skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

927fe89a-9800-4197-9cd2-89c21ba5f71fIl 6 settembre, come da bando, la gestione biennale scadrà. La società che negli ultimi due anni si è occupata dell'Hotel Miravalle di San Miniato avrebbe quindi dovuto lasciare, tanto che il Comune aveva già previsto un nuovo bando (San Miniato, bando per nuova gestione dell’Hotel Miravalle) per dare continuità al servizio di ricezione nel centro storico. Avrebbe. Perché alla scadenza del bando, lo scorso 30 giugno, è arrivata una sola offerta, da una società che ha sede a Isernia.

Pubblicato in San Miniato

camerieriOgni anno in Toscana, spiega la Filcams Cgil, sono centinaia le cause di lavoro nel settore turistico, la maggior parte delle quali vinte dal lavoratore. Nonostante il turismo resti un settore in forte crescita, che rappresenta quasi il 12% del Pil toscano. Con moltissime aziende che lavorano e impiegano lavoro rispettando le regole, ce ne sono alcune (che penalizzano le altre per prime) che abusano di vaucher e contratti a chiamata, che assumono cuochi e camerieri a un terzo delle ore reali di lavoro, addette alle pulizie pagate con tre euro a stanza, bagnini "tuttofare" che non sorvegliano la spiaggia. Oltre alle persone messe in prova - e quindi mai pagate -, nei ruoli più diversi.

Pubblicato in Dalla provincia

presidio pontederaIn Toscana l'adesione allo sciopero è stata alta. Il presidio regionale dei lavoratori della Lidl si è svolto a Pontedera, davanti al magazzino in via Alberto Carpi. L'altro presidio dei lavoratori è stato a Massa Lombarda, in provincia di Ravenna. Lo sciopero nazionale dei lavoratori era indetto dalla Filcams Cgil.

Pubblicato in Dalla provincia

conceria pelli"Non c'è il fermento che ci dovrebbe essere in questo periodo. Ma è anche vero che le cose negli ultimi anni sono un po' cambiate. Per esempio gennaio, storicamente un mese 'morto', è un mese in cui invece si lavora bene. In passato si lavorava forte a dicembre, poi gennaio era più tranquillo e a febbraio si ripartiva con l'estivo, adesso è tutto più omogneo. Però le Firme che finora hanno fatto lavorare il Distretto stanno rallentando". La situazione nelle concerie del Distretto produttivo di Santa Croce sull'Arno, secondo il segretario della Filctem Cgil di Pisa Loris Mainardi, "non è rosea. Ma non è neppure nera. Alcune concerie hanno finito l'invernale da un mese e alcune si stanno già concentrando sulle campionature di settembre. Molte, invece, sono in piena produzione".

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

vibac vinci"Per cogliere le opportunità che il futuro ci offre bisogna mettere al centro della discussione la capacità di essere attrattivi - anche con infrastrutture adeguate - e di dare opportunità a chi vuole investire qui di farlo. Consapevoli che solo più qualità serve a rendere competitiva un'azienda, non certo l'abbassamento del costo del lavoro o il retrocedere sui diritti. Serve ripartire da un terreno comune per costruire un territorio nuovo, che possa facilitare un nuovo sviluppo e quindi anche più posti di lavoro e redditività". A lanciare il richiamo all'unità, che è anche una specie di grido d'aiuto, sono Giuseppe Dentato ed Edmond Velaj della Filctem - Federazione Italiana Lavoratori Chimica Tessile Energia Manifatture - della Cgil dell'Empolese Valdelsa.

 

Pubblicato in Dalla provincia
Giovedì, 05 Aprile 2018 18:21

L’economia raccontata dai prestiti bancari

WP 20151002 002La fotografia dell'andamento delle attività bancarie in provincia di Pisa racconta una situazione a macchia di leopardo, se da un lato c'è una flessione del credito concesso alle imprese, dall'altra nel 2017 è tornato a cresce il denaro prestato alle famiglie. Una situazione complessa da analizzare nella quale la provincia di Pisa si colloca al primo posto in Toscana per crediti deteriorati delle imprese dove questi ultimi sul totale provinciale delle sofferenze, rappresentano il 34,7 per cento mentre in Toscana mediamente i crediti deteriorati provenienti da attività imprenditoriali si attestano intorno a 30,8%.

Pubblicato in Dalla provincia

comunedibientinaL'amministrazione del Comune di Bientina informa che il Comune intende verificare la possibilità di coprire, tramite procedura di mobilità tra enti (ai sensi dell'articolo 30, comma 2bis, del decreto legislativo 165 del 30 marzo 2001) un posto a tempo indeterminato e pieno di categoria D, posizione di accesso D1, con profilo professionale di istruttore direttivo amministrativo di cui al vigente Ccnl.

Pubblicato in Dalla provincia

PirriComune a caccia di innovatori, ideatori di start-up ed anche nuovi commercianti per il centro storico. Questa la filosofia con la quale è stato lanciato ieri il nuovo bando per la concessione di contributi finalizzati alla creazione di nuove attività innovative nel centro commerciale naturale, ai quali si promette un finanziamento a fondo perduto di 2500 euro per l'apertura di nuovi negozi, oltre ad alcuni sconti sulle tariffe per insegne e occupazione di suolo pubblico.

Pubblicato in Dalla provincia

Nel centro storico di Santa Maria a Monte non tutti sono “nuovi”. Ci sono anche i ritorni, come quello di Grazia Carli e del suo “Ragazzi d'Italia”, che tanti anni fa si trasferì dalla collina a Ponticelli e adesso, sulla scia dei primi bandi del 'Borgo che Vorrei' dedicati al commercio, è tornata 'a casa'.

Pubblicato in Il Borgo che vorrei

 “Il progetto ha un anno, è praticamente un bimbo. Adesso si tratta di seguirlo e accompagnarlo”. Fa ricorso, come in passato, a questa metafora la sindaca di Santa Maria a Monte Ilaria Parrella per descrivere i primi risultati dei bandi dedicati al commercio Il Borgo che Vorrei.

Pubblicato in Il Borgo che vorrei

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466