Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

gabriele toti"È stato un bruttissimo episodio e una bruttissima impressione vedere sul volto alcuni segni delle violenze subite". Lo ha detto il sindaco di Castelfranco di Sotto Gabriele Toti, dopo aver fatto visita ai due signoridi Orentano rapinati da tre malviventi (leggi anche Rapina in villa a Orentano, in tre picchiano il padrone di casa).

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

auto municipale s miniatoAvevano scelto di sostare in piazza Casini, dietro la palestra di Orentano, nel pomeriggio di lunedì.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

arciCi misero i soldi e anche il lavoro. Ma quel luogo di tutti, la Casa del Popolo di Castelfranco di Sotto, è lì da 50 anni. E mezzo secolo, se la merita una bella festa, da organizzare, ovviamente, tutti insieme.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

Comune CastelfrancoCattivi odori a Castelfranco ora a parlare è l’opposizione che dopo e in particolare sono le esponenti di Iniziativa di Base Castelfranco di Sotto Monica Ghiribelli Antonella Fontana che spiegano le loro posizioni e manifestano una posizione quantomeno scettica nei confronti del sindaco Toti e degli amministratori.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto
Lunedì, 08 Giugno 2015 19:51

Palio annullato, parlano Toti e Nardinelli

palio 3"E’ una brutta pagina della storia del Palio. Anche perché la manifestazione ha avuto momenti interessanti e molto belli, a cominciare dalla sfilata storica della mattina. E’ un brutto momento anche per chi cura questa manifestazione, che coinvolge tutto il paese e non solo, nel corso dell’anno, dandosi da fare perché tutto riesca bene. Il fatto che sia la prima volta che accade una cosa del genere in 29 anni di palio è una cosa brutta. Oggi si può discutere di tutto".

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

IMG 0432Corre lungo il perimetro sud della riserva naturale di Montefalcone. Il nuovo percorso vita e fitness in via Poggio Adorno, a Castelfranco di Sotto, è pronto, grazie a un intervento del consorzio forestale delle Cerbaie che ha riguardato anche gli attrezzi e la cartellonistica, da tempo danneggiati.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto
Martedì, 14 Aprile 2015 18:56

Centro più bello con 280mila euro

WP 20150410 002Alla fine del 2015, il centro storico di Castelfranco di Sotto, avrà un nuovo look grazie ai fondi investiti da Comune e Regione Toscana, ma grazie al fondamentale contributo dei Centri commerciali naturali. In tutto sono 280mila, gli euro che serviranno a migliorare notevolmente il decoro urbano e la vivibilità del centro.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto
Martedì, 14 Aprile 2015 18:24

Rimossi veicoli, "Ora, controlli a sorpresa"

comune castelfrancoAlla fine il d-day è arrivato e i controlli sono scattati. Questa mattina 14 aprile, la polizia municipale di Calstefranco di Sotto ha dato il via all'operazione di rimozione delle biciclette e dei motorini abbandonati dal centro storico. A fine mattinata, gli agenti anche con il supporto dei carabinieri e dei cantonieri del comune, hanno rimosso una decina di biciclette e due motorini sui quali sono scattati gli accertamenti delle forze dell'ordine per essere sicuri che non fossero provente di furto.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

gabbanini titolo-città 5Che fine ha fatto l'Unione dei comuni del Valdarno? La colpa della mancata realizzazione, se di "colpa" si può parlare, secondo il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, almeno in parte, sarebbe degli altri tre municipi, ovvero Santa Corce sull'Arno, Montopoli e Castelfranco di Sotto.

Pubblicato in San Miniato

IMG-20150325-WA0006La nuova stazione ecologica informatizzata inaugurata oggi, 25 marzo, a Castefranco di Sotto consentirà degli sconti in bolletta ai cittadini. Nel magazzino comunale di via Tabellata, a tagliare il nastro sono stati il sindaco Gabriele Toti, l'assessore all'Ambiente Federico Grossi, il presidente di Geofor Spa Paolo Marconcini, insieme alle classi quarta e quinta della scuola elementare di Castelfranco. La novità più importante della stazione ecologica è la pedana elettronica che registra il peso dei veicoli in entrata e quello in uscita calcolando la differenza come rifiuto. La pedana è collegata a un database che registra il tipo di rifiuti lasciati al magazzino comunale. Gli utenti passando la propria tesssera sanitaria in una macchinetta avranno uno scontrino che permetterà loro uno sconto sulla bolletta. "Abbiamo raggiunto il 77 per cento di raccolta differenziata - afferma Gabriele Toti, sindaco di Castelfranco - e questo è stato possibile grazie ai cittadini e alle scelte importanti fatte dall'amministrazione come il passaggio al porta a porta. Dopo aver congelato il prezzo della Tari, ci impegneremo per diminuire la tariffa nel corso dell'anno. Vedere i ragazzi delle scuole è uno stimolo in più per continuare a fare bene perché è importante educare i futuri adulti alla raccolta differenziata e al rispetto dell'ambiente". La stazione ecologica aprirà il primo aprile e sarà operativa il martedì, il mercoledì e il sabato. "L'inagurazione di oggi è solo una tappa - dice l'assessore all'Ambiente Federico Grossi - che si aggiunge al percorso di sostenibilità intrapreso dall'amministrazione comunale. All'inizio dell'anno prossimo partiranno gli incentivi con i quali chi differenzia di più accumula più punti e quindi ha un maggiore sconto in bolletta. Un obiettivo importante della raccolta differenziata è quello di creare dei materiali di seconda generazione che abbiano un riuso, come gli arredi urbani e i giochi con materiale riciclato dei giardini di Castelfranco."

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466