Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

cosimo maria masiniUna giornata dentro al vino. Per degustare i vini e assaggiare gli altri prodotti della terra e anche per capire quale strada fa il vino, dalla terra alla bottiglia. L'azienda vinicola biodinamica Cosimo Maria Masini in collaborazione con l'associazione Tra i Binari e Officine Cavane e il gruppo di danze e percussioni Giguywassa, per Cantine aperte organizza una giornata in via Poggio al Pino 16 a San Miniato. Domenica 26 maggio, Cantine aperte è dalle 11 alle 18.

Pubblicato in in Azienda

gruppo-terre-di-pisa-stampaCi sono anche 5 aziende di San Miniato, aderenti ai Vignaioli di San Miniato, tra le 36 che partecipano alla seconda edizione di Terre di Pisa – Terre del Vino, una due giorni dedicata alla scoperta e alla degustazione dei vini del territorio che nel 2018 racconta esportazioni per 54milioni di euro.

Pubblicato in in Azienda

consorzio-terre-di-pisa-tamburini-pressNasce il consorzio a tutela dei vini di Terre di Pisa. Il vino è un prodotto tipico della provincia di Pisa e la sua qualità è certificata dal marchio Dop Terre di Pisa. A tutela di questo prodotto, che costituisce una fetta importante del mercato e delle esportazioni locali in tutto il mondo, è nato un consorzio di sette aziende che si pongono come obiettivo quello di tutelare il marchio ma non solo.

Pubblicato in Dalla provincia

20160302034600"Di questa annata sono molto felice. In questo posto c'è un'uva fantastica, in condizione invidiabile. Mancava da tanto un'annata così". È difficile trovare Leonardo Beconcini scontento della sua uva, ma neppure sentirlo così tanto carico è facile. Se l'estate segnata da piogge regolari è stata un cruccio per gli operatori della costa, ha dato i suoi frutti agli agricoltori, che hanno dovuto annaffiare poco. Di questa estate resta il caldo diurno, ma il fresco della notte è già un assaggio di autunno, che significa da sempre vendemmia. Sulle colline di San Miniato, il primo a partire, quasi sempre, è proprio Beconcini, visto che le sue viti di tempranillo sono tra le prime a fruttificare.

Pubblicato in San Miniato

vino calice rossoIl corso di Sommelier della lelegazione storica Fisar Pontedera avrà inizio il 13 marzo 2018 alle 21, alla Ute (Università della terza età di Pontedera) in via della Stazione Vecchia. È l'inizio di un nuovo ciclo di tre livelli per ottenere l'attestato di Sommelier Fisar (Federazione italiana sommelier albergatori ristoratori), attestato riconosciuto a livello italiano ed estero, in quanto Fisar è riconosciuta dal ministero italiano, il corso conferisce una qualifica totalmente professionale.

"Durante il primo livello - Federico Fiaschi, consigliere e responsabile servizi sommelier Fisar Pontedera - ci si avvicina al mondo del vino con nozioni di viticultura, enologia, spumantizzazione, vini speciali, birre, distillati e le funzioni del sommelier.
Con il secondo livello, che avrà inizio a settembre 2018 sempre alla Ute di Pontedera, l'apprendimento si sposta sull'enografia italiana ed internazionale per poi finire con il terzo livello dove verranno messi in pratica i due livelli precedenti e si apprenderà la tecnica di abbinamento cibo e vino.
Ovviamente alla fine di ogni lezione (dal primo al terzo livello) verranno degustati una media di tre vini per dar modo ai corsisti di esercitare le proprie abilità degustative.
I tre livelli sono indipendenti anche se ognuno propedeutico del successivo.
Alla fine del primo e del secondo livello i corsisti affronteranno un test di autovalutazione, mentre alla fine del terzo livello un vero e proprio esame scritto, orale e pratico il cui superamento conferirà loro il titolo di sommelier.
Frequentare un corso sommelier conferisce importanti competenze come la scelta di un vino per una cena tra amici, lavorare nella sala di un ristorante o hotel e quindi farne una professione. Dovrebbe esser sfatato il mito del sommelier come mescitore di vino e gli andrebbe conferito il ruolo che effettivamente ha: una persona altamente professionale che ha studiato per arrivare a quel risultato".

Per informazioni contattare Federico Fiaschi al 3491753144.

 

 

Pubblicato in Dalla provincia

3 2Una truffa in piena regola ai danni di un'azienda di Fucecchio. A finire nei guai, per aver acquistato, lo scorso 7 novembre a Petroio 400 bottiglie di vino pagando con un assegno non esigibile tre persone, denunciate per il reato di truffa e ricettazione.

Pubblicato in Cronaca

festaromaianoCastagne, castagnacci, necci, crepes e vino, di quello buono, specificano gli organizzatori al Romaiano, la festa di San Donato giunta quest'anno alla 22esima edizione. L'appuntamento, per tutti, è per domenica (22 ottobre).

Pubblicato in San Miniato
Mercoledì, 11 Ottobre 2017 12:40

Università del tempo libero a scuola di cucina

downloadCucina e degustazione del vino: saranno questi i temi affrontati durante la prima lezione dell'università del tempo libero, in programma per mercoledì 11 ottobre e promossa dall'associazione "Eumazio", in collaborazione con il comune di Santa Maria a Monte e le altre associazioni del territorio.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

filariNella bottiglia non si vedono. Ma quando si annusa il vino, con gli occhi chiusi, quei filari che si perdono tra terra e cielo, bagnati di rugiada e scaldati dal sole, si sentono nitidi. Mescolati all'odore di umido della cantina, che si impregna di dolce in questa stagione. Il vino è così: si gusta con gli occhi e con il naso prima di arrivare in bocca. Perché il sapore, alla fine, è la sintesi degli altri sensi, è un sorso di un mondo. E di un lavoro lungo, che a volte richiede anni. Tre, per esempio, quelli che passano in cantina i rossi di Tenuta di Ghizzano e La Spinetta, due delle 50 aziende presenti domani 6 novembre a Sapori d'Autunno, la rassegna del gusto a chilometro 0 che si prepara al Centrum Sete Sòis Sete Luas di Pontedera (qui Sapori d'Autunno, 50 aziende per la festa del buon gusto).

Pubblicato in in Azienda

vignaioli san miniatoIl sole di giorno, ma non troppo. Notti mai calde, acqua quanto basta. Sono gli ingredienti fondamentali di quello che si prospetta come un vino di ottimo livello, da imbottigliare nelle cantine dei Vignaioli di San Miniato. Vini rossi, in prevalenza, quelli cioè che "si fanno in vigna". Un'ottima raccolta, quindi, che fa degustare un'annata notevole. E' l'ottimismo il segreto di Leonardo Beconcini, presidente del consorzio dei produttori vitivinicoli di San Miniato.

 

Pubblicato in San Miniato
Pagina 1 di 2

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Mercato

An error occured during parsing XML data. Please try again.
Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466