anche professionalmente. Sta di fatto che queste parole non sono per niente piaciute alla sindaco e hanno acceso un consiglio comunale lungo e faticoso, quello di ieri mercoledì 24 luglio, durato 4 ore e con momenti di tensione e toni accesi tra maggioranza e opposizione.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

b3fa0e36-bf0c-4d33-b119-b5f5aaa19b00"Ci dicono che quello é un centro culturale, ma in realtà é un centro di 'indottrinamento' del Corano. Grazie alle forze dell'ordine sono venute fuori queste cose. Ma qui permangono delle sacche di illegalità". Lo dice il capogruppo di minoranza in consiglio comunale a Santa Croce sull'Arno Alessandro Lambertucci, in un incontro con tutti i consiglieri del gruppo convocato per commentare i fatti avvenuti all'interno dell'associazione (Santa Croce, arrestati 2 'maestri' dell'associazione culturale islamica - Foto), ma anche per provare a guardare un po' più in là.

Pubblicato in Politica

alessandro lambertucci 3Studenti presi a bastonate per far loro imparare il Corano. Dopo gli arresti a Santa Croce sull'Arno (Leggi l'articolo) interviene il neocapogruppo del centrodestra in Consiglio Alessandro Lambertucci
"Non sono le eccellenze conciarie, questa volta, a portare Santa Croce sull'Arno alla ribalta della cronaca nazionale - dice - ma un esecrabile esempio di barbarie nell'insegnamento ed indottrinamento del Corano a ragazzi minorenni. Lasciando da parte ogni ipocrisia, ed anche se questo fatto indigna profondamente, non possiamo certo dirci sorpresi dal fatto che alcuni precettori extracomunitari pretendessero di insegnare ai minori anche attraverso l'uso di mazze, bastoni e pressioni psicologiche. Da tempo sosteniamo insieme ad almeno la metà dei santacrocesi, che questo paese è abbandonato a se stesso, con sacche di illegalità diffusa e assolutamente fuori controllo per ciò che attiene decoro, sicurezza e pulizia".

Pubblicato in Politica

squarcini ghiribelli lambertuccidi Giuseppe Zagaria
Dopo l’amarezza dei primi giorni, a mente fredda arriva l’analisi del voto da parte del centrodestra nel comprensorio del cuoio. Un centrodestra che sicuramente non ha vinto, ma sarebbe comunque sbagliata e superficiale un’analisi polarizzata tra vincitori e perdenti. Per capire davvero il voto serve guardare alle tendenze: le formazioni di centrodestra non sono mai state così minacciose nella zona del cuoio e mai è mancata per così poco la vittoria. Castelfranco di Sotto e Montopoli in Valdarno ne sono la testimonianza: con una manciata di voti di scarto Gabriele Toti e Giovanni Capecchi sono stati riconfermati, ma entrambi non hanno fatto segreto, visti i risultati delle europee, di aver avuto la convinzione di perdere.

Pubblicato in Politica

alessandro lambertucci 2“La sconfitta sicuramente ci ha sorpreso, perché ci aspettavamo che questa fosse la volta buona, e non solo a causa dei risultati delle elezioni europee. Passato il momento di comprensibile amarezza, però, il centrodestra è  pronto a ripartire per onorare al meglio il mandato ricevuto e rappresentare con autorevolezza quel 47,64% dei santacrocesi - cifra record per liste alternative alla sinistra - che ci ha chiesto di cambiare, e in profondità, questo paese”. Questa la volontà e il commento di Alessandro Lambertucci al voto delle amministrative. Mai una lista di destra aveva preso una percentuale così alta a Santa Croce sull'Arno.

Pubblicato in Politica

alenssadro lambertucci 4Interessante e costruttiva la serata di confronto svolta nei giorni scorsi, a Santa Croce sull'Arno, fra Alessandro Lambertucci, candidato a sindaco di Santa Croce per il centrodestra, nell'occasione accompagnato anche da molti candidati al consiglio comunale, e i rappresentanti delle associazioni di volontariato che operano nel territorio del comune.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

alessandro lambertucci 2"Immobilismo assoluto per 5 anni, degrado e sporcizia ovunque, i negozi e le attività chiudono". Ecco perché il concetto di "fare" è lontano dall'amministrazione di Giulia Deidda secondo il candidato sindaco di Santa Croce sull'Arno Alessandro Lambertucci.

Pubblicato in Politica

46abbc49-f3af-47e3-9734-c564b607f5d6Promette una 'Santa Croce più bella e più giusta'. Secondo Alessandro Lambertucci, però, Giulia Deidda "lascia in eredità ai cittadini una realtà ben diversa: sporca, degradata, privata del sentimento dell'appartenenza. A parole e con un approccio che prova a mistificare la realtà tutto è bello e tutto funziona. Ma nei fatti, la realtà è una Santa Croce che non ci piace per niente.

Pubblicato in Politica

57244764 389682634957331 1309253061436243968 n"L'apertura di una sede nella frazione, che ha fatto seguito a quella già avvenuta nel capoluogo, dimostra la volontà di recepire e accogliere le istanze di Staffoli e di rispettarne le peculiarità economiche, culturali e sociali". Lo ha detto Alessandro Lambertucci inaugurando la sede del suo comitato elettorale a Staffoli. 

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 2

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466