Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Let's festival bis, gli artisti locali in scena

Vota questo articolo
(1 Vota)

40751265 2335275106502137 8152850493433970688 ndi Nilo Di Modica

Let’s festival fa il bis: dopo il successo della prima edizione del festival di musica, arte e street food, a Castelfranco di Sotto ci riprovano e rincarano la dose. Oltre alle tre aree dedicate alla musica al cibo e all’arte, si aggiunge un quarto spazio dedicato ai più piccoli, con gonfiabili e animazioni.  È stato presentato oggi (3 settembre) all’orto di san Matteo il programma dei due giorni dedicati alla creatività, sabato 7 e domenica 8 settembre.

“Noi l'anno scorso facemmo una cosa ardita – commenta Gabriele Toti, sindaco di Castelfranco di sotto -: sostenere la follia di alcuni ragazzi. Era una cosa nuova nei metodi e nei contenuti e noi la sostenemmo. Non fu una decisione presa alla leggera e fu oggetto di confronto. C'era la volontà di dare una possibilità a questi ragazzi e anche solo ad occhio nudo si vedeva che era stato un successo”. “Sostenere questi ragazzi ha dato frutti – continua Toti - Noi abbiamo un gran bisogno di tutto questo: momenti di richiamo per le persone in cui gli spazi pubblici siano utilizzati per il fine con cui sono stati pensati. Luoghi da vivere in maniera positiva”.

“Una manifestazione che cerca di riempire un vuoto, sul fronte aggregazione – spiega Chiara Bonciolini, assessore alla cultura - Ci sono molti gruppi locali che hanno delle potenzialità da sfruttare. Questa idea nasce dalla necessità di creare qualcosa di nuovo e fare socialità. Il ruolo del comune è più defilato, logistico, il grosso lo fanno gli artisti.

Il ricco programma del festival prevede l’attivazione di tre macro aree: l’Area Musica, l’Area Food e l’Area Arte. A queste si aggiunge anche un’Area Kids dove i bambini potranno divertirsi in tutta sicurezza giocando con strutture gonfiabili e divertendosi con l’animazione a loro dedicata. Il cuore pulsante dell’evento, l’elemento dal quale tutto si sviluppa, è la musica. In entrambe le giornate, a partire dalle ore 17, inizieranno i concerti di gruppi emergenti locali che spazieranno in vari generi musicali (indie, rap, cantautoriale, rock). Dopo l’esibizione di quattro band nel corso del pomeriggio, nel dopocena (intorno alle ore 22.00) saliranno sul palco gli artisti più affermati, offrendo così due concerti che avranno di sicuro un certo richiamo nelle due serate.

Il sabato suonerà Merifiore, cantautrice italiana classe ’92che si inserisce nella scena elettro/indie pop. Nella sua carriera ha calcato già importanti palcoscenici italiani ed internazionali unendo suggestioni intimiste all’energia della dance music e dell’elettronica, il tutto mantenendo un’impronta cantautoriale.

La domenica invece sarà la volta di Dola, cantautore laziale indie pop che dopo aver suonato nei principali festival della scena (come il Mi Ami Festival 2019), arriva per la prima volta in Toscana esibendosi al Let’s Festival. Il suo primo album “Mentalità” sta riscuotendo un gran successo e il suo stile fuori dagli schemi sta richiamando l’attenzione dei media e di molti fan. Dopo le esibizioni degli artisti la festa prosegue con la musica selezionata da vari dj.Lets Festival 2019

AreaFood. Per mangiare ci sarà l’imbarazzo della scelta e davvero tanti sapori da scoprire. Basterà lasciarsi guidare dalla curiosità e ovviamente dai propri gusti. Nell’area dedicata al cibo saranno presenti dieci food truck, simpatici camioncini che metteranno alla prova tutti i palati: dagli hamburger di angus ai panini col “lamprepolpo”, dal gelato roll alle dolci specialità regionali come le cassate e i cannoli siciliani. Dalle piadine gourmet con prodotti toscani alla pappa al pomodoro pisana, pasta fritta e ricette della nonna riviste in chiave street food. E ancora arrosticini, frittura di mare e stuzzicheria a volontà. Per bere ci sarà un truck di birre artigianali e uno stand per bevande e drink gestito dall’Associazione Ass.ediati.

AreaArte. Il festival è arricchito anche da uno spazio dedicato all’arte grazie alla partecipazione di dieci artisti locali under 30 che sperimentano la creatività in varie discipline. Un’area espositiva dove saranno visibili le opere di fotografi, illustratori, pittori o creazioni nate dal riuso di rifiuti, come quelle dell’artista castelfranchese Federica Baldassarre. Oltre alle mostre, sarà possibile assistere al lavoro dal vivo del writer Fanfa con i suoi graffiti psichedelici e al live painting di Eleonora Buti che dipinge su scarti di pelle.

“La nostra ambizione è quella di crescere come festival di musica indipendente – ha dichiarato Francesco Altini, presidente dell’Associazione Ass.ediati - offrendo però una fruizione allargata che permetta a tutti di vivere la festa. Ai concerti si unisce il cibo, con una selezione accurata di food truck, e un’area dedicata ai bambini per il divertimento delle famiglie. L’arte fa da corollario dell’iniziativa, perché è la creatività a muovere tutto. Sarà bello per chi vorrà partecipare, scoprire quanti ragazzi si danno da fare nella nostra zona, quante idee sono in fermento”. “Ho partecipato alla nascita di questo progetto che all’inizio sembrava davvero un sogno per i giovani di Castelfranco come me, ma con l’impegno e la determinazione di tanti ragazzi che hanno dato il loro contributo, quel sogno è diventato realtà - ha commentato il consigliere comunale Davide Banchini - . Se nella prima edizione ho vissuto il Let’s Festival dal lato associativo, quest’anno essendo stato eletto come Consigliere Comunale ho seguito l’organizzazione da un altro punto di vista e cercherò di portare avanti il mio ruolo istituzionale dando voce ad una generazione che cerca di esprimersi”.


 

(Notizia in aggiornamento)

Ultima modifica il Martedì, 03 Settembre 2019 17:49

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466