Cuoio in Diretta

Notte Bianca, Vanni: “Come un Mondiale. Ora nuovi stimoli”

Vota questo articolo
(1 Vota)

05b1f441-f036-4e25-b02a-a79be2b5fa9c"E' andato tutto alla perfezione, per me è come aver vinto un mondiale. E ora, almeno fino a fine estate, mi godo questo momento fantastico". È ancora al settimo cielo il direttore artistico della Notte Bianca di Pontedera Marco Vanni, che poi annuncia: "Organizzerò nuovamente La Notte Bianca solo se fissiamo obiettivi molto ma molto ambiziosi".

Un bilancio davvero molto positivo quello che esce dalla bocca del direttore artistico. "Sono soddisfatto – racconta Vanni -, la Notte Bianca è andata come l'ho pensata. E come l'amministrazione voleva. E qui un ringraziamento particolare va alla vicesindaco Angela Pirri. E' stato un evento che ha riempito le piazze pontederesi fino alla stazione, ininterrottamente fino alle 3 di notte". Vanni ha voluto sottolineare lo spirito con cui quest'anno ha inteso organizzare la macchina di questa grande manifestazione: "Cercando di far fare un salto di qualità alla Notte Bianca". Un salto di qualità che è stato poi riconosciuto da tutti, dall'amministrazione comunale e dai cittadini. "Pontedera è diventata una città fruibile per tutti i gusti musicali, con le piazze piene". Se Pontedera era proiettata nel mondo con la Vespa, ora ha un respiro internazionale anche grazie alla musica e allo spettacolo. "Mi interessava – spiega Vanni - il volto internazionale. E c'è stato con un'artista come Anggun". Pontedera nel mondo, ecco dunque lo scatto di qualità che il direttore artistico aveva immaginato e ha visto poi realizzarsi. E aggiunge: "Non è stato per niente facile portare così tanta gente se pensiamo al contesto generale degli eventi in Toscana: la Notte Bianca in Versilia, le manifestazioni a Livorno e sulla Costa. Però in tantissimi, persino dall'estero, hanno scelto Pontedera. Per ascotlare Anggun, in primis, certamente: sapevano che per lei Pontedera era l'unica data in Italia". E poi, un pensiero rivolto ai giovani: "Hanno trovato a Pontedera – spiega Vanni – un luogo in cui potersi divertire con tanta bella musica. Da mezzanotte fino alle 3 sono entrate in funzione le parti del divertimento ed è iniziata la movida. Coi giovani rimasti a cantare e a ballare". Un pensiero anche sul concorso canoro: "Sono rimasto contentissimo – racconta Vanni -. Si è registrato un livello altissimo, è stato molto difficile trovare il vincitore". Tutta la macchina organizzativa oliata alla perfezione e protagonite sono state anche le associazioni: "Un plauso alle associazioni – dice Vanni - che hanno fatto davvero un bel lavoro". E conclude dicendo: "Sto coccolando questo momento di gloria come direttore artistico. Quest'anno artisticamente è stato vincente il mio modello. Sicuramente mi godrò questo momento per tutta l'estate e inizierò ogni tipo di ragionamento a partire da settembre ottobre". E annuncia: "Sicuramente dopo essere arrivato a questo risultato mi sento di dire che accetterò di seguire nuovamente la manifestazione con riserva: solo se ci saranno nuovi stimoli, nuovi obiettivi ambiziosi, ma molto ambiziosi, io rimarrò ancora al timone". Parole, queste, che lasciano aperte molte ipotesi, che saranno sicuramente vagliate attentamente. Certamente la posta in gioco per tenere ancora Vanni al timone sarà alta, ma con le giuste condizioni potrà valerne la pena. Intanto Vanni si gode il suo momento di gloria e si girerà intorno: "Farò attenzione anche alle altre kermesse molto importanti della nostra Regione da cui poter attingere idee e obiettivi". 

Mirco Baldacci

 

Ultima modifica il Giovedì, 28 Giugno 2018 15:26

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466