Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

bacino roffia"Dopo decenni di contenziosi la vicenda giudiziaria che ha visto protagonista il Bacino di Roffia sembra essere terminata, ovviamente previo esborso di oltre due milioni di euro di soldi pubblici corrisposti al soggetto privato che a suo tempo contestò gli espropri mal praticati dal Comune" così Roberto Ferraro, del movimento Idea-Popolo e Libertà.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 22 Maggio 2017 12:16

Palazzina di Roffia, demolizione in estate

foto6La demolizione chiuderà una storia durata più di vent'anni. Una storia fatta di spreco e di abbandono, con un epilogo impensabile fino a pochi anni fa. Si chiuderà il 30 maggio, infatti, la gara per l'affidamento dei lavori di demolizione della palazzina del Bacino di Roffia.

Pubblicato in San Miniato

foto15 aperturaIl taglio del nastro fu celebrato 21 febbraio 2015, in attesa che il collaudo e il successivo passaggio di consegne alla Regione rendesse operativa un'opera strategica costata circa 14 milioni di euro. Ad un anno e mezzo di distanza, però, il colpo d'occhio della cassa d'espansione di Roffia è quello di un generale abbandono, con la vegetazione che cresce alta e rigogliosa su argini e canali. Il tutto in attesa degli ultimi lavori, ormai alle porte, che permetteranno di collaudare la cassa per affidarla definitivamente alle cure della Regione.

Pubblicato in San Miniato

bacino roffia"Non si tratta di creare un parco, ma semplicemente di tenere pulito quello che c'è, a cominciare dal percorso ad anello segnalato anche nella carta turistica del comune di San Miniato". Alessandro Niccoli, consigliere comunale di San Miniato Possibile, ribatte così alla posizione del sindaco Vittorio Gabbanini in risposta alla petizione lanciata pochi giorni fa sul sito change.org (leggi qui Roffia, Gabbanini: "Anche noi vogliamo il parco"). Petizione che chiede più decoro e sicurezza per il bacino di Roffia.

Pubblicato in Politica

20151214093243Il corpo senza vita galleggiava sotto a un pontile. Quello che lui stesso aveva risistemato dopo i danni dell'alluvione del 2013. I sommozzatori di Livorno lo hanno ritrovato poco dopo le 19 di oggi 14 dicembre nelle acque del bacino di Roffia.

Pubblicato in Cronaca

20150221 125411Anche l'ex presidente della Provincia di Pisa, Andrea Pieroni che seguì i giorni dell'alluvione di Roffia momento per momento ha partecipato all'inaugurazione del nuovo invaso per la sicurezza idraulica del bacino dell'Arno (leggi qui) "Un'opera di grande importanza - ha detto Pieroni -  che finalmente mette al sicuro un territorio". Lo ha detto Andrea Pieroni del nuovo bacino di Roffia, partecipando al sopralluogo poco più di un anno dopo l'importante esondazione che per giorni ha fatto stare in ansia mezza provincia di Pisa. Durante quella serie di eventi, quando Andrea Pieroni era ancora presidente della Provincia e a Pisa arrivò persino il capo della Protezione civile Franco Gabrielli, crollò anche una porzione di Mura di Volterra.
Il fango si è asciugato, ma la provincia ha continuato a rimboccarsi le maniche. "Quello di oggi – per Pieroni – è un grande risultato, specie se ripenso a quei giorni difficili. Un successo al quale possiamo aggiungere il primo lotto dei lavori per lo Scolmatore, due lotti dei quali, invece, non hanno ancora trovato un finanziamento. Ma non c'è solo il bacino dell'Arno: ci sono anche gli argini del Serchio da rinforzare e le casse d'espansione dell'Era da realizzare. Poi c'è il Cecina, nella zona di Saline". Tutti fiumi attorno ai quali non sono mancate situazioni di disagio. "Le grandi opere servono – prosegue Pieroni – ma serve anche una manutenzione costante del territorio: anche per questo bisogna trovare risorse ed evitare di rincorrere le emergenze".

Pubblicato in Dalla provincia

20150221 121031A poco più di un anno dal terribile evento alluvionale che, il 31 gennaio 2014, ha coinvolto le frazioni di Roffia ed Ontraino, si sono conclusi i lavori alla cassa di espansione. Questa mattina, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, insieme al sindaco di San Miniato, Vittorio Gabbanini ha compiuto un sopralluogo al bacino per verificare il risultato dei lavori.

Pubblicato in Politica

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466