skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

Dopo il David, San Miniato diventa Città natale dei Taviani

Vota questo articolo
(0 Voti)

taviani1"Questo speciale riconoscimento è un altro tassello nel percorso dei due samminiatesi che va così a coronare una filmografia più che quarantennale e per questo motivo, se loro saranno d'accordo, propongo di scrivere sotto al cartello 'San Miniato' la dicitura 'Città natale dei fratelli Taviani', ennesimo tributo che desidero condividere con loro che a questa città hanno regalato sempre straordinarie emozioni". Lo fa sapere il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini felice per la consegna del David speciale ai Taviani in quanto simboli del cinema italiano.

Consegna avvenuta oggi 18 aprile al Quirinale, dalle mani del presidente della Repubblica Mattarella.
"Dopo la festa di neanche un anno fa (leggi qui I fratelli Taviani sono cittadini onorari di San Miniato) - ha detto Gabbanini -, con il conferimento della cittadinanza onoraria, la nostra comunità torna di nuovo ad essere grata a questi due straordinari registi. Con le loro memorabili pellicole il primo storico documentario 'San Miniato luglio 1944' e poi l'indimenticabile 'La notte di San Lorenzo', hanno fatto conoscere San Miniato in tutto il mondo. Questo premio è il coronamento di una vita di successi, che emoziona tutti noi".
Il David speciale, premio istituito per il 60 anniversario della cerimonia, va a sommarsi ai numerosi riconoscimenti conseguiti dai fratelli Taviani negli anni, tra i quali l'Orso d'Oro a Berlino con "Cesare deve morire", già vincitore del David di Donatello e del Globo d'Oro.

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466