skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

ceccardi bonaLa vicenda dei 70 migranti che arriveranno all'hotel Cristallo di Santa Croce fa scalpore e le polemiche non si fermano, dai piani della campagna elettorale il dibattito politico si sposta subito sul territorio e in ambito istituzionale. A riportare la questione con i piedi per terra ci pensa Susanna Ceccardi consigliere comunale della lega Nord a Cascina, ma soprattutto personaggio di spicco in provincia di Pisa del movimento leghista.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

deidda tagliataLa prima cosa che dice parlando della vicenda dei 70 stranieri che arriveranno all'hotel Cristallo è "Non sapevamo, siamo stati bypassati". Anche il sindaco di Santa Croce sull'Arno Giulia Deidda, non ha mezzi termini per criticare l'operato della prefettura di Pisa e dello Stato nell'inviare in una struttura chiusa da anni 70 stranieri propri nel centro del suo comune, fermo restando che rimanda tutte le accuse di Salvini (leggi qui) al mittente e sottolinea che a Santa Croce c'è da sempre una grande cultura dell'accoglienza.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

santa croceC'era da aspettarselo, Matteo Salvini il segretario della Lega Nord, che in queste ore si trova in giro per la Toscana per sostenere la candidatura a presidente della Regione di Claudio Borghi, non ha perso tempo e ha subito attaccatto sulla questione dei migranti ospitati in hotel a Santa Croce sull'Arno. Queste le poche righe che ha lanciato su facebook: "Hotel Cristallo di Santa Croce sull'Arno, un  quattro stelle chiuso da anni, pronto a riaprire per ospitare... 70 immigrati. Siamo matti? La Lega si opporrà con ogni mezzo".

Salvini questa mattina è stato al mercato di Prato e nel pomeriggio ha visitato Santa Croce sull'Arno, passando proprio sotto l'hotel Cristallo, vecchio hotel abbandonato, concesso in gestione a una cooperativa di Roma e che dovrà ospitare i migranti in base a un provvedimento della prefettura.
Salvini poi ha aggiunto parlando con in giornalisti: "Mi vergogno che ci siano amministrazioni, Regioni o prefetture che fanno da affittacamere per i clandestini e coinvolgono cooperative che non sono neanche del territorio".
Salvini è intervenuto anche sulla questione della Coop di Roma che si è aggiudicata la gara ad evidenza pubblica e i profughi potrebbero essere ospitati proprio nell'immobile. "A parte il fatto che Mare Nostrum è un'operazione a delinquere - ha concluso Salvini - a parte il fatto che gli alberghi vecchi o nuovi andrebbero riservati ai cittadini italiani, toscani o pisani, che poi arrivi a guadagnarseli qualcuno che non è neanche del territorio, significa proprio essere cornuti e mazziati".
E sulla questione ha subito replicato Stefania Saccardi la vicepresidente della Regione che ha detto in sostanza, non prendiamo lezioni da Salvini sulle modalità di accoglienza dei profughi in Toscana. "Da tempo - ha detto la vicepresidente Saccardi - la Regione ha un tavolo aperto con le prefetture e le amministrazioni locali per la gestione degli arrivi secondo il modello toscano, ovvero attraverso piccoli insediamenti individuati in accordo con i sindaci. Ogni volta che la filiera dell'accoglienza prescinde dal territorio accadono eventi che provocano tensioni. Non abbiamo bisogno - ha proseguito - di lezioni da Salvini, che passa dalla Toscana solo in occasione delle campagne elettorali e conosce poco la nostra regione, circa le modalità di gestione dell'accoglienza che da anni portiamo avanti nel rispetto delle regole e dei territori". La vicepresidente ha poi concluso affermando che "Quanto accaduto a Santa Croce dovrebbe far capire alla prefettura di Pisa che disattendere gli accordi con le amministrazioni locali porta a tensioni sociali. Mi sono già sentita con il sottosegretario di Stato al Ministero dell'Interno Domenico Manzione il quale ha dato la propria disponibilità ad intervenire e a sollecitare i prefetti a lavorare con le Regioni ed i territori, come finora è avvenuto con successo".

Leggi anche: Deidda: "Non vogliamo un Cie, noi non sapevamo"

 

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno
Venerdì, 20 Febbraio 2015 14:07

Altri 30 rifugiati in Toscana, anche a Pisa

Saranno ospitati tra Lucca, Pisa, Siena ed Empoli. Altri 30 rifugiati sono arrivati in Toscana dalla Sicilia. I migranti si aggiungono a quelli già ospitati nei territori.

Pubblicato in Dalla provincia
Giovedì, 19 Febbraio 2015 18:23

Settanta stranieri trasportati a Pisa

Sono 70 gli stranieri trasportati ieri (mercoledì 18 febbraio) nel centro di accoglienza di Pisa con il ponte aereo effettuato dalla 46esima Brigata Aerea.

Pubblicato in Dalla provincia
Pagina 13 di 13

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466