skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Morto di leptospirosi, decesso sospetto a Montopoli

Vota questo articolo
(11 Voti)

guardia medica taglio apLa causa del decesso dovrà essere stabilita con l'autopsia, ma l'ipotesi al momento più probabile, quella che ha convinto il sistema sanitario a vederci chiaro, è che possa trattarsi di un caso di leptospirosi. A farne le spese un uomo residente nel comune di Montopoli, deceduto in questi giorni all'ospedale Lotti di Pontedera, dopo aver accusato i primi sintomi della malattia sette giorni prima del decesso.

Conosciuta anche come "febbre autunnale" o "febbre dei sette giorni", la leptospirosi è una malattia infettiva acuta, trasmessa soltanto da animali domestici o selvatici attraverso le urine. I più comuni portatori del batterio della leptospirosi sono topi, ratti e roditori in genere, che possono trasmettere la malattia all'uomo attraverso il contatto con l'urina animale con eventuali ferite, con la bocca o con gli occhi. Nei Paesi in via di sviluppo, infatti, le persone maggiormente a rischio sono contadini e in generale chiunque sia abituato a lavorare la terra. Per il nostro Paese, tuttavia, i casi di leptospirosi sono ormai rari. Inoltre, anche dopo un eventuale contatto con il batterio, solo nel 10% dei casi il batterio riesce effettivamente a svilupparsi in forma acuta, portando ad un rischio di mortalità compreso fra il 5 e il 40%. Il decorso virale è però estremamente breve: una settimana appunto, esattamente come avvenuto nel caso registrato a Montopoli. L'uomo si sarebbe recato la scorsa settimana al pronto soccorso di Pontedera, dove è stato immediatamente ricoverato. A distanza di 7 giorni è morto in ospedale, senza che i medici fossero riusciti ad elaborare con certezza una diagnosi. Da qui l'autopsia, richiesta anche dai familiari. (E.ven)

Ultima modifica il Giovedì, 12 Ottobre 2017 15:57

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466