Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Barchini, San Bartolomeo fa il bis: vince Palio e Mini

Vota questo articolo
(3 Voti)

677231d5-de1e-4aef-91ba-e92a1e08cc9bSan Bartolomeo torna sul podio del Palio dei barchini, cancellando lo smacco di un anno fa e segnando l'ottava vittoria nella storia del Palio con la gara più veloce di sempre: 3 minuti 51 secondi e 28 decimi. E' il tempo firmato da Stefano Veltri ed Elia Ciarolo che ripetono le vittore del 2016 e del 2017, portando in contrada il cencio dell'artista Samanta Casagli e regalando la gioia al quartiere occidentale di Castelfranco. 

Nei primissimi metri la partenza sembra equlibrata, ma nell'allungo San Bartolomeo (partito in corsia 1) riesce a mettere il barchino più avanti di San Michele (in corsia 2 con Johnny Di Maria e Andrea Pescini). Sull'altro lato della pista, invece, i rivali di San Martino (in corsia 4 con Samuele Campinotti e Daniele Quarta, vincitori del 2018) finiscono per ostacolarsi con San Pietro (in gara con Federico Monti e Daniele Farese). Nell'impatto, provocato probabilmente da un bacchio sotto una delle ruote, il bachino verdearancio si impenna facendo cadere a terra Campinotti. Nel frattempo Veltri e Ciaraolo girano in testa alla prima curva seguiti dai gialloneri: i ragazzi di San Michele spingono forte, ma di fatto non riescono mai ad avvicinarsi ai rossoblù che chiudono senza sbavature una gara praticamente perfetta. San Martino intanto si lancia all'inseguimento di San Pietro, allunnando il distacco e "bruciando" i biancazzurri alla terza curva delle case popolari. Finisce così, con la festa di San Bartolomeo seguito nell'ardine da San Michele, San Martino e San Pietro.

 

Il palio Rosa

Le favorite delle vigilia non tradiscono le attese. Francesca Marcori e Diletta Macchi di San Pietro a Vigesimo trionfano nel Palio Rosa e portano definitivamente in contrada il trofeo della corsa al femminile, vinto per tre anni dal quartiere biancoazzurro. Sullo scatto, le ragazze di Vigesimo dimostrano subito di avere qualcosa in più, seguite dalle giallonere di San Michele Sara Masoni ed Eleonora Demi. San Bartolomeo (con Elisa Cetti e Jessica La Polla) e San Martino (con Benedetta Cavallini e Giorgia Toschi) si ostacolo e si agganciano fino a fermarsi a vicenda lungo le presse del rettilineo di partenza. È l'episodio simbolo della corsa, con la davantista rossoblù che a quel punto perde la testa: getta il casco sulla pista e inizia a correre lungo il percorso, protestando qualcosa contro il proprio allenatore, prima di essere placcata e fermata dai responsabili della propria contrada e del comitato.

A quel punto la gara è già scritta: San Pietro gestisce mentendendo sempre alcuni metri di distacco da San Michele, mentre le ragazze di San Martino, ormai attardate, concludono in terza posizione. Esplode la festa dei contradaioli di Vigesimo che alla vigilia confidava o molto nella corsa rosa per portare definitivamente in contrada il trofeo del Palio Rosa.


Il Mini Palio
È subito festa rossoblù al 33esimo Palio dei Barchini 2019 di Castelfranco di Sotto. San Bartolomeo si aggiudica i due giri del Mini Palio al termine di una corsa in cui è successo praticamente di tutto, con i quattro barchini che si agganciano e si fermano a vicenda già sul rettilineo di partenza.

 

Nei metri successivi al palco, la coppia di San Bartolomeo (Spagli e Venezia) si ostacola subito con quella di San Michele (Trivella e Gragnoli) che finisce per intraversarsi lungo la pista ostacolando anche San Pietro (Farese e Musta) e San Martino (Giannattasio e Nannei) che non possono così approfittare dell'occasione. Dalla mischia escono i rossoblù che riesco a girare per primi alla curva Duranti, seguiti da San Pietro e da San Martino che subito dopo finisce contro il muro di Villa Duranti, aprendo la strada a San Michele. Davanti, San Bartolomeo prende il largo, seguito da San Pietro che non riesce a colmare il distacco. Alle loro spalle, intanto, il dietrista di San Michele scende dal barchino dopo aver perso la gomma infondo al bacchio: sull'imbarcazione giallonera resta il solo Trivella, che ingaggia una lotta per difendere il terzo posto dei tentativi di sorpasso di San Martino. I verdearancio cadono di nuovo alla curva della case popolari, mentre un altro tentativo di sorpasso all'inizio del secondo giro finisce contro il palco. Alla fine San Martino chiude in quarta posizione con il davantista Roberto Giannattasio che deve ricorrere alle cure dei soccorsi per le escoriazioni riportate durante la caduta alla terza curva. San Martino ha presentato un reclamo contro San Pietro per aver lanciato i bacchi all'arrivo, cosa vietata dal regolamento. Il ricorso di San Martino è stato bocciato, quindi l'ordine del Mini Palio è confermato: San Bartolomeo vince in 2 minuti 52' 46", seguito da San Pietro, San Michele e San Martino.

Giacomo Pelfer
Foto: Gabriele Mori e Giuseppe Zagaria

Leggi anche Barchini, prove libere e qualifiche aspettando il Palio

Ultima modifica il Lunedì, 10 Giugno 2019 22:27

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466