skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

cisanelloVania Vannucchi non ce l'ha fatta. La donna ha lottato fino all'ultimo, ma ha perso l'estrema battaglia contro la violenza assurda, improvvisa e cieca dell'uomo che non riusciva ad accettare il suo rifiuto: l'ex collega Pasquale Russo, 46 anni, di Segromigno in Monte, che ieri mattina (2 agosto) l'ha aggredita dopo averla incontrata ai magazzini dell'ex Campo di Marte, dove aveva conosciuto l'ex barelliera della Coop Service assunta poi come operatrice socio sanitaria all'ospedale Cisanello di Pisa. Proprio a Cisanello, attorno alle 6 di stamani (3 agosto), Vania, 46 anni di Lucca, figlia del massaggiatore della Lucchese Alvaro Vannucchi, è morta dopo essere stata ricoverata in gravissime condizioni al centro grandi ustionati. Disperate fin dall'inizio le sue condizioni: l'uomo che l'ha uccisa l'ha prima cosparsa di benzina e poi le ha dato fuoco. Le fiamme l'hanno avvolta provocandole ustioni sul 90% del corpo.

Pubblicato in Dalla provincia

polizi notte 1Una lite per l'automobile è finita con un arresto per tentato omicidio.

Pubblicato in Dalla provincia

santa-croce-elisoccorso-cuoio-in-diretta 2È ricoverato in coma farmacologico il 42enne di Santa Croce rimasto ferito venerdì alle scuole Pascoli. L'uomo, impegnato a ritinteggiare i bagni dell'istituto nell'ambito del progetto 'Non ti scordar di me', è scivolato sbattendo violentemente la testa e riportando un grave trauma cranico (leggi qui Santa Croce, volontario di 42 anni cade mentre imbianca la scuola Pascoli).

Pubblicato in Cronaca
Domenica, 24 Aprile 2016 16:44

Meningite, a Cisanello una donna di 70 anni

cisanelloRicoverata a Cisanello a Pisa una signora di 70 anni affetta da meningite da meningococco di tipo C.

Pubblicato in Dalla provincia

polizia-miunicipaleCirca 30 agenti tra polizia e polizia municipale, intervenuti a Pisa questa mattina, 20 aprile, per sgombrare un campo nomadi alle spalle dell'ospedale Cisanello.

Pubblicato in Dalla provincia
Martedì, 03 Novembre 2015 18:33

Commissione Sanità per un giorno a Cisanello

sanità generica ospedaleUn giorno a Pisa per "un confronto e approfondimento con operatori, amministratori locali e cittadini, in vista della revisione della legge di riforma sanitaria". La commissione Sanità e politiche sociali della Regione, presieduta da Stefano Scaramelli (Pd), è in visita alle aziende ospedaliero-universitarie del territorio toscano.

Pubblicato in Dalla provincia
Sabato, 31 Ottobre 2015 13:08

Meningite, la maestra è stazionaria

ospedaleE' stazionaria. La maestra di Santa Maria a Monte colpita da una forma non contagiosa di meningite resta ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Cisanello, dove è arrivata nella notte tra il 29 e il 30 ottobre, trasferita dal Lotti di Pontedera.

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 30 Ottobre 2015 17:52

Il medico: "E' meningite ma non è contagiosa"

dottor malacarne asl 5 pisa"Non c'è nessun pericolo di contagio per chi è stato a contatto con la maestra di Santa Croce sull'Arno, ricoverata in rianimazione all'ospedale di Cisanello a causa di una meningite streptococcica causata da un'otite.

Pubblicato in Cronaca

ospedale-cisanelloNuovo grande lotto di posti auto gratuiti, in tutto 300, per il parcheggio A dell'ospedale di Cisanello, lato Ponte alle Bocchette”. L'apertura rappresenta il completamento del secondo lotto sui quattro previsti. Una volta a regime tutta l'area di sosta contrassegnata dalla lettera A consentirà la sosta a 1.879 auto, di cui 420 posti liberi e il resto riservati ai dipendenti dell'Aoup e dell'Università. Nel progetto complessivo

Pubblicato in Dalla provincia

sanità generica ospedaleNuovo caso di Meningite C all'ospedale di Cisanello, a rischo chi ha viaggiato in treno con il paziente sedendosi vicino a lui. La persona infettata dal meningococco è un infermiere di 26 anni residente a La Spezia e che lavora all'ospedale di area vasta di Cisanello all'unità operativa di chirurgia generale di Cisanello, i medici gli hanno diagnosticato, per precisione, una angina settica da meningococco gruppo C.

Il 26enne per raggiungere il posto di lavoro utilizza il treno e questo potenzialmente potrebbe avere esposto altre persone che si trovavano nel convoglio. Dalla asl spiegano che il rischio e quindi l'eventuale profilassi dovrebbe interessare solo chi era seduto vicino all'infermiere per quanto riguarda i passeggeri, ma la difficoltà è data dal fatto che non è possibile sapere in quale carrozza fosse la persona nelle tratte da lui utilizzate.
I treni su cui ha viaggiato l'infermiere che si sposta per lavoro tra La Spezia e Pisa e che ora è ricoverato sono:
- Il regionale Regionale da La Spezia per Pisa delle 12,15 e il Regionale da Pisa per La Spezia delle 21,36 nei giorni 15,16,20 ottobre.
- L'interCity da La Spezia delle 19,36 e il regionale da Pisa delle 21,36 nei giorni 17 e 22 ottobre.
- Il regionale da La Spezia delle 5,12 e il Freccia bianca da Pisa delle14,47 del 21 ottobre 2015.
L'Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana nelle ultime 24 ore ha già individuato 123 operatori sanitari e 40 soggetti di ditte esterne  (163 persone) che dovranno essere sottoposte a profilassi. Tecnicamente nelle ultime ore comunque i medici parlano di affezione da faringite, da cui è stato isolato il meningococco di tipo C. L'uomo rimane ricoverato in malattie infettive e le sue condizioni sono buone. Le procedure previste dalla profilassi per le persone che sono sicuramente entrate in contatto con il paziente sono subito scattate e i medici della Asl 5 sono in contatto coni colleghi della Asl di La Spezia dove il 26enne risiede. Dalla Asl inoltre aggiungono: "Si consiglia a tutti coloro che hanno fatto uso del treno nei giorni, orari e tratta indicati, di sottoporsi a sorveglianza sanitaria. Ciò significa che in caso di febbre sopra i 38 gradi è fondamentale rivolgersi al proprio medico".

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 4 di 6

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466