Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Muore in conceria, da accertare le cause

Vota questo articolo
(0 Voti)

ambulanza san miniato3I colleghi lo hanno trovato a terra, vicino alle scale. Massimo Chiti, 57 anni, lavorava in una conceria a Ponte a Egola la Papete, nella zona industriale di Prunetta.

Quando è stato trovato l'uomo al termine di un turno di lavoro sono stati subito allerati i soccorsi, ma a quanto pare era già morto da alcuni minuti. In un primo momento si è pensato che fosse caduto dalle scale, visto he si trovava li vicino, ma in realtà sembrerebbe che a causare il decesso sia stato un malore. Quando sono arrivati i volontari della Misericordia di san Miniato Basso  e l'auto medica non restava che constatare la morte. Sul posto comunque è intervenuto anche il personale della medicina del lavoro. La salma trasportata alla medicina legale sarà sottoposta ad autopsia.

 

 

 

 

Ultima modifica il Sabato, 11 Aprile 2015 11:34

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466