skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

libro addio provincia rossaUna storia culturale, antropologica e sociologica fatta parlando direttamente con i suoi protagonisti nel corso di un trentennio. E' il libro recentemente pubblicato di Mario CaciagliAddio alla provincia rossa. Origini, apogeo e declino di una cultura politica, Carocci editore, che analizza la parabola discendente della subcultura comunista nel Comprensorio del Cuoio, coi suoi momenti esaltanti di lotta ma anche di guida del governo locale e poi di declino, trova un’espressione di valore scientifico. Il testo sarà presentato il prossimo 19 maggio al circolo Arci di Marti, a Montopoli, a partire dalle ore 21,15. Interverranno insieme a lui alla presentazione Massimo Baldacci (docente presso il liceo classico "Galilei" di Pisa) e Roberto Cerri (direttore della biblioteca comunale "Gronchi" di Pontedera). Caciagli è professore emerito di Scienza politica a Firenze.

Pubblicato in Politica

bigongiari paola pisa rifondazione comunista 2017 05 02

Si apre un nuovo percorso nella sinistra pisana e provinciale. Alla fine di un congresso che ha visto la nascita di una nuova segreteria provinciale unitaria, il Partito della Rifondazione Comunista ha eletto come segretaria dell'area pisana Paola Bigongiari. 

Pubblicato in Dalla provincia

Fabio Antichi

Aria di novità nella costituzione del consiglio comunale a Santa Maria a Monte, dove già dalle prossime settimane potrebbe entrare una forza politica finora esterna come Sinistra Italiana. Dopo le molte voci che si erano susseguite nei mesi scorsi, sono state infatti presentate le dimissioni, legate a motivazioni in tutto personali, della consigliera d'opposizione Rachele Pelagalli (Pd).

Pubblicato in Santa Maria a Monte

22515

“Riprendiamoci il '21”. S'intitolerà così la giornata di approfondimento, lotta e divertimento organizzata ad Empoli al Palazzo delle Esposizioni, Piazza Guido Guerra, il prossimo 21 gennaio, in occasione dell'anniversario della fondazione del Partito Comunista d'Italia, nato ben 96 anni fa.

Pubblicato in Dalla provincia

Mirella Vernizzi 2Il mondo dell'associazionismo e della sinistra pisana piange, Mirella Vernizzi, vedova dell'ex sindaco di Castelfranco Di Sotto Valerio Callaioli. Nata nel 1927, giovanissima fu protagonista della resistenza, operando come staffetta partigiana nella Squadra di Azione Patriottica di Agnano.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

Mirella Vernizzi

Il mondo dell'associazionismo e della sinistra tutta piange, oggi, Mirella Vernizzi. Nata nel 1927, giovanissima fu protagonista della resistenza, operando come staffetta partigiana nella Squadra di Azione Patriottica di Agnano.

Pubblicato in Dalla provincia

festa rossa perignanoTanti big della musica e dello spettacolo, ma anche molti grandi temi della politica nazionale ed internazionale allo spazio Pertini di Perignano di Lari, che dal 12 al 21 agosto ospiterà la sesta edizione della Festa Rossa, momento di svago e di riflessione organizzato dall'omonima associazione fra dibattiti, concerti e tanti spettacoli.

Pubblicato in Dalla provincia

eb75aa21-e350-4c14-9040-6681020c3d41Tensione e cariche delle forze dell'ordine a Pisa questa mattina in occasione della manifestazione contro contro il premier Matteo Renzi, atteso in città e al Cnr per una visita ufficiale per le celebrazioni dell'Italian Internet Day. Proprio di fronte al Centro Nazionale Ricerche a metà mattinata si sono tenuti i momenti di maggior tensione fra i partecipanti al corteo, promosso da centri sociali, sindacati di base e collettivi universitari, e le forze dell'ordine che ad un certo punto hanno caricato.

Pubblicato in Dalla provincia

"Sinistradem esprime apprezzamento e piena solidarietà al segretario dimissionario (leggi qui "Sono in minoranza", Lupi si dimette da segretario del Pd ) che, compiendo questo atto, ha creato le condizioni per una discussione politica senza infingimenti e senza falsi unanimismi, che è l'unica condizione per poter arrivare, nel rispetto delle regole del partito e nel riconoscimento, da cui tutti ci sentiamo impegnati, del ruolo istituzionale del sindaco, della giunta e del gruppo consiliare, a ricostruire, nella chiarezza, le condizioni non solo di una vera condivisione e di una vera collegialità, ma anche di una linea politica e di una progettualità sulle questioni del territorio che sia all'altezza delle tradizioni e della forza del partito a San Miniato".

Pubblicato in Politica

slot-machineSono sempre più inquietanti i numeri legati al gioco e alle ludopatie. Una questione che nella nostra zona vede storicamente l'area dell'Empolese Valdelsa da sempre impegnata più di altri sulla questione. E' da questa considerazione, unita al dibattito sulla nuova Legge di Stabilità in discussione al senato, che al prossimo consiglio comunale di Fucecchio previsto per domani sera, 29 ottobre, il gruppo Fabrica Comune del consigliere Emanuele Cripezzi presenterà una mozione che chiede all'amministrazione una decisa presa di posizione contro il gioco d'azzardo. A destare in particolare la preoccupazione della sinistra fucecchiese, che ha elaborato il testo della mozione in tandem con la sinistra empolese e punta a farla presentare anche negli altri comuni, è la decisione del governo della messa a bando per l'apertura di altri ventiduemila  "punti azzardo", cioè sale giochi o spazi dedicati al gioco nei locali pubblici. Soldi che il governo ha inserito come voce di bilancio tra le risorse che dovrebbero stabilizzare i conti, con una previsione di entrata consistente per le casse dello stato “Nel documento approvato del Consiglio dei Ministri appaiono due voci di entrata molto eloquenti – si legge nella mozione – «Imposta sui giochi» e «Giochi (nuove gare)» il cui ricavato previsto ammonta a 500 milioni per voce, per un totale di 1 miliardo di euro aggiuntivo derivante dal gioco d'azzardo nel 2016. Senza contare che “questi ventiduemila nuovi punti gioco andranno ad aggiungersi ad almeno 90 mila cosidetti "corner" (angoli-bisca nei bar e nei più diversi locali pubblici) che ospitano già 380 mila slot machine e ad altre circa 3000 sale giochi, che ospitano altre 40 mila macchinette ufficialmente censite, ma che molto probabilmente sono numericamente molto più consistenti dato l'enorme dato sommerso di questo tipo di economia”. Fatto molto grave agli occhi dei promotori della mozione, che chiede alla maggioranza di esprimere “la contrarietà del Comune di Fucecchio all'incentivazione da parte del Governo di aperture di nuove sale slot, vlt e all'installazione di nuove slot machine negli esercizi pubblici, ritenendo eticamente e politicamente non degno di un paese moderno ed europeo il tentativo di stabilizzare il bilancio dello Stato aumentando il giro d'affari del gioco d'azzardo, che nel medio e lungo termine apporterà più costi in termini socio-sanitari che benefici”. Questo, oltre alla richiesta di portare avanti nell'immediato futuro una lotta al fenomeno, tramite “campagne di sensibilizzazione (specialmente rivolte ai più giovani con l'aiuto delle Istituzioni scolastiche) e con il disincentivo, per quanto consentito dalla legge e dagli strumenti normativi, di nuove aperture e proliferazione sul territorio comunale di sale slot, vlt o slot machine”. Parole che Cripezzi fa seguire ad una serie di considerazioni più specifiche per il nostro territorio. “Il fenomeno di cui parliamo in questo documento è sempre più diffuso anche nel nostro comune e nei comuni limitrofi e rappresenta sempre più una questione di rilevanza sociale, sanitaria ed economica, oltre che etica” dice. “Dalle informazioni che siamo riusciti a reperire, anche a partire da dati registrati dall'Asl 11, ci risulta che in soli 10 anni il fenomeno è aumentato del 2500%. E stiamo parlando della punta dell'iceberg”. “Per questo – continua – crediamo che il comune di Fucecchio, come fatto in passato in alcune dichiarazioni d'intenti, debba iniziare a prendere sul serio la questione”. Speranze che potrebbero risultare vane, stando almeno a quanto anticipato dal segretario comunale del Partito Democratico di Fucecchio Leonardo Bertini. "Questa maggioranza ha in più occasioni esternato il suo pensiero circa il gioco d'azzardo, sul quale abbiamo deliberato anche in un consiglio precedente in direzione di una critica del fenomeno per le dimensioni che sta prendendo" dice Bertini. "Ciononostante siamo orientati verso un voto negativo dato i 22mila bandi di cui si parla nella mozione sono in realtà parte di una proroga a concessioni già date. Si consideri inoltre che stiamo parlando di una legge di stabilità sulla quale il dibattito è in corso". 

 

Nilo Di Modica

Pubblicato in Fucecchio
Pagina 4 di 5

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466