Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Isola della Salute, servizi integrati nel progetto per Castelfranco

Vota questo articolo
(4 Voti)

ESTERNO4Riunire in un unico polo i servizi sanitari della medicina di base erogati dall'Ausl Toscana Centro con i servizi della società della salute e della farmacia comunale. Questo l'obiettivo dell'Isola della Salute di Castelfranco di Sotto, il cui progetto ideato da Gionata Gemmi e Giovanni Toni è stato presentato oggi 6 maggio al Teatro della Compagnia.

Dal punto di vista urbanistico, l'intervento sviluppa il concept di un'offerta qualificata di servizi alla persona attraverso una rigenerata vivibilità dello spazio urbano dell'Orto di San Matteo. L'Isola della Salute costituisce il risultato di più accordi di collaborazione tra il Comune di Castelfranco di Sotto, l'Azienda Usl Toscana Centro, la Società della Salute e l'Azienda Speciale Servizi Pubblici Locali di Castelfranco, mediante i quali trovano attuazione le sinergie necessarie per la realizzazione dell'intervento e per la fruizione degli spazi da destinare a sede della farmacia comunale e alle attività di carattere sanitario e sociale.
L'intervento prevede una riconversione degli ex spogliatoi del campo sportivo a spazi socio sanitari (Fabbricato A), con relative superficie in ampliamento. In questo edificio si prevede la realizzazione di otto ambulatori per la medicina territoriale di base (medici di famiglia), un ambulatorio per la medicina specialistica, uno per le attività di assistenza infermieristica e uno spazio dedicato ai servizi di assistenza sociale.
Nel Fabbricato B, dove attualmente sorge la farmacia comunale, è prevista una soluzione distributiva degli spazi. Il progetto prevede la possibilità di ricavare al piano terra della farmacia un unico e ampio spazio adibito alla vendita con doppio accesso (uno da via Solferino e l'altro dal Portico Urbano che collega via Matteotti con via Solferino). La farmacia comunale acquisterà una superficie complessiva di 300 metri quadrati: maggior spazio dedicato alla vendita, spazi per il personale e per servizi dedicati all'utenza (come Cup, esami del sangue, piccola diagnostica). Al piano primo verranno collocati alcuni ambienti di servizio della farmacia (magazzino e laboratorio), uniti a studi di medicina pediatrica, ambulatori dedicati alle vaccinazioni e sale pensate a misura dei piccoli utenti e dei loro accompagnatori (sale di attesa per allattare, spazi per intrattenere i bambini).
I due fabbricati, nonostante risultino ben distinti ed autonomi, andranno a costituire un unico polo socio sanitario che possa al suo interno caratterizzarsi nello scambio vicendevole dei suoi servizi.
Nell'elaborazione del progetto è stata data particolare attenzione all'impatto ambientale della ristrutturazione, prevedendo l'utilizzo di materiali e tipologie costruttive all'avanguardia che mirano al contenimento energetico. L'ampliamento del Fabbricato A sarà realizzato con un struttura in legno platform frame. Mentre per evitare il riscaldamento del tetto e delle superfici vetrate è stato pensato un sistema di ventilazione e di strutture frangisole. Il fabbricato è isolato dal terreno attraverso un solaio ventilato. Sarà realizzata una copertura fotovoltaica che produrrà energia elettrica green, un rivestimento verticale a verde e un tetto giardino, una soluzione ottimale per l'isolamento termico e per l'assorbimento delle acque metereologiche. Sarà inoltre effettuata una riqualificazione energetica della struttura esistente, attraverso un cappotto interno altamente performante.

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466