Cuoio in Diretta

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 92
feed-image Voci Feed
A+ A A-

rifiuti abbandonatiUn pomeriggio per parlare di rifiuti e piano d'ambito. Si chiama proprio Il Piano straordinario per la gestione dei rifiuti urbani dell'Ambito Ato Toscana Costa - la valutazione ambientale strategica Vas, l'incontro pubblico in programma nella sala consiliare del comune di Santa Croce sull'Arno, giovedì 23 alle 16.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno
Giovedì, 09 Aprile 2015 16:00

Organico, niente porta a porta il mercoledì

porta a portaI rifiuti organici non saranno ritirati porta a porta il mercoledì. Almeno fino a giugno. Lo hanno stabilito Geofor e il comune di San Miniato, per contenere i costi e agevolare la raccolta separata di sfalci e potature, necessaria nell'ottica di una sempre più corretta raccolta differenziata. L'organico si ritira porta a porta il lunedì e il venerdì, mentre sarà ritirato il mercoledì nei giorni da giugno ad agosto.

 

Pubblicato in San Miniato

slot machines e troioneNuove slot non possono essere istallate in virtù di un'ordinanza. Ma da Santa Maria a Monte, dove le sale slot sono un paio e le attività che hanno anche le macchinette meno di 10, c'è già chi si è informato per andarsene. Il motivo? Con le modifiche al regolamento approvate dal consiglio comunale di ieri sera 30 marzo (assente per motivi familiari la lista civica, il gruppo Pd ha votato contro) le attività che hanno una slot pagano di più la Tasi.

"Non è una ritorsione né una cattiveria – spiega il sindaco Ilaria Parrella –. Abbiamo deciso di destinare quei soldi in più a un fondo per aiutare le persone affette da ludopatie, perché dobbiamo prendere coscienza che quella del gioco è una malattia. Anche la mia ordinanza è volta a questo: a sensibilizzare le persone sul problema". In più, secondo il sindaco, quasi nessuno nel suo comune ha nelle slot l'attività prevalente, quindi può anche decidere di toglierle. "Qualcuno – spiega – lo scorso anno lo ha fatto. Diciamo che così creiamo meno occasioni di gioco per i giovani e chi è malato di gioco ha in genere altri disagi, per cui non gli è facile spostarsi e andare in un altro comune". Il regolamento ora, quindi, prevede che chi rimuove le slot non paghi la Tari 2015 (che sarà detratta l'anno successivo) fino alla concorrenza massima di 500 euro, a condizione che venga presentata una richiesta al comune con allegata documentazione che provi la rimozione della macchinetta e prevede invece, un aumento che va dal 50 per cento in piu per le sale slot che continuano a tenere le macchinette e un aumento di circa il 20 per cento per gli altri esercizi che non tolgono le slot e non usufruiscono quindi della riduzione. Proprio su questo, sull'aumento, il gruppo del Pd ha deciso di non votare le modifiche dopo una breve discussione. "Qualche attività – spiega la sindaco – ha già tolto le slot dopo le agevolazioni dello scorso anno. Non possiamo fare molto, come amministrazione, ma almeno un segnale lo abbiamo voluto dare e speriamo che le attività ne approfittino. D'altra parte amministrare significa scegliere e se questo significa perdere qualche attività, allora pazienza".

Elisa Venturi

Pubblicato in Santa Maria a Monte

santa maria a  monteIl servizio è già a gara. Quindi dal prossimo mese, potrebbe tornare lo spazzamento meccanico nel centro storico di Santa Maria a Monte, uno dei servizi aggiuntivi che l'amministrazione Parrella ha garantito di fornire ai cittadini con l'attuazione delle modifiche al regolamento per la tassa sui rifiuti approvate dal consiglio comunale di ieri sera lunedì 30 marzo. Contenere le tasse, possibilmente ridurle ma aumentando i servizi, l'obiettivo di Santa Maria a Monte, possibile secondo il sindaco Ilaria Parrella, grazie alla profonda revisione della macchina comunale già in atto.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

edilizia"Tutto il sistema di raccolta e gestione locale dei rifiuti è totalmente bloccato senza sapere come uscirne". Creando, secondo Cna, un altro grave danno alle imprese, la cui esistenza è sempre più messa a rischio. L'ultimo problema in ordine di tempo, la confederazione degli artigiani, lo individua nei rifiuti e nella "burocrazia cieca che colpisce in modo indiscriminato e fuori da ogni logica il mondo del lavoro e della produzione.

Pubblicato in Dalla provincia

IMG-20150325-WA0003Castelfranco di Sotto è il comune italiano in cui si produce meno rifiuti per persona. Nel 2014 infatti la produzione di rifiuti pro capite si è attestata a 370 chilogrammi. Il dato fornito dal presidente di Geofor Paolo Marconcini è chiaro Castelfranco è un comune dove la raccolta differenziata funziona: "questi numeri  - ha aggiunto Marconcini - sonon di un'importanza enorme, visto che la media nazionale è di 480 chilogrammi a persona e quella regionale di addirittura 680 chilogrammi a persona. Grazie all'impegno dell'aministrazione comunale e alla sensibilità dei cittadini a Castelfranco è stato possibile raggiungere il 77 per cento di raccolta differenziata e il 24 per cento di indifferenziata". La legge, il decreto Ronchi che recepisce le direttive europee, impone ai comuni di raggiungere almeno il 65 per cento di differenziata e Castelfranco supera in modo netto questa soglia. L'obiettivo dell'amministrazione è quello di rimanere stabilmente intorno all'80 per cento e crescere ancora. Nel 2013-2014 la racolta castelfranchese ha già toccato l'80 per cento superando tale soglia nei mesi di agosto e settembre 2013 rispettivamente con 80,22 per cento e 80,41 per cento.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

IMG-20150325-WA0006La nuova stazione ecologica informatizzata inaugurata oggi, 25 marzo, a Castefranco di Sotto consentirà degli sconti in bolletta ai cittadini. Nel magazzino comunale di via Tabellata, a tagliare il nastro sono stati il sindaco Gabriele Toti, l'assessore all'Ambiente Federico Grossi, il presidente di Geofor Spa Paolo Marconcini, insieme alle classi quarta e quinta della scuola elementare di Castelfranco. La novità più importante della stazione ecologica è la pedana elettronica che registra il peso dei veicoli in entrata e quello in uscita calcolando la differenza come rifiuto. La pedana è collegata a un database che registra il tipo di rifiuti lasciati al magazzino comunale. Gli utenti passando la propria tesssera sanitaria in una macchinetta avranno uno scontrino che permetterà loro uno sconto sulla bolletta. "Abbiamo raggiunto il 77 per cento di raccolta differenziata - afferma Gabriele Toti, sindaco di Castelfranco - e questo è stato possibile grazie ai cittadini e alle scelte importanti fatte dall'amministrazione come il passaggio al porta a porta. Dopo aver congelato il prezzo della Tari, ci impegneremo per diminuire la tariffa nel corso dell'anno. Vedere i ragazzi delle scuole è uno stimolo in più per continuare a fare bene perché è importante educare i futuri adulti alla raccolta differenziata e al rispetto dell'ambiente". La stazione ecologica aprirà il primo aprile e sarà operativa il martedì, il mercoledì e il sabato. "L'inagurazione di oggi è solo una tappa - dice l'assessore all'Ambiente Federico Grossi - che si aggiunge al percorso di sostenibilità intrapreso dall'amministrazione comunale. All'inizio dell'anno prossimo partiranno gli incentivi con i quali chi differenzia di più accumula più punti e quindi ha un maggiore sconto in bolletta. Un obiettivo importante della raccolta differenziata è quello di creare dei materiali di seconda generazione che abbiano un riuso, come gli arredi urbani e i giochi con materiale riciclato dei giardini di Castelfranco."

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

rifiuti abbandonati"In via Candiano, via Oberdan, via Castelfiorentino, a Meleto e in via del Pratuccio abbiamo trovato vere e proprie discariche a cielo aperto". Lo confidano il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini e l'assessore all'ambiente Manola Guazzini annunciando l'avvio delle assemblee preparatorie all'estensione del porta a porta a tutto il territorio comunale.

Pubblicato in San Miniato

porta a portaDal 4 maggio, in tutto il territorio comunale di San Miniato entrerà a regime la raccolta differenziata e porta a porta dei rifiuti. Per aiutare i cittadini a capire bene cosa cambia, Comune e Geofor hanno indetto una serie di iniziative sul territorio, che renderanno più facile raggiungere la soglia del 65 per cento di raccolta prevista dalla legge.

Pubblicato in San Miniato
Martedì, 10 Marzo 2015 12:07

Padule più pulito grazie ai volontari

rifiuti padule8Domenica scorsa (8 marzo) i volontari dell'associazione Il Padule e i cittadini di Fucecchio hanno partecipato a Puliamo il Padule, l'iniziativa per pulire l'area naturalistica alla quale hanno aderito anche il Comitato via Francigena di Galleno, l'associazione culturale Ecocerbaie e Publiambiente Spa.

Pubblicato in Fucecchio
Pagina 37 di 37

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466