skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Rapinavano le farmacie con mascherine da chirurgo

Vota questo articolo
(1 Vota)

278ae750-2a50-4b2c-8d51-b876860378c0Assaltavano le farmacie travisando i volti con mascherine chirurgiche e cappucci, brandeggiando un coltello di grosse dimensioni per terrorizzare i presenti. Dopo una rapida attività di indagine, che ha portato i carabinieri della provincia di Pisa a "battere" Valdera e comprensorio del Cuoio, i malviventi sono stati identificati: domiciliavano tutti tra Santa Maria a Monte, Castelfranco di Sotto e Santa Croce sull'Arno.

Sono due le persone in custodia in carcere, una di Castelfranco e l'altra di Santa Croce mentre sono ancora liberi altri due uomini residenti a Santa Maria a Monte. c26e0ac7-63eb-4b0c-9819-39adb7213040L'operazione, denominata The Mask per il caratteristico travisamento cui i malviventi facevano ricorso per rendere difficoltoso il loro riconoscimento e eludere, nelle intenzioni, le investigazioni, ha avuto una svolta positiva con le acquisizioni delle immagini dei circuiti di videosorveglianze comunali e privati presenti sul territorio: infatti, da un'analisi accurata dei fotogrammi estratti da un sistema di lettura targa è stata individuata l'autovettura in uso ai malviventi, una Fiat Punto, mentre da quelli presenti in alcuni esercizi limitrofi alle farmacie rapinate sono stati estrapolati fotogrammi che permettevano di tracciare con precisione la dinamica dei fatti e identificare persino i malviventi durante i sopralluoghi.Tre le rapine finora attribuite alla banda. Ad aprile scorso hanno colpito a Perignano di Lari, alla farmacia Ricci, dove hanno preso 3.900 euro circa. Il 24 aprile a Latignano di Cascina due malviventi hanno fatto irruzione all'interno della Farmacia Nunziata, impossessandosi di 150 euro e uno smartphone e il 27 aprile a San Giovanni alla Vena di Vicopisano, due malviventi hanno rubato alla Farmacia Fontana 1.200 euro circa.
I due esecutori materiali erano collaborati dagli altri due complici, uno a bordo di autovettura e l'altro a piedi che fungendo da vedette e seguivano l'evolvere della situazione in modo da osservare e segnalare l'arrivo delle autovetture delle forze di polizia o intervenire in caso di reazione di passanti.
Un'indagine rapida, diretta dal sostituto procuratore della Repubblica di Pisa Giovanni Porpora e condotta dai Carabinieri della Compagnia di Pontedera, che ha permesso al Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Pisa Giuseppe Laghezza, di convalidare le risultanze probatorie raccolte ed emettere un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per tutti gli indagati.
Un'attività investigativa di tipo tradizionale, avviata dopo il primo episodio criminoso e che ha portato gli investigatori a battere il territorio della Valdera e del limitrofo comprensorio del Cuoio, scoprendo che i malviventi domiciliavano tra santa Maria a Monte, Castelfranco di Sotto e Santa Croce sull'Arno.
Determinanti, oltre alle indagini tecniche, sono state le acquisizioni delle immagini dei circuiti di videosorveglianze comunali e privati presenti sul territorio: infatti, da un'analisi accurata dei fotogrammi estratti da un sistema di lettura targa è stata individuata l'autovettura in uso ai malviventi, una Fiat Punto, mentre da quelli presenti in alcuni esercizi limitrofi alle farmacie rapinate sono stati estrapolati fotogrammi che permettevano di tracciare con precisione la dinamica dei fatti e identificare persino i malviventi durante i sopralluoghi e le individuazioni fotografiche attraverso le quali vittime e testimoni indicavano negli indagati i responsabili degli episodi di sottrazione del denaro con minaccia.
Sono in corso accertamenti per verificare l'eventuale coinvolgimento degli arrestati in altri episodi criminosi accaduti nelle vicine province di Pistoia e Lucca.
Dall'alba di stamane un ragazzo di 21 anni e uno di 27 si trovano nella Casa Circondariale di Pisa.
Altri due destinatari del medesimo provvedimento di 18 e 29 anni sono attivamente ricercati.

Ultima modifica il Mercoledì, 12 Giugno 2019 12:09

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466