Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Castelfranco a teatro, stagione tra risate e musica

Vota questo articolo
(2 Voti)

cataldoSta per partire la nuova programmazione di spettacoli al Teatro della Compagnia di Castelfranco di Sotto per un 2018 pieno di novità stimolanti e intrattenimento selezionato. Un cartellone ricco di nuove proposte che riconferma la valorizzazione del teatro amatoriale di qualità, strizza l'occhio alla comicità regionale e si apre alla ricerca di titoli originali che attraggano sempre nuovi spettatori.

Il teatro comico apre la rassegna e il 2018, concentrata a gennaio. Febbraio porterà il musical e la collaborazione con Musicastrada garantirà altri spettacoli musicali, compreso uno dedicato a Battisti, a 20 anni dalla morte. Da febbraio ad aprile, la rassegna sarà “Vetrina teatro” e sul palco saliranno gli attori amatoriali. "In un quadro di difficoltà generale - ha detto il sindaco di Castelfranco Gabriele Toti – continuiamo a investire in cultura. Lo facciamo per valorizzare quello che il nostro territorio offre, come il Four Red Roses ed il nostro teatro. Questo per noi è un tassello fondamentale della politica culturale. Ogni anno il Teatro vede varie iniziative, ma il cartellone porta tante persone, che incrementano di anno in anno. Significa che questa attività risponde ad una richiesta che c'è"."Casa della Cultura ma anche luogo di tutti - il teatro secondo l'assessore Chiara Bonciolini -. Questo voleva essere fin dall'inizio quel teatro. Castelfranco è una realtà importante sul fronte del teatro amatoriale. Le rassegne sono due: teatro comico, improntata alla toscanità e al vernacolo; vetrina teatro, giunta alla XXIII edizione con compagnie fuori regione".

 

Il programma
"Si tratta di un teatro d'autore e di qualità, per un programma al quale lavoriamo da settembre. È una buona annata, caratterizzata da riflessioni tutte molto introspettive e tematiche trasversali legate alla attualità" commenta Pietro Cataldo, del gruppo Four Red Roses. - Accoppiata vincente, quella fra teatro amatoriale e teatro d'autore, che non deve essere minimamente letto in una logica 'gerarchica'. Il vernacolo e l'amatorale non sono qualcosa 'di meno' dell'altro teatro. E' qualcosa di diverso, che in questo territorio ha una grande tradizione”.

Si parte da un mese di gennaio all'insegna del divertimento con la rassegna di 'Teatro Comico' che inaugurerà sabato 13 gennaio con la commedia tutta toscana "Accidenti a chi ti legò i' bellico", portata in scena dalla Compagnia teatrale di Marcignana (Firenze), condita da una serie di situazioni equivoche che si snodano all'interno di un gruppo familiare. Si prosegue il 20 gennaio con "O' che s'aì dalla Cice?", brillante pièce in dialetto fiorentino del Gruppo teatrale La Ginestra (Ginestra F.na), e sabato 3 febbraio con "Gli allegri chirurghi" (da un testo di R. Cooney), storia spassosa messa in scena dalla Compagnia del Molo di Viareggio (Lucca). Il cartellone si arricchisce subito da febbraio di una grande novità: il musical "Saving Mr Banks – con un poco di zucchero", spettacolo liberamente ispirato all'omonimo film del 2013, per la regia di P. Trivellini, che si basa sulla storia di successo di Mary Poppins. Una storia dentro una storia portata sul palco dalla compagnia ButiTeatro sabato 10 febbraio. La musica non si ferma qui. Il Teatro della Compagnia vede quest'anno la collaborazione con Musicastrada per l'organizzazione di due concerti che differenziano la programmazione teatrale e fanno gustare in platea il piacere della buona musica. Sabato 10 marzo, in occasione del 20esimo anniversario dalla scomparsa di Lucio Battisti, suonerà per uno spettacolo speciale la tribute band Innocenti Evasioni di Firenze. Mentre un altro spettacolo musicale speciale è previsto per la chiusura della stagione, il 21 aprile.

Rinnovata anche quest'anno la storica rassegna 'Vetrina Teatro', da febbraio ad aprile, sono in cartellone sei spettacoli di teatro amatoriale di qualità, scelti con cura tra centinaia di proposte arrivate da ogni parte d'Italia. Una selezione di rappresentazioni di spessore che hanno girato nel circuito dei teatri professionali. Titoli di opere celebri che attireranno l'attenzione del pubblico per il loro valore e contenuto. La varietà è sempre una prerogativa della rassegna: si parte il 17 febbraio con "Chi ha paura di Virginia Woolf" interpretato dall'Associazione Culturale Giardini dell'Arte di Firenze, per poi passare alla commedia "Taxi a due piazze", il 24 febbraio, con esilaranti situazioni portate in scena dall'Associazione Culturale Il cassetto nel sogno di Pomezia (Roma). Sabato 3 marzo prenderà vita sul palco la storia di una donna coraggiosa, tenace e lucida: "Filumena Marturano", dall'opera di Eduardo De Filippo, la messa in scena della Compagnia teatrale Luna Nova di Latina. Il 17 marzo un'atmosfera di mistero e un intreccio avvincente sarà ricreata dalla compagnia Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta con "Improvvisamente l'estate scorsa" di Tennessee Williams. Sabato 7 aprile spazio alla rocambolesca commedia in costume, ambientata nel settecento, "La Commedia di Candido", interpretata dal Gruppo d'Arte Drammatica Città di Pistoia. Mentre il 14 aprile la Compagnia teatrale L'Anello di Cascina chiuderà la rassegna con lo spettacolo "Bugia - Palace Hotel", racconto comico fatto di scene divertenti, equivoci e colpi di scena. Anche quest'anno a fine stagione ci sarà la premiazione della XXIII edizione di Vetrina Teatro con la proclamazione dello spettacolo più apprezzato che ha calcato il palco del Teatro della Compagnia nel 2018.

 

Continua il teatro per bambini

Separatamente dal cartellone annuale, va avanti e volge al termine la rassegna di teatro per bambini "Fiabe e incantesimi", finanziata dal comune e organizzata in collaborazione fra Arci Zona Cuoio e TerzoStudio. Domenica prossima, 7 gennaio alle 17,30, ad andare in scena sarà un mix ben orchestrato di musica e scena, con varie tecniche teatrali sapientemente mescolate che porteranno in scena “Il carnevale degli animali”. Tratto da una delle più note opere di Camille Saint-Saëns, lo spettacolo è frutto della maestria e della sensibilità di Federico Pieri, artista poliedrico specializzato in magia comica e fantasismo. I quattordici brani musicali della composizione prendono vita in uno spettacolo che unisce cinque tecniche artistiche diverse: le ombre cinesi, la sand art, il teatro di figura, la prestigiazione e la clownerie. E così la marcia del leone, galline e galli, emioni, tartarughe, elefanti, canguri, pesci, asini, uccelli, fossili, il cigno si animano in un’unica storia che lascerà incantato il pubblico di tutte le età.ombre di magia9

Domenica 21, invece, buffi pagliacci di legno, pirati poeti, rottami parlanti, un robot con una moka al posto della testa, un’affascinante ballerina, fantasmi canterini... prenderanno vita appesi ai fili sottili della fantasia con lo spettacolo “Non perdere il filo”. E ci condurranno in un mondo in miniatura, dove le proporzioni si stravolgono e anche l'adulto torna bambino… Otto personaggi per altrettante microdrammaturgie che si susseguono a ritmo incalzante. Riferimenti musicali che ammiccano allo spettatore e sorprese di ogni genere, per uno spettacolo divertente, inaspettato, a tratti anche poetico. Le piccole storie sono legate da un unico filo conduttore: la paura in tutte le sue forme e sfaccettature. Paura del diverso e dell’inspiegabile, paura dell’amore e della morte, paura di crescere e di non crescere mai. Paura che sarà burlata, ribaltata, accettata e trasformata in occasione di riflessione e di risate. Lo spettacolo, ormai ben rodato, raccoglie le marionette costruite in due anni di lavoro artigianale passati ricercando materiali e tecniche, soluzioni e meccaniche, pensando un carretto su ruote che fungesse da supporto e scenografia.

 

 

Biglietti e abbonamenti
La biglietteria è aperta dalle ore 20,30 il giorno dello spettacolo presso il Teatro della Compagnia e le prevendite sono possibile presso l'Azienda Speciale Servizi Pubblici Locali sita in via Mazzini, 13 (tel. 0571 487235), aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15,30 alle 18,30. Dopo il successo dello scorso anno, anche per la stagione 2018 vengono riproposti gli abbonamenti teatrali per le varie rassegne. Ce ne sono a disposizione un numero limitato di 30, con queste soluzioni: Vetrina Teatro € 28; Teatro Comico € 18; Vetrina+Comico € 45,00. Il musical (10 febbraio) e i concerti (10 marzo e 21 aprile) sono esclusi dall’abbonamento. Prezzo biglietti singoli: € 7 platea, € 5 galleria. Inizio spettacoli (solo cartellone serale) ore 21,15. La rassegna “Fiabe e incantesimi”: 5 euro per gli adulti, 3 per i bambini (da 5 a 12 anni compresi), ingresso gratuito fino a 4 anni.

Nilo Di Modica

Ultima modifica il Venerdì, 05 Gennaio 2018 15:15

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466