skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Tania Benvenuti

Un minuto di silenzio per fermarsi a pensare. Per guardarsi intorno, contro quell'indifferenza nella quale oggi un uomo è morto e contro quell'egoismo che ha spinto qualcuno a lamentarsi per la foga di andare via nei momenti concitati in cui volontari della Pubblica Assistenza Vita di Castelfranco di Sotto cercavano invano di rianimare il santamariammontese Luciano Lazzeri, deceduto a Castelfranco dopo un malore fulminante. In quella sala, oggi e per fortuna, in tanti hanno corso e fatto il possibile. Ma non tutti. 

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

42df0b5a-0385-4fdc-a07a-7df1cfcb9ba6"Le aziende del distretto di Santa Croce sono molto sensibili al tema sicurezza", lo precisa Loris Mainardi della Filctem Cgil dopo l'incidente sul lavoro di ieri (qui Incidente in conceria, esalazioni di acidi e composti dello zolfo. Sei intossicati, più grave il responsabile del reparto - Foto), il terzo (gli altri non sono avvenuti in conceria) di una settimana sfortunata.

Pubblicato in in Azienda

Questa volta non sono d'accordo. Per il 15 settembre, Filt-Cgil e Uilt-Uil hanno proclamato uno sciopero per protestare contro l'esternalizzazione di alcuni turni macchina al quale Fit-Cisl, Faisa-Cisal e Ugl-Fna hanno deciso di non aderire.

Pubblicato in Dalla provincia

WP 20150323 005Un fondo pensione, uno di assistenza sanitaria integrativa e accordi su etica e legalità, da fermare nero su bianco e poi da far rispettare. Sono i tre punti principali della piattaforma unitaria per il rinnovo del contratto nazionale dei lavoratori conciari che scade il 30 ottobre e che punta anche a un leggero aumento di salario e al miglioramento di qualche condizione esistente. Cgil, Cisl e Uil l'hanno varata nei giorni scorsi, confidando di presentarla all'Unione Nazionale Industria Conciaria prima delle ferie estive anche se per avere una risposta, probabilmente, ci sarà da attendere fino a dopo LineaPelle.

Pubblicato in in Azienda

palazzo medici riccardiIl 14 luglio è trascorso da pochi giorni e sicuramente non avrà l'eco della presa della Bastiglia, ma per il 2016 il mese in corso rischia di essere il teatro temporale di un'agitazione sindacale che era nell'aria da tempo e che questa mattina è esplosa

Pubblicato in Dalla provincia

cttmezzoLavoratori del trasporto pubblico locale in stato di agitazione alla CTT Nord. La protesta, proclamato unitariamente dalle direzioni provinciali di Filt/Cgil, Uilt/Uil e Faisa/Cisal della provincia di Pisa segue all'avvio della turnazione che andrà in vigore il prossimo primo Luglio e che sarà mantenuta nei mesi di Luglio e di Agosto.

Pubblicato in Dalla provincia

"Quanti lasceranno l'Unione Valdera per essere assunti dai singoli comuni che si sono sganciati da questa istituzione? Quali figure professionali? Quali criteri saranno adottati per la scelta del personale da trasferire nei quattro comuni?". Se lo chiedono e lo chiedono ai comuni interessati i sindacati Cgil, Cisl e Uil in vista dell'uscita dall'Unione, dal primo luglio, dei comuni di Peccioli, Terricciola, Chianni e Lajatico.

Pubblicato in Dalla provincia

costituzione

Continua il dibattito intorno alla riforma della Costituzione, fra sostenitori del SI e del NO alla modifica del Senato. E fra le tante iniziative sparse in queste settimane sul territorio anche Santa Croce fa la sua parte, il prossimo 6 giugno alle ore 21 presso la biblioteca “Adrio Puccini”in piazza Matteotti.

Pubblicato in Politica

conceriePer le concerie del distretto è un fatto insolito. Ed è un segnale che non indica niente di buono. "Ci sono firme che a marzo hanno inviato una lettera alle proprie concerie di riferimento, dicendogli di prepararsi perché quest'anno faranno quattro settimane di ferie. Gli anni scorsi, invece, erano proprio le griffe a chiedere alle aziende di organizzarsi per restare sempre aperte". A raccontarlo è Loris Mainardi della Filctem Cgil, rendendo noti segnali che indicano un vistoso rallentamento da parte delle grandi griffe della moda, da sempre vero il motore trainante per le concerie toscane.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

costituzioneE' ancora lontano il referendum di ottobre, che chiamerà gli italiani ad esprimersi sulla riforma costituzionale del senato, ma le scintille fra le varie anime della sinistra non si fanno certo attendere. E' infatti già polemica in lungo ed in largo in provincia di Pisa, ed in particolare in Valdera, per quello che ormai è divenuto il toto adesioni al neonato Coordinamento Democrazia Costituzionale, che si batte per il no al referendum costituzionale e raccoglierà, entro giugno, anche le firme per la richiesta di un quesito referendario contro l'Italicum. L'iter per la nascita del comitato è già concluso, ed alcuni giorni fa alla presenza dell'ex deputato ed oggi rappresentante del comitato nazionale per il “no” Pancho Pardi, si è tenuto il primo evento di lancio della battaglia. Una battaglia che fin dai primi scampoli non vedrà tra gli schierati contro la riforma le tre più grandi organizzazioni della sinistra diffusa: Cgil, Arci ed Anpi.

Pubblicato in Dalla provincia

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466