Cuoio in Diretta

Rifrazioni Festival, Montecastello borgo narrante tra luci e arte

Vota questo articolo
(3 Voti)

montecastello pontederaUn borgo narrante. Che usa la luce, il teatro, l'arte e i giochi di strada, la cucina e la musica per raccontare e raccontarsi. Rifrazioni Festival, sabato 7 luglio dalle 18 alle 24, dà una nuova luce all'antico borgo di Montecastello, nel comune di Pontedera. 

Lo fa nell'ottica di valorizzare le frazioni, i centri storici e gli artisti di strada, accendendo su tutto questo luci e proiezioni. Un sogno di mezza estate, quello immaginato dalla pro loco locale e dal comune di Pontedera. Un sogno organizzato insieme sull'onda di una prima edizione e di una ormai collaudatissima festa della schiacciata. Un sogno che è pensato per le frazioni e che non vive senza luci, come il nome suggerisce. E che, da quest'anno, cammina da solo, spostano d'estate anziché in primavera, collegato alal schiacciata.

 

910c0f23-f0a0-4bbe-8bbf-3e62f4cce0f5A Montecastello, sabato, ci saranno otto artisti di strada che si esibiranno in murales, quadri e opere. E poi una performance di Dance Ability, messa in scena da ragazzi con disabilità. Ci sarà anche la musica, che farà da accompagnamento alla cena in piazza. Su tutta la parete del castello saranno proiettate delle ombre, in un contest che serve a valorizzare il borgo e a fare da cornice agli artisti che si esibiranno. E in un certo senso, con questa proposta innovativa, Montecastello può fare da apripista alla valorizzazione di tutti i centri storici di Pontedera e oltre. Molto soddisfatto il consigliere comunale e presidente (dimissionario) Mattia Belli, che dice: "È un format che abbina arte di strada e arte contemporanea e nel tempo vogliamo rafforzare l'idea di giovani artisti che mostrano le loro opere. Rifrazioni, perché si aggancia al tema delle frazioni e alla valorizzazione di queste. Obiettivo del Comune è quello di sviluppare un festival di cultura e arte abbinato alla scoperta di giovani artisti per valorizzarli. E dargli una vetrina per avere visibilità". L'ingresso e il parcheggio sono gratuiti. A presentare la manifestazione c'erano anche l'assessore alla cultura Liviana Canovai e la direttrice artistica Annalisa Galli e Silvia Tufano.
Che raccontano un borgo narrante, di storia, musica, spray art. Una festa per giovani, ma anche per le famiglie e per gli amanti di musica e teatro. Come di quelli della buona tavola, visto che ci sarà anche la cucina. Una festa del bel vivere, quella in programma, con le candele a contribuire alla luce in una sorta di piccola Luminara. Con gli abitanti, come al solito, che saranno i primi entusiasti allestitori e creatori di questo festival. "Tutto il paese è all'opera - ricorda l'assessore -, occasione di produzione culturale socializzazione, stare insieme. Il punto di forza di Montecastello è proprio quello di essere un paese unito nel coinvolgimento di feste e iniziative paesane". 

 

Patrizia Redi, Mirco Baldacci

 

Ultima modifica il Giovedì, 05 Luglio 2018 20:16

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466