skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

fucecchio conferenza stampa migranti opposizione"Dovranno arrivare altri 90 migranti, fra i quali alcuni andranno nella struttura di corso Matteotti 10. Così prevede il bando della Prefettura, che ha previsto per Fucecchio 135 migranti" ha annunciaro è il capogruppo di Forza Italia del comune di Fucecchio Simone Testai stamani al Caffè Costagli a Fucecchio nel corso di una conferenza stampa organizzata insieme alla capogruppo di Forza Italia dell'Unione dei Comuni del circondario dell'Empolese Valdelsa Lucia Masini, al coordinatore di Forza Italia di Empoli e a Sabrina Ramello, coordinatrice di Forza Italia di Fucecchio. La protagonista dell'iniziativa doveva essere l'onorevole Alessandra Mussolini, ma per problemi sopraggiunti all'ultimo minuto non ha potuto partecipare e ha rimediato chiamando direttamente al telefono Simone Testai, che ha organizzato dunque la conferenza stampa in viva voce con l'onorevole.

"Ad essere grave è il businnes che c'è dietro all'accoglienza, cosa che non esiste affatto quando si parla di accoglienza per gli italiani – ha detto l'onorevole Alessandra Mussolini -. Le cooperative che prima facevano altri tipi di lavoro si sono improvvisate repentinamente e si sono rese idonee a gestire l'accoglienza e attingere ai finanziamenti e fare dunque businnes. A livello europeo è stato approvato un regolamento sui migranti, il problema vero è che a livello comunale i sindaci subiscono il diktat del Prefetto". L'onorevole Mussolini dopo aver saputo che a Fucecchio sono presenti 45 migrenti ha commentato: "Non sono molti 45 migranti in una cittadina come Fucecchio". Nel corso della conferenza stampa è emerso tuttavia che "in totale Fucecchio arriverà entro fine anno ad ospitare 135 migranti come prevede un bando della Prefettura: altri 90 insomma, a completamento dei 45 che già ci sono. Alcuni di questi saranno ospitati in corso Matteotti 10" ha spiegato Simone Testai.
Il gruppo di Forza Italia ha lanciato invettive contro il Pd per il modo in cui porta avanti il tema dell'accoglienza e non si è sentita assolutamente soddisfatto per come si è svolto il consiglio comunale aperto di mercoledì 22 novembre che ha avuto come tema proprio la gestione dei migranti. "Il Pd è per un'accoglienza indiscriminata – ha detto Simone Testai – e senza regole. Noi come gruppo di Forza Italia, come abbiamo ancora una volta sottolineato in consiglio comunale, siamo per un'accoglienza ordinata, con le regole che devono essere chiare. Nonostante il compiacimento di tutti i consiglieri di maggioranza per l'occasione di confronto, nessuno di loro ha avuto il "coraggio" di firmare a luglio la richiesta per raggiungere il numero legale e trattare allora quell'argomento che oggi, a Fucecchio, non è più scottante come in quel periodo. Il confronto c'è stato soltanto con i cittadini intervenuti, tanti, ma non con la prefettura, le cooperative o le categorie commerciali, che l'amministrazione si è badato bene di non convocare. La discussione da parte della maggioranza è stata dirottata sul problema nazionale e su tematiche morali che niente avevano a che vedere con il tema del consiglio. Infatti la nostra intenzione era quello di sollecitare l'amministrazione ad adottare provvedimenti di controllo sull'operato delle cooperative, che interagiscono con la prefettura senza interessare la stessa amministrazione, e rivolta ad ottenere una perequazione sociale, visto che per il sociale l'amministrazione spende 100 € annue pro capite per cittadino fucecchiese e che per i migranti invece vengon o spese riosorse pubbliche per circa 13 mila euro a migrante, in parole povere un migrante vale 130 volte un fucecchiese e di contenimento dei posti di migranti come da accordi Anci – Prefetture o da progetti Sprar". Inoltre, proprio alla luce di queste riflessioni Simone Testai ha parlato di alcune proposte avanzate in consiglio comunale: "Abbiamo avanzato in consiglio alcune proposte che dal nostro testai iniziativapunto di vista sono efficaci e capace di rispondere al buon senso e alle esigenze dei fucecchiesi. Abbiamo chiesto di far rispettare il limite massimo dei richiedenti asilo fissato nell'accordo fra Anci e Prefetture o la quota parte dei 75 posti per il comune di Fucecchio del progetto Sprar dell'Unione dei Comuni del circondario dell'Empolese Valdelsa. Inoltre abbiamo chiesto di destinare i fondi ricevuti per l'accoglienza migranti pari a 500 euro per migranti alle emergenze abitative delle famiglie fucecchiesi o non residenti a Fucecchio da almeno 10 anni e che in questo periodo abbiano lavorato per almeno sette anni e non ad altre spese, come quelle correnti come fatto per l'anno 2016. infine vorremmo far sì che gli immobili di proprietà comunale come l'ostello del ponte Mediceo non vengano più utilizzati per la gestione dei migranti ma destinati ad altro uso, nel caso in questione, a fini turistici e qualora necessario alle emergenze abitative delle famiglie fucecchiesi italiane e non". Proposte che la maggioranza ha bocciato. "Il Pd ci ha detto di no – ha chiosato Testai – ma è come se avesse detto di no ai fucecchiesi". L'onorevole Mussolini si è espressa anche sullo Ius Soli: "I solo parlarne incentiva l'arrivo di ulteriori migranti: informo inoltre che grazie anche al mio impegno è stato approvato il regolamento di Dublino che rivede le distribuzioni dei migranti nei vari Stati. Tuttavia essendo l'Italia il paese di primo sbarco, molti Comuni subiscono le scelte dei Prefetti che inviano spesso migranti in comuni senza avvisare le amministrazioni".

 

Mirco Baldacci

Pubblicato in Politica

Comune Fcecchio1L'accoglienza dei migranti e la sua gestione è un tema sempre più importante e sentito dalle istituzioni e dai cittadini, per questo il comune di Fucecchio ha deciso di convocare un consiglio comunale aperto previsto per mercoledì prossimo 22 novembre alle 20,30.

Pubblicato in Fucecchio

Giovanni Capecchi"A seguito di un commento di Casapound relativo al contenzioso fra il comune di Montopoli e la Multicons, tengo a precisare ancora una volta che gli atti amministrativi, che il Comune ha emesso nei confronti di questa cooperativa, non sono né contro i richiedenti asilo né contro il sistema di accoglienza messo in atto dal nostro Governo, bensì sono limitati a una vicenda specifica di distorsione del sistema di accoglienza stesso" sono le parole del sindaco di Montopoli Giovanni Capecchi, in risposta alla dichiarazione rilasciata da Casapound (Migranti, Casapound: "Perché Capecchi non è intervenuto prima?") rispetto al contenzioso fra il comune di Montopoli e Multicons (Profughi a S.Romano, Multicons ricorre contro il Comune) .

Pubblicato in Politica

foto4"Le leggi sono uguali per tutti ma qualcuno è più uguale degli altri". Lo dice CasaPound Pisa commentando la questione in corso tra comune di Montopoli e la Multicons (Profughi a S.Romano, Multicons ricorre contro il Comune).

 

Pubblicato in Politica

foto1 tagliataE' guerra tra il comune di Montopoli e la società Mc Multicons, il consorzio di Montelupo Fiorentino che da luglio ospita 24 profughi in un immobile privato a San Romano. Una guerra che si consumerà di fronte al Tar della Toscana, al quale Multicons ha presentato ricorso contro l'amministrazione comunale. Obiettivo: chiedere l'annullamento di una determina dirigenziale del 24 agosto, con la quale il comune aveva intimato alla società il ripristino strutturale dell'immobile lungo la Tosco Romagnola, con la conseguente interruzione dell'attività di accoglienza nella stessa struttura.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

aperturaSerata a dir poco infuocata quella di ieri, 11 ottobre, nella sala grande del circolo Arci Torre Giulia, pieno all'inverosimile per la prima riunione della consulta di San Romano dopo oltre un anno. Di fronte a più di un centinaio di presenti, chiamati all'appuntamento indetto dopo una raccolta di firme, il sindaco Giovanni Capecchi, la vicesindaca Linda Vanni e gli assessori alla Polizia Municipale e all'ambiente e lavori pubblici Marzini e Varallo. Il degrado del quartiere intorno alla stazione ferroviaria, con tutto il corredo di segnalazioni su spaccio, abbandono rifiuti e fenomeni di prostituzione, che da mesi è al centro della lotta politica, ha trovato sfogo in una serata che in vari momenti ha rischiato di trasformarsi in bagarre.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

nardini 1"La buona accoglienza passa anche dalla mediazione". Ad annunciarlo è la consigliera regionale Alessandra Nardini che interviene sulla protesta migranti al centro di Arena Metato di San Giuliano. E plaude all'amministrazione comunale di San Giuliano Terme e alla Cri pisana.

Pubblicato in Politica

Doppia immagineL'ultima volta che si sono visti era il 2013. Anche allora Njie correva più forte di tutti e collezionava trofei, mentre Lamin, di un anno più giovane, era deciso a stare al passo dell'amico e a fare altrettanto. A distanza di quattro anni, i due ex compagni di squadra si rivedranno a San Miniato, in occasione della Mezza Maratona, al termine di un viaggio dal Gambia all'Italia attraverso il mare e il deserto. Migliaia di chilometri per inseguire il sogno di una vita migliore, senza mai perdere la passione e la voglia di correre.

Pubblicato in San Miniato

IMG 0753"Poteva essere una bella notizia. E poteva anche essere apprezzata da chi non è sempre politicamente corretto e propenso al buonismo melenso ma, anche questa volta, i nostri amministratori non hanno perso l'occasione per trasformarla in un teatrino". A parlare è la Lega Nord di Castelfranco, commentando la notizia di pochi giorni fa che ha visto migranti e amministratori impegnati insieme nella pulizia del centro storico. Un'iniziativa spot secondo gli esponenti della Lega, che intervengono per rivolgere all'amministrazione una serie di interrogativi sul tema, a cominciare dalla sorte del percorso partecipativo sull'integrazione.

Pubblicato in Politica

45ca3059-4ccb-4b16-94ed-a370b9633e30Tante barche. Con altrettani sogni e speranze, che salgono su una più grande per salvarsi e salvare il mondo. E per dire che, alla fine, siamo tutti sulla stessa barca. E' un pianeta più bello quello visto con gli occhi dei bambini: oggi 3 ottobre a Santa Croce, gli studenti di alcune classi della scuola secondaria di Santa Croce sull'Arno e Staffoli, quegli occhi e quel modo hanno provato a raccontarlo anche agli adulti.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466