tatufestatestaskin

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Trimestrale, Credit Agricole: italiano il 25% dell’utile

Vota questo articolo
(1 Vota)

credit agricoleIl peso italiano in Credit Agricole è significativo, i numeri parlano chiaro. Con le tre banche acquisite, Carismi in testa. La banca francese ha registrato nel primo trimestre un utile netto pari a 856 milioni di euro. E Il risultato netto aggregato in Italia è di 199 milioni di euro. Quindi circa il 25% del risultato è stato merito del mercato italiano.

Nel primo trimestre 2018, l'insieme delle entità di Crédit Agricole in Italia ha registrato un utile netto pari a 199 milioni di euro (+7,5%). Gli impieghi raggiungono i 66,2 miliardi di euro a fine marzo 2018, in crescita dell'11,5% (compresa l'integrazione delle tre casse di risparmio di Rimini, Cesena e San Miniato) e i depositi e fondi si attestano a 257,9 miliardi di euro, raddoppiando rispetto allo stesso periodo dello scorso anno per effetto del cambiamento di perimetro.
Includendo le 3 banche acquisite il 21 dicembre 2017 il Gruppo raggiunge in Italia i 4 milioni di clienti.

 

Il Gruppo presenta volumi in aumento su tutte le componenti rispetto a fine 2017: masse di impiego (+1,5%), raccolta gestita (+1%) e raccolta diretta (+0,4%).
Crescita sul fronte dei ricavi (+2% perimetro storico gestionale escludendo l'ingresso delle tre Casse) trainata dalla buona performance delle commissioni (+3%).
In ulteriore miglioramento la qualità dell'attivo, con un livello di copertura complessivo dei crediti deteriorati del 57%.
Patrimonializzazione solida con un Total Capital Ratio al 14,6%. La liquidità si attesta su livelli ben al di sopra dei limiti regolamentari, con un indicatore LCR al 204%, a fronte di un requisito pari al 100%.
La performance trimestrale del Gruppo è sostenuta da un'attività commerciale in grande crescita indirizzata al sostegno dei privati e delle imprese e allo sviluppo del risparmio gestito.
In forte crescita la base clienti, con 37mila circa nuovi clienti acquisiti (+20% vs mar-17) grazie alla buona performance delle nuove leve di acquisition, soprattutto sul mondo online e sui nuovi canali in via di sviluppo (consulenti finanziari e partnership con università). Cresce il contributo del canale digitale anche in termini di prodotti venduti (+70% rispetto all'anno precedente) con un incremento del contributo delle vendite online al totale vendite del Gruppo dal 18% di marzo 2017 al 26% a marzo 2018.
Buona la performance del comparto WM dove il Gruppo registra una crescita sia dello stock del gestito che dei collocamenti (+2%). Le commissioni WM risultano in aumento (+8%) grazie ad una nuova gamma di prodotti a sostegno della crescita.
Positivo nel primo trimestre dell'anno l'andamento di Monetica, Pos e Bancassurance, sostenute da nuovi prodotti (vendita nuovi POS +80%), accordi commerciali con i circuiti e iniziative a sostegno della crescita nella bancassurance sui comparti guida (+19%), casa (+1%) e infortuni (+7%). In aumento la quota di mercato dei mutui per il Gruppo, con uno stock mutui casa che realizza un +7% superiore al mercato (+3%).
Il segmento Affari (aziende con fatturato inferiore a 5 mln di euro annui) cresce in maniera importante con i nuovi finanziamenti che fanno registrare un +14%, e la dinamica dei clienti che resta molto positiva (+6%). L'Agri Agro si conferma un settore caratterizzante per il Gruppo, con il trend dei volumi in aumento (+6%), così come il saldo netto dei clienti (+29%). In rialzo le masse di impiego dei finanziamenti alle imprese (+3%), con un deciso aumento delle commissioni su estero (+11%). Crescita significativa anche i volumi stipulati per il leasing (+50%).

Aggiornamento acquisizione tre casse
Il 21 dicembre Crédit Agricole Cariparma ha finalizzato l'acquisto delle Casse di Risparmio di Rimini, Cesena e San Miniato.
Le tre Casse acquisite hanno evidenziato nei primi tre mesi dell'anno performance superiori alle aspettative. Il rilancio delle tre banche passa attraverso un piano di sviluppo che nei primi 100 giorni del 2018 ha puntato da una parte alla difesa della base clienti e al recupero delle masse, e dall'altra al rilancio commerciale, attraverso un integrazione del modello commerciale del Gruppo e alla vendita dei prodotti della gamma Crédit Agricole. I volumi ad inizio aprile evidenziano una crescita di tutte le componenti rispetto a fine 2017: impieghi (+1%), raccolta gestita (+2%) e raccolta diretta (+4%). La base clienti evidenzia una crescita nei primi tre mesi dell'anno, con un saldo netto superiore a 1.500 clienti.

Nel dettaglio nel primo trimestre 2018 l'insieme delle entità di Crédit Agricole in Italia ha registrato impieghi per 66,2 miliardi di euro a fine marzo 2018, in crescita dell'11,5% anno su anno (compresa l'integrazione delle tre casse di risparmio di Rimini, Cesena e San Miniato) e i depositi e fondi si attestano a 257,9 miliardi di euro, raddoppiando rispetto allo stesso periodo dello scorso anno per effetto del cambiamento di perimetro. Includendo le 3 banche acquisite il 21 dicembre 2017 il gruppo raggiunge in Italia i 4 milioni di clienti.
Per quanto riguarda il gruppo bancario Credit agricole Italia ha conseguito nei primi tre mesi del 2018 un risultato netto pari a 60 milioni di euro (in crescita del 9% rispetto al primo trimestre 2017), nonostante siano inclusi i costi di integrazione delle 3 Casse di Risparmio di Rimini, Cesena e San Miniato. Il gruppo presenta volumi in aumento su tutte le componenti rispetto a fine 2017: masse di impiego (+1,5%), raccolta gestita (+1%) e raccolta diretta (+0,4%). In ulteriore miglioramento la qualità dell'attivo, con un livello di copertura complessivo dei crediti deteriorati del 57%. Mentre il Total Capital Ratio si attesta al 14,6%. La liquidità si attesta su livelli ben al di sopra dei limiti regolamentari, con un indicatore Lcr al 204%, a fronte di un requisito pari al 100%.

Ultima modifica il Mercoledì, 16 Maggio 2018 16:59

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Mercato

An error occured during parsing XML data. Please try again.
Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466