Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Presi i pendolari del furto, colpirono anche a San Miniato

Vota questo articolo
(1 Vota)

IMG-20180323-WA0018Tra i circa 30 furti ritenuti opera loro, ce ne sono anche a San Miniato, Pontedera, Cascina. La banda di 12 persone, tutte straniere e di età compresa tra 20 e 47 anni, hanno colpito lungo l'asse della FiPiLi poiché viaggiavano su treno e bus, colpivano e scappano con la refurtiva. I 12, residenti tra Firenze, Pontassieve, Calenzano e Marina di Massa, sono al momento agli arresti, uno ai domiciliari e gli altri 11 in carcere.

Determinante nelle indagini di polizia di Firenze è stato il ritrovamento di un'auto rubata durante un furto in abitazione. Dentro gli agenti hanno trovato un telefono cellulare, forse dimenticato in carica da uno degli indagati. Una leggerezza non tipica della banda, che sceglieva i mezzi pubblici, indossa i guanti e si muoveva a volto coperto. Chi colpiva, poi, spesso lasciava a casa il cellulare. D'estate la maggior parte dei colpi: razzie di notte entrando dalle finestre lasciate aperte. Altre volte, invece, venivano forzatee le finestre e, altre ancora, venica rubata l'auto per raggiungere un mezzo pubblico. Per niente rare, infine, le volte in cui una donna veniva chiamata per recuperare i ladri. 

Ultima modifica il Martedì, 12 Febbraio 2019 21:21

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466