skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

taglioli chimentiRingraziare tutti coloro che hanno partecipato alle operazioni di spengimento del terribile incendio del 24, 25 e 26 settembre sul Monte Pisano. Una festa dedicata a organizzazione regionale Anticendio Boschivo, operai forestali della Regione Toscana, Coordinamento del Volontariato Toscano Aib, Protezione Civile della Regione Toscana, vigili del fuoco, forze dell'ordine, soccorritori, volontari, cittadini, aziende, ditte, privati che hanno offerto il loro aiuto e sostenuto chi stava intervenendo, giorno e notte. Una festa che, i sindaci di Calci e Vicopisano Massimiliano Ghimenti e Juri Taglioli e le due amministrazioni comunali organizzano per il 25 ottobre alle 21 a Villa Scorzi a Calci.

Pubblicato in Dalla provincia

IMG 0012Il piccolo incendio di sterpaglie ha bruciato circa 20 metri quadrati di superficie. Solo che, al momento della bonifica, una volta spente le fiamme, i vigili del fuoco del distaccamento di Cascina hanno trovato una donna a terra. L'incendio è scoppiato intorno alle 19,15 di oggi 15 ottobre a Lugnano. Una volta trovata la signora, il personale ha allertato immediatamente il 118 che l'ha soccorsa e condotta all'ospedale per accertamenti. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Cascina per le indagini.

Pubblicato in Dalla provincia

incontro calciDall'analisi strumentale effettuata da Arpat, "non è stata rilevata la presenza di diossine e furani né la presenza di idrocarburi policiclici aromatici" nella zona battuta dall'incredibile incendio dello scorso settembre (Monte Serra in fiamme: 700 sfollati in due comuni). Fra le attività di Arpat per accertare la situazione della qualità dell'aria, il 26 settembre è stato effettuato un prelievo di aria con pompa ad alto volume per la stima delle ricadute di materiale particellare sul quale si adsorbono e vengono veicolati i microinquinanti (diossine, IPA).

Pubblicato in Dalla provincia
Domenica, 07 Ottobre 2018 11:47

Rogo sul Serra, c'è una pista per il piromane

c318f074-65e7-4e41-bbe3-b63b3e8d0f3dIl piromane che ha incendiato il monte Serra mandando in fumo quasi 1500 ettari di bosco e oliveti, incenerendo una decina di abitazioni e provocando decine di milioni di euro di danni, potrebbe essere un ciclista sportivo avvistato poco dopo le 20 della sera del 24 settembre scorso.

Pubblicato in Cronaca

eeb47b28-9246-4a56-a017-9102dfb7aed5La giunta regionale della Toscana ha stanziato un milione e mezzo di euro, da spendere entro la fine dell'anno, per gli interventi di bonifica e salvaguardia della zona battuta dall'incendio dei Monti pisani. Oggi 2 ottobre, il presidente della Toscana Enrico ha fatto il punto sul da farsi, assieme agli assessori Federica Fratoni e Marco Remaschi, con i tecnici e i responsabili dell'anticendio boschivo regionale, del settore agricoltura, dei consorzi di bonifica e con gli amministratori dei comuni percorsi dal rogo. C'erano i sindaci di Calci, Vicopisano, Buti e Vecchiano. Assente Cascina, pur invitato.

Pubblicato in Dalla provincia

592ce4bf-a67d-4b2f-ae27-d0b1d1db0c94Gli ultimi, sono due gattini, li hanno recuperati i vigili del fuoco del comando di Lucca intervenuti per l'incendio a Pieve di Compito. Ma sono diversi i gatti che, con le zampe o altre parti bruciate, stanno scendendo dal Monte Serra, in cerca di cibo, forse e in generale di aiuto.

Pubblicato in Dalla provincia

WhatsApp Image 2018-09-27 at 00.38.581"A Ponte a Egola come nella zona di Fucecchio, Santa Croce sull'Arno, Castelfranco di sotto, l'intreccio tra la residenza e le attività produttive, di servizio e poi anche di depurazione, ha creato una forte presenza di punti di criticità ambientale all'interno di aree prevalentemente destinate alla residenza e la situazione è stata solo in parte razionalizzata con gli interventi urbanistici degli ultimi quarant'anni". Lo dice il comitato cittadino CambiaMenti, a qualche giorno dall'incendio alla Waste Recycling (Incendio Waste, Arpat: “No particolari criticità ambientali”).

Pubblicato in Politica
Lunedì, 01 Ottobre 2018 11:27

Due auto a fuoco a Pontedera

auto pontederaTra le cause dell'incendio non si esclude l'azione dolosa, tanto che sull'episodio stanno indagando i carabinieri di Pontedera. Nell'incendio, scoppiato dopo la mezzanotte della notte tra 30 settembre e 1 ottobre a Pontedera, è andava distrutta una Hyundai alimentata a gpl e parzialmente un'altra Hyundai parcheggiata a fianco. Sul posto, in via dell'argine a Pontedera, sono intervenuti i vigili del fuoco di Cascina.

Pubblicato in Dalla provincia

serra versante luccaPotrebbe essere stato un fulmine. Il Monte Serra ancora ferito, ha dovuto sopportare anche questo: quella pioggia, pericolosa per l'assetto idrogeologico dei versanti ma provvidenziale per spegnere definitivamente i focolai, si è dimostrata essere un nuovo colpo mortale. Si dice "sparare sulla Croce Rossa", anche se a sentire il colpo sono stati i volontari, ancora impegnati nel monitoraggio della zona battuta dall'incendio. A bruciare, dalle 4 della notte tra 30 settembre e 1 ottobre, è il versante lucchese del Monte Serra.

Pubblicato in Dalla provincia

d66bbd58-78de-4fd3-871b-020a4ea793ebPer i proprietari e anche per chi ha assistito alla scena è senza dubbio un gesto di matrice dolosa. Ma capire chi sia stato e per quale motivo, sarà assai difficile. Nella serata di venerdì 28 settembre, verso le 23 infatti, qualcuno ha provato ad appiccare il fuoco ai terreni che fanno parte della proprietà dell'Osteria di Pozzo, a Santa Maria a Monte, incendiando la vegetazione per poi dileguarsi.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466