skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Incendio in un capannone Waste, "non mangiare frutta e verdura"

Vota questo articolo
(4 Voti)

WhatsApp Image 2016-09-10 at 11.05.05Alla 6 di questa mattina è scattato l'allarme per un incendio in una discarica che si trova all'interno di un capannone della Waste Recycling in via Usciana al confine tra Castelfranco di Sotto e Santa Croce sull'Arno.

 

Le cause del rogo sono ancora da stabilire da parte dei vigili del fuoco del distaccamento di Castelfranco di Sotto e di Pontedera, intervenuti con 6 veicoli antincendio e 23 uomini. Sicuramente si può dire che all'interno del capannone che si trova nel complesso dell'impianto di smaltimento rifiuti, vi erano stoccati stracci e scarti di farmaci. Si tratta di circa 30 metri cubi di stracci triturati del peso di venti tonnellate che sarebbero dovuti andare allo smaltimento in Germania.
Dal rogo si è sprigionata una denzanube marrone che è stata sospinta dal vento in direzione di Castelfranto di Sotto, domani o forse lunedì i tecnici di arpat faranno i campionamenti sull'ambiente circostante in particolare sulle coltivazioni cominciando da quelle a foglie larghe, Arpat stima che i risultati saranno disponibili presumibilmente entro una settimana.
Ad innescare la scintilla, secondo una prima ipotesi, potrebbe essere stato un oggetto metallico finito tra i rifiuti che si è poi surriscaldato durante la lavorazione, producendo una scintilla che ha surriscaldato gli materiali, composti da stracci o carta con oli e solventi, toner e medicinali scaduti. Le fiamme sono state domate poco prima delle 7, anche se i vigili del fuoco hanno continuato a lavorare per bonificare anche il resto dei rifiuti. Durante l'incendio i fumi della combustione sono usciti dalle finestre sulla copertura, producendo un fumo molto scuro che è stato portato dal vento verso ovest, quindi in direzione di Castelfranco. Secondo Arpat, quindi, le uniche precauzioni potrebbero interessare solo Castelfranco.
Sul posto sta intervenendo anche personale del nucleo NBCR della sede centrale di Pisa esperto in sostanze pericolose insieme al personale Arpat per la valutazione dell'impatto ambientale. L'allarme del sistema di rilevazione è scattato poco prima delle 6, ma è probabile che l'incendio di sia sviluppato almeno un'ora prima nel corso della notte. I rifiuti stoccati nel magazzino, ubicato nel lato santacrocese del complesso Waste, vengono sottoposti ad un processo di triturazione.

Attenzione all'orto
Su indicazione di Arpat, i sindaci di Castelfranco Toti e Santa Croce Deidda invitano "la popolazione che vive nei pressi dell'impianto a non consumare frutta e ortaggi coltivati negli orti domestici fino a questa mattina e di lavare nuovamente eventuali abiti stesi all'aperto. L'incendio ha avuto una durata limitata così come limitato è stato il quantitativo di rifiuti bruciati. Sul posto sono ancora presenti per le operazioni di bonifica il personale dell'azienda, i vigili del fuoco e Arpat".

 

 

Ultima modifica il Domenica, 11 Settembre 2016 16:21

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466