Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

libera-bariDomani (21 marzo), in occasione della 23esima edizione della Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, la Cgil Toscana aderirà e parteciperà alla manifestazione regionale organizzata da Libera che si svolgerà a Pisa a partire dalle 9, con concentramento in piazza Vittorio Emanuele II.

Pubblicato in Dalla provincia

loris e fabio"Le aziende del Distretto si fondano sul ricatto. Qui c'è gente che da 4 o 5 anni lavora con i contratti interinali, ben oltre i 36 mesi dopo i quali dovrebbe scattare l'assunzione. La situazione del lavoro somministrato nelle concerie è talmente atipica che bisogna coniare una nuova parola". A dirlo è Loris Mainardi, segretario provinciale Filctem Cgil, forte dei dati sulle comunicazioni fatte dalle stesse aziende in merito all'utilizzo del lavoro somministrato. Nel 2017, 167 aziende hanno comunicato 4.311 contratti di lavoro somministrato per 2.733 lavoratori per un totale di 101.371 giorni di lavoro.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

aerea s croce"Chiediamo che si faccia tutto il possibile, sia da parte imprenditoriale che istituzionale, per sradicare questi fenomeni a partire dai tavoli di confronto già aperti sul territorio". Lo chiede la segreteria Cgil di Pisa dopo i recenti arresti (Affari con la ’ndrangheta a Fucecchio e Santa Croce) e anche ricordando un altro recente episodio ancora da chiarire (“Chiedono il salario, lavoratori aggrediti”: denuncia Cgil).

Pubblicato in Dalla provincia

conceria pelliFlessibilità e lotta all'assenteismo, implementazione di alcune pratiche di welfare e aumento retributivo di 85 euro erogato in 3 progressive tranche. Sono i punti salienti del nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro della Concia, ora disponibile e presto distribuito a tutti i lavoratori: l'industria conciaria italiana impiega 17.612 addetti in oltre 1.200 aziende e ha un fatturato annuo 5 miliardi di euro. In un contesto che va per il verso giusto: se confermata, la crescita 2017 delle esportazioni italiane di pelli conciate interrompe il trend lievemente negativo che aveva caratterizzato i risultati 2015 e 2016.

 

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

25dfd96d-4213-4bb3-be97-b30377c58614

La crisi morde meno di un tempo e l'Empolese reagisce meglio della Valdelsa, anche se l'uscita dal tunnel vede una crescita esponenziale del precariato. Questa in sintesi la fotografia che la Cgil di Empoli fa dello stato del lavoro nell'Unione del Comuni e più in generale dell'area fiorentina. “Dalla politica si sente spesso parlare di ripresa e situazioni positive. Molto probabilmente chi fa queste affermazioni non ha cognizione della situazione reale, anche su questo territorio. – afferma Sergio Luschi – C è grande difficoltà, magari disomogenea, ma c'è. Ed è la Valdelsa a pagare più di tutti”.

Pubblicato in Dalla provincia

spesa"Chiediamo sostegno e solidarietà, non fate la spesa in questi giorni" è l'appello che Cgil, Cisl e Uil rivolgono ai consumatori. I sindacati confederali portano in piazza domani venerdì 22 dicembre i lavoratori della grande distribuzione e della distribuzione cooperativa per il rinnovo del contratto nazionale. Molte adesioni arriveranno dai punti vendita come Unicoop Tirreno, Unicoop Firenze, Coop Centro Italia, Carrefour, Coin, Decathlon, Despar, Esselunga, Ikea, Leroy Merlin, Metro, Ovs, Upim, Zara e tanti altri. In Valdarno e in Valdera sono previsti scioperi ma non presidi, che saranno concentrati all'Ikea di Pisa perché lì le battaglie si sono fatte più aspre.

Pubblicato in Dalla provincia

neri in conceriaCi sono l'intervento di un'ambulanza e la denuncia ai carabinieri. Poi il racconto della comunità senegalese alla Cgil Pisa, che si è resa disponibile a seguire la questione. "Un terribile atto di violenza fisica di tipo intimidatorio" quella denunciata dalla Cgil Pisa, ai danni di due lavoratori di un'azienda di Castelfranco di Sotto. I due, secondo il racconto della Cgil, rivendicavano il loro salario ma hanno ricevuto "un vero e proprio agguato, con catene e spranghe, da almeno 6 persone". (foto di repertorio)

Pubblicato in Cronaca

icla

“Stiamo parlando di un'azienda che ad oggi rispetta le leggi e lavora al di sotto delle sue potenzialità. Ci piacerebbe che il dibattito sul trasferimento assumesse toni più risoluti”. Suona un po' come una tirata d'orecchie alla politica quella che la Cgil di Ponte a Egola fa nell'ultimo suo intervento in merito alla M3 (nota come ex-Icla), azienda di gommapiuma in via di trasferimento.

Pubblicato in San Miniato

ispettore lavoro"Mancano risorse e riconoscimenti". Per questo, domani venerdì 17 novembre, è previsto un presidio a Firenze dei dipendenti dell'ispettorato del lavoro, in stato d'agitazione. La mobilitazione nazionale è lanciata da Fp Cgil, Cisl Fp, UilPa, Unsa, Usb, Intesa e dal 13 novembre sono in atto forme di protesta da parte della settantina di dipendenti dell'Ispettorato Territoriale del lavoro di Firenze per, spiega il sindacato, "stop degli straordinari, stop delle verifiche in orari notturni o festivi, mancata disponibilità a usare la propria autovettura per effettuare sopralluoghi nelle aziende della provincia anticipando le spese per il carburante (pertanto il personale ispettivo effettuerà ispezioni solo con i mezzi pubblici e richiedendo l'anticipo di ogni spesa legata alla 'trasferta', con pesanti ripercussioni sull'effettivo controllo dell'intero territorio provinciale, considerato che non sarà possibile raggiungere in tempi ragionevoli le aziende ed i cantieri fuori dall'area strettamente urbana)". Una situazione già raccontata da IlCuoioindiretta.it (Sicurezza sul lavoro, allarme Cgil: controlli ogni 20 anni).

Pubblicato in Dalla provincia

Simone Testai"Mi chiedo come sia possibile che in quattro anni non siano stati fatti passi avanti per organizzare e rafforzare chi ha il delicato compito di presidiare le nostre strade e tutelare e proteggere i cittadini, e come sia stata possibile, in quattro anni, una diminuzione di circa venti agenti senza le relative sostituzioni, con Fucecchio fanalino di coda, dove è venuto a mancare, per trasferimento alle sede di Empoli e per la mancata assunzione di due unità trasferite in altri comuni, il cinquanta per cento degli agenti in servizio". A farsi queste domande è Simone Testai, capogruppo FI a Fucecchio dopo le preoccupazioni della Cgil sulla situazione occupazionale degli agneti di polizia locale (Municipale dell'Unione, Cgil preoccupata per gli agenti).

Pubblicato in Politica

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466