skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Mole e dischi nelle auto abbandonate dai banditi in fuga

Vota questo articolo
(1 Vota)

sparatoriaUn borsone con dentro mole e dischi da taglio, adatti a smurare e aprire persino le casseforti. E' parte di quanto ieri 16 novembre, i carabinieri hanno rinvenuto nelle due auto abbandonate dai banditi in fuga (Furti tra Orentano e Pontedera, i carabinieri li intercettano ad Altopascio). L'auto, risultata rubata e con 4 persone a bordo, i carabinieri della stazione di Cascina l'avevano notata sulla Tosco romagnola: per poterla raggiungere hanno ingaggiato un inseguimento.

Al quale i ladri hanno provato a scappare abbandonando l'auto e proseguendo la fuga a piedi nelle campagne circostanti. A bordo di quell'auto, risultata rubata nel Pistoiese e per questo sequestrata, i militari hanno rinvenuto il borsone con la mola elettrica e dischi da taglio, utile a smurare cassaforti o tagliare infissi particolarmente resistenti. I quattro sono stati poi intercettati nuovamente a bordo di un'altra autovettura rubata, mentre si allontanavano lungo la via Bientinese in direzione Altopascio: qui, grazie alla predisposizione di posti di controllo svolti con i militari dell'Arma di Lucca, i malviventi hanno nuovamente terminato la fuga, abbandonando l'auto in corsa e lanciandosi nelle campagne, ove, con il favore del buio, si sono poi dileguati.
Sui mezzi rubati, recuperati dai carabinieri di Cascina e di Pontedera e sul materiale sequestrato saranno eseguiti dei rilievi per esaltare l'eventuale presenza di impronte. L'idea, comunque, è che il colpo o i colpi da compiere non fossero semplici furti in appartamento, quindi la presenza e la solerzia dei carabinieri ha impedito che un crimine fosse compiuto.

Ultima modifica il Sabato, 18 Novembre 2017 13:44

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466