Logo
Stampa questa pagina

Rapina in villa a Orentano, in tre picchiano il padrone di casa

Vota questo articolo
(2 Voti)

ORENTANO CC NOTTE VIA CONFINEBrutta nottata per un coppia di anziani coniugi residenti in via del Confine a Orentano. I due coniugi lei di 70 anni lui di 82 infatti non solo sono stati derubati, ma lui è anche stato ferito nel tentativo di opporre resistenza ai tre malviventi, probabilmente una banda di stranieri non del posto.

Il marito si trovavano fuori della casa in giardino e stavano parlando con la vicina di casa. Quando è rientrato per tornare nell'abitazione se li è trovati davanti proprio mentre i ladri, dopo aver ripulito la cassaforte stavano uscendo dall'abitazione, uno dei tre teneva ferma la moglie con una mano sulla bocca per non farla gridare e le ha causato dei brutti graffi sul volto, la donna una ex impiegata comunale, ha anche provato a reagire cercando di sferrare un colpo al basso ventre al ladro che la teneva ferma, ma lui l'ha graffiata in volto. I tre malvivneti quando si sono trovati davanti il padrone di casa poi, per garantirsi la fuga non hanno esitato picchiarlo. Prima gli hanno chiuso una mano nella porta di ingresso e poi lo hanno colpito nuovamente, alla fine dopo le botte ricevute, quando i rapinatori erano ormai lontani è stato portato all'ospedale. I tre si sono dileguati e i carabinieri li stanno cercando, nella zona del Comprensorio, nella Piana di Lucca e in Val di Nielvole. I rapinatori, che dal modus operandi, farebbero pensare a una banda specializzata nei furti in casa, hanno fatto perdere le loro tracce rapidamente dopo il colpo. I militari sono intervenuti subito dopo l'episodio, appena è stato dato l'allarme dai vicini di casa e quando sono arrivati in via del Confine davanti alla villettina a due piani a Orentano hanno capito che i tre ladri non aveva esitato a trasformarsi in rapinatori e ad alzare la mani contro i padroni di casa. Per l'uomo è stata subito chiamata un'ambulanza e successivamente anche la moglie è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso. Anche se le percosse non hanno procurato lesioni gravi, vista anche l'età al pronto soccorso è stata stimata una prognosi di 7 giorni.
I malviventi che si sono introdotti in casa, utilizzando un piede di porco, dirigendosi poi subito verso la cassaforte al primo piano, probabilmente non avevano messo in conto di trovarsi faccia a faccia con i padroni di casa. Alla fine comunque sono fuggiti con un bottino di alcune migliaia di euro tra monili di valore e soldi contante.
In via del Confine, a due passi dal centro di Orentano comunque per i residenti è stata una notte movimentata dall'arrivo delle gazzelle dei carabinieri e dei mezzi del 118. I residente sono abbastanza scossi anche perché come dicono alcuni vicini "E' inaudito che questi criminali si accaniscano in questo modo contro due persone anziane arrivando a rischiare di procurargli lesioni gravi o che la sitauzione possa degenerare anche in conseguneze peggiori. Speriamo che i carabinieri riescano ad arrestarli perché sono soggetti sicuramente pericolosi".

 

Ultima modifica il Venerdì, 17 Luglio 2015 15:27

Articoli correlati (da tag)

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466