Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

WhatsApp Image 2019-06-13 at 21.33.20“Capecchi non ha ritenuto in quella sede necessario parlarne, nonostante la questione fosse venuta fuori. Così, però, passa il messaggio che ‘ce li dobbiamo tenere’ quando in realtà sapeva già che sarebbero andati via”. Lo dice la consigliere comunale di Montopoli Valdarno Silvia Squarcini commentando la discussione in consiglio di una interrogazione presentata da lei e dagli altri consiglieri della Lega Lara Reali e Cristiano Bertagni rispetto alla questione Multicons a San Romano. Il sindaco Giovanni Capecchi difende il suo operato, in quanto la situazione al momento del dibattito era già avviata verso una soluzione. “Io avevo già fatto comunicazione alla prefettura – spiega il sindaco – e mi avevano già assicurato che se ne sarebbero fatti carico, come di fatti è stato. Agli atti troveranno anche la mia comunicazione scritta inoltrata alla prefettura”.

Pubblicato in Politica

stranieri 1"Per Capecchi, alla vigilia delle Amministrative, questa è stata come manna dal cielo, per cui prima di millantare le politiche nazionali della Lega, asserendo che sono fatte solo di slogan, farebbe meglio a ringraziare chi risolve i problemi al posto suo". A parlare è la candidata a sindaco di Lega e Fratelli d'talia a Montopoli Valdarno Silvia Squarcini, commentando l'improvviso svuotamento del Centro di accoglienza di San Romano. A dire la sua è anche il candidato a sindaco di Santa Croce per il Centrodestra Alessandro Lambertucci, che intende "incalzare l'amministrazione comunale per avere notizie sulla effettiva destinazione di queste 22 persone trasferite dai due appartamenti di San Romano, le cui sorti sarebbero state note da tempo. Auspico che Santa Croce non si presti a diventare il nuovo paravento dietro al quale nascondere il fallimento di una politica immigratoria scellerata e fuori controllo portata avanti e favorita dal Pd anche nei nostri territori".

Pubblicato in Politica

WhatsApp Image 2019-03-12 at 14.14.33 1Due sono arrivati dalla Nigeria, uno da Guinea, Costa d'Avorio, Ghana, Mali, Gambia e Burkina Faso. Gli otto ragazzi richiedenti asilo politico o con protezione internazionale, nel Valdarno Inferiore hanno imparato a cucinare. Iniziato lo scorso novembre, infatti, è terminato con un esame finale, un corso di 110 ore di cui 58 di preparazione piatti, 12 per ottenere la qualifica Haccp e 40 ore di stage in azienda.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

bugliArriveranno in Toscana 45 dei migranti sgomberati dal Cara Castelnuovo di Porto, il secondo centro di accoglienza per rifugiati più grande d'Italia. "Dal Ministero degli interni – dice l'assessore regionale alla presidenza con delega all'immigrazione Vittorio Bugli -, parlo per la Toscana ma ritengo che sia lo stesso per le altre Regioni, nessuno ci ha contattato".

Pubblicato in Dalla provincia

guardia di finanzaUn'indagine avviata nel 2014 nei confronti di soggetti aggiudicatari diretti e indiretti (attraverso cooperative del terzo settore) di bandi di gara indetti dalla Prefettura per la gestione dei servizi di prima accoglienza nei confronti di migranti extracomunitari si è conclusa con l'applicazione di due misure cautelari degli arresti domiciliari e due misure di interdizione da incarichi societari all'interno di strutture di accoglienza di migranti. Nella mattina di oggi 30 agosto, i provvedimenti sono stati eseguiti dai carabinieri della compagnia di Signa e dalle Fiamme Gialle del comando provinciale di Firenze. Le ordinanze sono state emesse dal Tribunale di Firenze su richiesta della Procura della Repubblica.

 

Pubblicato in Dalla provincia

Tinaia IngressoLa prefettura di Pisa ha deciso la chiusura immediata del centro di accoglienza La Tinaia a Cascina e l'immediato trasferimento dei 41 richiedenti asilo presenti in altri Cas operativi nella provincia e individuati in base alla disponibilità di posti. Il trasferimento è programmato nel pomeriggio di oggi 24 agosto.

Pubblicato in Dalla provincia

4c34232f-bbfb-4a05-8f25-300ae3afbaf3"Non c'è verso, non vogliono o fanno finta di non capire che i loro amministrati si aspettano altro. E invece no: tutti uniti per integrare". Lo dice la Lega di Castelfranco di Sotto riferendosi agli amministratori di centrosinistra. "Per l'imprenditore che si è tolto la vita (Trovato morto vicino al furgone aperto, tragedia a Montopoli) - continuano, per le famiglie che con fatica arrivano (quando ci riescono) a fine mese, per un lavoro sempre più precario anche qui da noi, nulla. Loro prima 'passeggiano' poi 'cenano' infine 'dibattono' sull'integrazione".

Pubblicato in Politica

finanza pontederaFavoreggiamento in concorso all'ingresso e alla permanenza illegale di stranieri in Italia per soldi e falso continuato. Sono i reati contestati a 51 cittadini stranieri, uno dei quali, 48 anni, residente a Castelfiorentino. Nell'ambito dell'inchiesta sono state eseguite anche diverse perquisizioni domiciliari in abitazioni private e domicili nella disponibilità delle persone indagate.

Pubblicato in Dalla provincia

IMG 6319Migranti, una installazione per protestare contro le politiche del governo M5S-Lega. E' quella che è apparsa in piazza della Costituzione a San Romano di Montopoli. Si tratta di una piscina gonfiabile tonda di colore blu con all'interno tante barchette di carta e alcuni palloni rossi. Sulle barchette i nomi dei migranti e all'interno alcuni messaggi. "Non si può vivere in un mondo chiuso", "L'indifferenza è l'ottavo vizio capitale", "La casa è dove posso stare in pace", gli hashtag #apriteiporti, #antirazzismo, #nofrontiere e #restiamoumani, oltre al passo del Vangelo che più volte è stata condiviso dai social in queste settimane.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

donna straniera che cuceUn modo per stare insieme. Ma anche per insegnare un mestiere e avviare o completare un percorso di inclusione sociale. Bazin, quindi, non è solo un laboratorio sartoriale, ma anche un laboratorio di integrazione, che prende il nome dal particolare tipo di tessuto di cotone, noto soprattutto nella moda
africana e caratterizzato da due lati, uno damascato ed elaborato e uno liscio. Due facce di uno stesso tessuto, che insieme creano oggetti unici. In qualche modo, nel nome c'è il progetto, che punta a una società felicemente interraziale. Bazin arriva nel comprensorio del cuoio con la Cooperativa Sociale Lo Spigolo, Cooperativa Sociale La Pietra d'Angolo e Associazione Il Samaritano Onlus.

 

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466