Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Braccetto "in tempi rapidi": ci sono soldi e convenzione

Vota questo articolo
(1 Vota)

cantoniere"Da domani (che, poi, sarebbe oggi), andremo molto più spediti nei lavori per ricongiungere le zone industriali di Castelfranco di Sotto e Santa Croce sull'Arno". Lo ha detto il sindaco di Castelfranco Gabriele Toti nel consiglio comunale di ieri sera 6 luglio, nel quale è stata votata all'unanimità dei 13 presenti la convenzione urbanistica per la costruzione del braccetto di collegamento tra l'area industriale del macrolotto e la Bretella del Cuoio, convenzione che mette in carico a Castelfranco anche la successiva gestione dell'opera, nonostante si trovi sul territorio di Santa Croce.

Su questo, sulle competenze in materia di gestione, il consiglio comunale ha discusso a lungo, a partire dall'intervento del consigliere e presidente della commissione Lavori pubblici Giosafat Scaduto, rendendo necessaria l'aggiunta di un ulteriore paragrafo alla convenzione, da sottoporre agli altri soggetti, che decideranno se considerarla o meno, senza rendere necessario un ulteriore passaggio in consiglio.
Ora si aprirà la gara d'appalto al ribasso per l'affidamento dei lavori della strada per il primo lotto, al quale ne seguiranno altri due per la realizzazione della rotatoria e per le opere compensative. "I 430mila euro necessari al completamento del primo lotto ci sono", ha garantito il sindaco Toti, chiarendo i dubbi di alcuni consiglieri e provando a quantificare il necessario per gli altri due: 70mila per la rotatoria, 30 per gli altri lavori, "da cercare fin da subito", con bandi, progetti e tutto il resto. E anche i terreni, già acquistati dagli imprenditori del macrolotto. Da pubblicare il bando, non di appalto integrato (con clausole che impegnino il vincitore, per esempio, a garantire la manutenzione per un numero da stabilire di anni o a garantire cantieri a chilometri 0, come richiesto da alcuni consiglieri, compreso il capogruppo di maggioranza Turini) probabilmente, visto che la procedura è più gravosa, anche in termini di tempo. E qui, di tempo, ne è già passato parecchio: per questo anche la minoranza in consiglio ha votato la convenzione. Il suo braccetto, ha ricordato la consigliera Aurora Rossi, il comune di Santa Croce l'ha avuto dopo pochi mesi, agevolato, c'è da dirlo, dal fatto di avere un terreno di proprietà proprio dove serviva. "Questa convenzione – ha sottolineato, poi, Rossi – svantaggia i castelfranchesi, avvantaggiando i santacrocesi". D'altra parte, il collegamento tra le due aree industriali e con la Bretella, per questi imprenditori è necessario e fa comodo anche agli altri cittadini, soprattutto considerando che, spiega Toti: "Non è solo un'attenzione alle aziende e a chi investe, ma alla viabilità in generale. La Bretella è stata realizzata senza tenere conto delle due ali di collegamento verso Castelfranco e Santa Croce: con il Braccetto, auspico un miglioramento generale della viabilità, anche in via delle Confina, dove potremmo rifare il manto stradale che si conserverà più a lungo con parte del traffico dirottato altrove". Difficili le stime sui tempi, anche se Toti li vorrebbe "rapidi" e ricorre il termine "qualche mese", che potrebbe essere declinato in un anno. Ma per mettere fine a un problema già vecchio e che riguarda qualche centinaia di metri di strada. Una strada di Santa Croce, sulla quale Castelfranco farà manutenzione ordinaria e straordinaria, volutamente indicata ma senza limiti di tempo, salvo diverso accordo in sede di ratifica. "Non è la prima volta che accade – spiega Toti -, anche la circonvallazione di Altopascio è di proprietà della Provincia di Lucca e anche con Santa Croce ci sono precedenti. A me, come a quelli che hanno bisogno di quel collegamento, non importa a chi appartiene, ma importa che si faccia presto". Votate le priorità, il consiglio comunale ha deciso di riaggiornarsi: la discussione dei punti all'ordine del giorno proseguirà martedì 14 luglio alle 21.

 

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Luglio 2015 20:00

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466