Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Fibra ottica, nelle Cerbaie la questione dipende da Agcom

Vota questo articolo
(1 Vota)

La questione dell'estoti gabrieletensione della fibra ottica è sempre più cogente nei paesi della Cerbaie. A intervenire è il sindaco Gabriele Toti su stimolo di vari cittadini che gli chiedono lumi sullo stato dell'arte.

"Quando arriva? Ma ce l'abbiamo? Sono alcune delle domande che spesso, giustamente mi vengono poste – dice il primo cittadino -. Anche se non riguarda direttamente il Comune, rispondo per le informazioni di cui sono a conoscenza. Nel capoluogo la situazione è chiara. A Castelfranco le zone sono coperte e chi vuole può collegarsi richiedendo l'allaccio. Nelle frazioni la situazioni è diversa. Ad Orentano e Villa Campanile sono stati eseguiti gli interventi di realizzazione della fibra ottica. Da alcune settimane i cavi sono stati posizionati e collegate alle varie centraline che si trovano sul territorio. Tuttavia si tratta delle zone bianche cioè quelle aree 'non economiche' in cui Telecom ha effettuato l'intervento con fondi propri. Per poter attivare concretamente la fibra ottica e quindi farla usufruire dagli utenti permettendo collegamenti più veloci, è necessario ottenere l'autorizzazione dall'agenzia garante della concorrenza e del mercato. La situazione è, per quanto ho compreso – continua Toti - dovuta al fatto che Telecom sia intervenuto direttamente con risorse proprie e ci sono ricorsi per un possibile abuso di posizione dominante. Non so dire quali siano i tempi di attivazione della fibra. Tutto dipende da quando sarà concessa l'autorizzazione. Una volta ottenuto ci sono i tempi previsti per le forniture alle utenze". Per fare un esempio: se l'autorizzazione dovesse essere concessa a metà luglio, data che era stata ipotizzata ma senza alcuna conferma, l'utilizzo pratico avverrebbe a settembre.
"A Galleno - conclude il sindaco di Castelfranco di Sotto - la situazione è ancora diversa. Non è stata eseguita la copertura con la fibra. Telecom valuterà di fare l'intervento una volta avuta l'autorizzazione dall'agenzia garante per la concorrenza e il mercato. Ovviamente parlando con un tecnico di Telecom ho fatto presente la necessità di avere tempi il più veloce possibile, ma occorre l'autorizzazione della Agcom".

 

Ultima modifica il Mercoledì, 11 Luglio 2018 16:24

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466