Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

"L'ho visto affogare", bimbo ingoiato dalle acque di Roffia

Vota questo articolo
(11 Voti)

c17e7340-ba36-453e-8155-c8bdc34349c2Leo stava facendo il bagno in riva al lago di Roffia insieme ad altri bambini e con la supervisione di un parente. D'improvviso, l'uomo ha visto il bambino sparire in acqua e non lo ha più visto tornare in superficie. Sono subito scattate le ricerche, da prima delle 17 di oggi 21 giugno. Il corpo senza vita di Li Qi Jun è stato ritrovato in serata. Questa giovanissima è la terza vittima di quelle acque in pochi anni (Il corpo era sotto un pontile. Ritrovato il pensionato). Quelle acque in cui la balneazione è vietata. 

A Roffia sono arrivati i vigili del fuoco di Castelfranco di Sotto, insieme al nucleo sommozzatori del comando di Livorno che hanno controllato la superfiecie del lago e all'elicottero del reparto volo di Arezzo. Il bambino, conosciuto da tutti come Leo, 12 anni di Stabbia di Cerreto Guidi, a quanto si apprende, usava i braccioli per stare in acqua, che sono stati ritrovati galleggiare vicino la riva. I genitori del bambino sono cinesi e parlano pochissimo l'italiano, tanto che a fare da interpreti sono stati il figlio piccolo - fratello di Leo - e un ragazzo che lavora alla Canottieri. La mamma, arrivata subito sul posto, ha accusato un malore quando ha capito che la situazione era disperata ed è stata soccorsa dai sanitari del 118. 
A rendere complicate le ricerche, tra l'altro, l'acqua non proprio limpida del lago. Anche per questo quella zona era stata interdetta alla balneazione.
Sul posto sono arrivati il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini e la polizia municipale.  "Il fondo del lago è melmoso - ha ricordato Gabbanini -. Qui da sempre c'è un divieto di balneazione. Attualmente il bacino è della Regione Toscana che lo ha acquistato dalla Borgioli". 

Gabriele Mori

 

Ultima modifica il Venerdì, 22 Giugno 2018 15:14

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466