Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Cadono rami, sindaco chiude due aree a verde

Vota questo articolo
(2 Voti)

IMG 2783Caduta di rami, interdetto l'accesso a due aree a verde nel Comune di Castelfranco.
È successo iei (10 agosto) quando il Comune ha deciso l'interdizione all’accesso all’interno della aree a verde dii viale Vigesimo e via Pio La Torre, compresi i sentieri pedonali, ad eccezione dell’area di sgambatura cani.

La decisione è arrivata dopo una ulteriore caduta di rami all'interno della area verde sul viale Vigesimo nela notte fra venerdì e sabato. Nelle ultime settimane si sono verificati altri episodi dello stesso tenore in entrambe le zone ora interdette.
Il Comune ha già effettuato, l'ultima volta la scorsa settimana, interventi di manutenzione agli alberi ad alto fusto presenti in zona. Ma evidentemente la situazione di pericolosità non è definitivamente cessata, come dimostrato dalla caduta dei rami due notti fa.
È già stata programmata per l’inizio della prossima settimana una ulteriore verifica degli alberi in questione per constatarne la stabilità. Nel frattempo si è deciso in via cautelativa di interdire momentaneamente, in attesa degli ulteriori approfondimenti, l’accesso alle aree, "al fine di - dice il Comune - prevenire potenziali rischi per la pubblica incolumità che potrebbero verificarsi in caso di ulteriori cadute di rami. Il divieto di accesso alle aree a verde comprese tra l'Arno, viale Vigesimo e via Pio La Torre è da considerare una misura temporanea fino al cessare delle condizioni di pericolosità, finalizzata alla tutela della pubblica incolumità e della integrità fisica delle persone".
"Avevamo dato in precedenza incarico ad un agronomo - dice il sindaco Gabriele Toti - con lo scopo di effettuare una verifica sulle alberature lungo viale vigesimo e piazza Garibaldi e a seguito di questa, sono stati eseguite alcuni abbattimenti della situazione più critiche perché al primo posto deve esserci la sicurezza delle persone. Avevamo già deciso di anticipare a settembre gli interventi più complessi programmati per l’inverno.  Ribadiamo quanto già espresso qualche giorno fa, ovvero che l'amministrazione comunale per quanto possibile ha sempre cercato di fare la sua parte nella gestione del verde. Negli ultimi 5 anni è intervenuta con piani programmati di gestione del verde e potature su tutto il comune investendo molte risorse e diverse decine di migliaia di euro ogni anno. Specialmente in quella zona della pineta Lungarno sulla parte dove è presente area cani negli anni passati siamo già intervenuti con diverse potature; anche su viale Vigesimo, previo affidamento di perizia agronomica sulle piante di pino più vecchie, è intervenuta più volte così come nella pineta in via Romboli. Un’altra parte di interventi è in programma il prossimo inverno. Addirittura su viale Europa, causa interferenze alla linea elettrica Terna, due anni fa decidemmo di procedere ad un abbattimento completo di tutte le piante di pino. Castelfranco negli anni Settanta-Ottanta ha visto una piantumazione pini in quasi tutte le aree verdi comunali che con il tempo provocano anche danni a marciapiedi, strade e rappresentano un pericolo durante eventi atmosferici. Questa amministrazione continuerà il programma di interventi e messa in sicurezza a partire dal rifacimento di piazza Garibaldi dove proprio le piante di pino rappresentano il problema maggiore e sul quale occorrerà una seria riflessione".
"Sono ben consapevole che si tratta di una decisione molto forte seppur temporanea - chiude il sindaco - come la interdizione di una area di solito molto frequentata. Tuttavia al primo posto deve essere messa la sicurezza delle persone. Abbiamo un percorso che viene da tempo, con la verifica delle piante da parte di un agronomo ed alcuni interventi effettuati sul patrimonio verde pubblico che abbiamo. L'ultimo intervento è stato effettuato la scorsa settimana. Visto che si registrano ancora episodi come la caduta di rami, pur nella difficoltà della scelta ho preferito la chiusura perché prima di tutto viene la sicurezza delle persone. Già nella prossima settimana è previsto di definire alcuni interventi per rimuovere le situazioni di difficoltà".

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466