skinKaroqcuoio

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Rifiuti alle Cerbaie, due persone rintracciate e multate

Vota questo articolo
(1 Vota)

1779664 10208210268711988 2494045211165004338 nAvevano abbandonato sacchi di rifiuti lungo la strada, nei pressi di Orentano, ma dimenticando al loro interno alcuni indizi che hanno permesso di rintracciare i loro nomi. Così la polizia municipale di Castelfranco è riuscita a multare due persone, destinatarie di altrettante sanzioni da 500 euro ciascuna.

Nonostante l'abbandono selvaggio nella zona delle Cerbaie, quindi, la "lotta" avviata ormai da anni nel comune di Castelfranco continua a produrre i suoi risultati, segnando qualche vittoria in una guerra che comunque si può vincere solo sul piano della civiltà. 

La prima delle due sanzioni è il risultato dei controlli di pochi giorni fa, quando la Polizia Municipale è intervenuta a Orentano lungo la Via Bientinese, nella località meglio nota come "Argine del prigioniero", area spesso soggetta al fenomeno di discariche abusive. Durante l'operazione, è stata rinvenuta una grossa quantità di materiale abbandonato illegalmente e, da alcuni indizi rintracciati sul posto, è stato possibile risalire ad uno degli autori del gesto. La persona è stata quindi multata dagli agenti dcon una sanzione pecuniaria di 500 euro. Già alcune settimane fa, sempre nella stessa area, un'altra persona era stata individuata dalle forze dell'ordine dopo aver gettato lungo la strada rifiuti di ogni genere. Anche il quel caso era scattata una multa della medesima cifra per punire l'illecito.

"Sappiamo che ci sono situazioni critiche in tutto il territorio comunale che si concentrano soprattutto nella zona di Orentano, lungo la Via Bientinese - ha commentato il sindaco di Castelfranco Gabriele Toti - e l'impegno dell'amministrazione comunale nel contrasto all'abbandono abusivo dei rifiuti non si ferma. La situazione è sotto la nostra più vigile attenzione. Abbiamo rafforzato i controlli e coinvolto nelle operazioni anche gli enti preposti alla gestione delle aree interessate, nel nostro caso la Provincia, essendo in gran parte implicate strade provinciali".
Già a fine novembre l'amministrazione aveva dotato Orentano di due telecamere per controllare i veicoli in entrata e in uscita dal paese, alle quali a breve si aggiungeranno altre due fotocamere mobili contro l'abbandono di rifiuti, grazie al finanziamento recentemente varato dalla Regione Toscana (leggi qui Telecamere 'a pioggia' sul comprensorio grazie alla Regione). Castelfranco è infatti tra le 63 amministrazioni toscane vincitrici del bando regionale che riceveranno il cofinanziamento per l'acquisto e l'installazione di sistemi di videosorveglianza, ognuno in base ai progetti che singolarmente ha presentato secondo le proprie esigenze.
"Questa ulteriore implementazione nella videosorveglianza permetterà un controllo più mirato sulle zone maggiormente colpite da fenomeni di degrado- ha aggiunto il sindaco - Grazie al progetto che abbiamo presentato in Regione lo scorso ottobre, selezionato per il finanziamento, potremo avere due occhi in più per tutelare il nostro territorio. Oltre alle fotocamere sarà inoltre impiegata di un'apposita applicazione con la quale i cittadini potranno segnalare alla Polizia Municipale gesti illeciti e altri problemi sul territorio, senza dover presentare specifica segnalazione all'ufficio protocollo del Comune, con la possibilità di corredare il tutto di immagini e foto scattate con il cellulare".

 

Ultima modifica il Venerdì, 30 Dicembre 2016 21:00

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466