Logo
Stampa questa pagina

Provincia di Pisa, calano i furti e aumentano gli arresti

Vota questo articolo
(1 Vota)

poliziaarrestoCalano i furti in abitazione ma aumentano quelli in esercizi commerciali e gli scippi. Sono alcuni dei dati del rapporto della questura di Pisa per capoluogo e provincia che consentono di tracciare un quadro complessivamente in miglioramento tra il 2017 e il 2018. In particolare per quello che riguarda i furti in genere c'è da segnalare un calo di circa il 15,31 per cento in provincia che a Pisa capoluogo raggiunge il 17%. Gli episodi sono infatti passati, in provincia, dai 13.268 del 2017 agli 11.237 dell'anno appena concluso.
Bene anche i risultati sul fronte dei furti in abitazione, con un calo del 10% in provincia e dell'11% a Pisa.

 

Diversa la situazione per quello che riguarda i furti in esercizi commerciali: essi sono passati dai 1.067 - su base provinciale - del 2017 ai 1.010 del 2018, con un calo del 5%. E' andata diversamente a Pisa, dove invece sono aumentati del 3,25%. I furti con strappo calano in provincia (-11%) ma aumentano a Pisa, del 9,47%.
Calo dal 9 all'11% invece per i furti con destrezza.
Nel corso dell'ultimo anno non sono mancati infatti i risultati sul fronte delle attività investigative e degli arresti. Sono stati 263 le persone finite in manette nel 2018, rispetto ai 181 del 2017. 895 le denunce, poco di più nel 2017 quando furono 998. Sono state inoltre irrogate 228 misura di prevenzione (nel 2017 erano state 185) ed emessi 130 fogli di via. Nell'ultimo anno poi sono stati 8 i daspo, tre i daspo urbani e 207 i provvedimenti di espulsione emessi, molti di più rispetto al 2017 quando furono appena 36.
Centocinquanta poi gli ordini di allentamento da parte del questore nel 2018, mentre nel 2017 furono 23. Sette licenze sospese a pubblici esercizi e 1.341 controlli a persone sottoposte a misure di prevenzione e sicurezza. Durante gli ordinari controlli sono state controllate 179.867 persone, contro le 140.456 del 2017. Controllati anche 9.138 veicoli e 170.685 documenti di soggiorno o di identità.
"Sono molto soddisfatto per il lavoro fatto nell'anno appena concluso, anche se lo considero un punto di partenza per migliorare ancora, ma i dati ufficiali ci confortano e dimostrano che la sicurezza partecipata funziona e ora ce lo dicono anche i numeri, con un calo dei reati del 15 per cento in tutta la provincia con punte del 17 per cento nel capoluogo e un autentico crollo dei furti in abitazione". È questo il commento del questore di Pisa Paolo Rossi, commentando i dati dell'attività. Quanto alle espulsioni, ha precisato, "si tratta di espulsioni mirate e i cui destinatari sono persone dalla provata pericolosità sociale per la reiterazione di reati predatori o connessi allo spacci di sostanze stupefacenti. Di queste 207 espulsioni, circa il 40% è stato eseguito con l'accompagnamento dei destinatari alla frontiera e altre 50 eseguite con il trasferimento degli stranieri presso i Cpr".

 

Ultima modifica il Mercoledì, 02 Gennaio 2019 23:45

Articoli correlati (da tag)

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466