Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Cambia aspetto il campanile simbolo di Castelfranco

Vota questo articolo
(2 Voti)

campcastParte il restauro del campanile simbolo di Castelfranco. Si tratta di un pezzo di storia che tornerà all'antico splendore e non solo. Sarà infatti trasformato in uno spazio culturale accessibile a tutti.

foto centroIl campanile di Porta San Pietro a Vigesimo, ingresso ad est del centro storico castelfranchese, sarà oggetto di un intervento di restauro e risanamento conservativo finalizzato alla messa in sicurezza ed al miglioramento statico e sismico. L'edificio costituito dalla porta-torre, oggi torre campanaria, che originariamente (nel XII secolo) faceva parte delle mura dell'antico Castello di Castelfranco, sarà recuperato e valorizzato in modo da renderlo accessibile da parte di turisti, ospiti, studenti e pellegrini. L'intervento vuole rendere la torre campanaria un'attrazione culturale che offre una fruizione allargata, visitabile da tutti, anche dai soggetti diversamente abili. L'obiettivo è quello di inserire questo luogo simbolico dall'alto valore storico in una rete di percorsi che, a livello comunale e sovracomunale, collegano i punti chiavi del patrimonio culturale locale.
Nel dettaglio i lavori alla storica porta-torre comprenderanno: il rifacimento delle scale di collegamento tra il piano terra e i livelli superiori, il risanamento dei solai e della volta a botte che caratterizza la porta, il rinforzo del soppalco esistente (con sostituzione del parapetto in legno attuale). Da un punto di vista della sicurezza, il progetto prevede una sostituzione delle reti attualmente utilizzate contro l'ingresso di volatili con reti elettrosaldate; un consolidamento della struttura con tiranti posizionati in punti strategici e un rifacimento dell'impianto elettrico con soluzioni estetico-percettive coerenti con le caratteristiche della Torre.
Lungo l'intero cammino di ascesa all'interno della torre è inoltre prevista la realizzazione di un percorso tattile-uditivo con step in prossimità dei vari livelli nei quali verranno spiegate le caratteristiche architettoniche e storiche dell'edificio storico, i diversi materiali impiegati e l'importanza e il fascino delle campane nell'ambito delle diverse realtà sociali, nonché la stratificazione dei vari interventi che nel tempo si sono succeduti in relazione alle vicende storiche locali e regionali.
Il progetto definitivo dei lavori alla torre campanaria è stato approvato dalla giunta comunale. Secondo le stime progettuali, l'intervento prevede un costo complessivo di 250mila euro. Con questo progetto il Comune ha partecipato ad un bando della Regione Toscana finalizzato alla valorizzazione delle mura storiche ed al potenziamento del patrimonio storico e culturale.
"L'intervento alla torre campanaria rientra tra le nostre priorità proprio per il valore storico e culturale dell'edificio – ha commentato il sindaco Gabriele Toti -  Un simbolico identificativo di Castelfranco che dev'essere tutelato e valorizzato. Per questo abbiamo deciso subito, ad inizio legislatura, di redigere il progetto definitivo e di partecipare al bando della Regione, confidando di poter attrarre risorse utili per la riqualificazione. Ovviamente continuiamo a perseguire e valutare ogni possibilità per il reperimento delle risorse dall'esterno con le opportunità che si presentano".

 

Ultima modifica il Giovedì, 11 Luglio 2019 12:15

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466