Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Spaccata alla Lema, bottino da 13mila euro - Foto

Vota questo articolo
(2 Voti)

113cf70c-b3d9-4125-84d5-f39d40eefcb8Hanno sentito il tonfo e poi il rumore, quello del vetro che va in mille pezzi. A La Catena di San Miniato è stato questo il suono della sveglia oggi, 14 novembre. La corsa verso le finestre, le telefonate per chiedere aiuto e poi le urla, rivolte a quei tre che stavano svaligiando il negozio di cancelleria e attrezzature per ufficio Lema. Loro, però, con il volto e la testa coperti di sciarpe e cappucci, hannno continuato a rubare, senza farsi distrarre dalle gente e poi si sono urlati qualcosa in una lingua straniera, sono saliti in auto e sono scappati con un bottino complessivo di circa 13mila euro e danni per altri 2mila almeno.

Erano le 5 circa quando, con metodo ormai collaudato (Banda dei tombini terrorizza Fucecchio: 4 colpi in 3 giorni), due persone sono scese dall'auto, rimasta con il motore acceso e una terza persona a bordo, hanno staccato da terra una griglia di scolo lungo la Tosco Romagnola e l'hanno scagliata contro una delle due porte di ingresso, riducendola in pezzi. E' allora che due dei tre sono entrati, nonostante le urla dei vicini.
Uno dei due si è fiondato sulla cassa, dove erano rimasti 3mila euro che qualcuno aveva dimenticato di portare via ieri sera al momento della chiusura. Poi le penne di prestigio per 2mila euro e le borse più costose. Alla fine 6mila euro di sigarette, che nel negozio erano tenute in una griglia attaccata al muro: i banditi hanno steso una coperta sulla quale hanno rovesciato la scaffalatura dopo averla strappata dal mobile al quale era agganciata, hanno raccolto tutto e se ne sono andati. Movimenti precisi e veloci, immortalati dalle telecamere di videosorveglianza montate dentro il negozio.
Appena i titolari sono arrivati, questa mattina, lo spettacolo era raccapricciante. E tanto lo sconforto: "Questo, per noi, è l'ottavo furto in 4 anni - racconta la titolare Elisa Leoni -: in pratica abbiamo una media di due episodi l'anno". I filmati del furto sono stati consegnati ai carabinieri presso i quali è già stata depositata denuncia.

Ultima modifica il Martedì, 14 Novembre 2017 16:11

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466