skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

Le regole del gioco: democrazia e informazione all’Internet festival di Pisa

Vota questo articolo
(2 Voti)

Internet fest pisaTredici aree tematiche per un festva, l'Internet Festival di Pisa. L'innovazione digitale in aiuto alla democrazia e la partecipazione dei cittadini alle scelte delle istituzioni, tra i temi dell'edizione 2019, così come la capacità di influenzare informazione, ricerca e molti altri campi. L'Internet festival di Pisa, dal 10 al 13 ottobre, torna ad animare la città.

L'evento, il più 'antico' e più importante d'Italia nel suo genere, giunto alla nona edizione e promosso dalla Regione Toscana assieme ad altri partner – filo conduttore di quest'anno 'le regole del gioco' - è stato presentato a Milano. E sull'importanza della rete per accrescere il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini si sofferma in particolare l'assessore alla presidenza della Toscana Vittorio Bugli.
"La rete - dice –, e già lo stiamo sperimentando, può essere un potente strumento per avvicinare i cittadini alle istituzioni. Il tema ci vede dunque particolarmente interessati, anche perché la Toscana è stata la prima e per molto tempo l'unica Regione in Italia a dotarsi, dal 2007, di una propria legge per coinvolgere i cittadini nelle scelte delle istituzioni. Un tema moderno ma anche antico, visto che in Toscana da parecchio tempo, prima anche di farlo con una legge, abbiamo imparato a costruire sulla partecipazione numerosi progetti e politiche".
L'Internet festival di Pisa, dove esattamente cinquant'anni fa è nato il primo corso di studi universitari dedicato alle scienze dell'informazione e dell'informatica, vuole raccontare il futuro: forme di futuro naturalmente da governare, come sottolinea anche l'assessore Pesciatini del comune di Pisa, per porre al centro persona e dignità umana. Si parlerà di innovazione tecnologica e sfide ambientali. "La Regione, che l'anno scorso ha lanciato il progetto Arcipelago Pulito coinvolgendo i pescatori nella pulizia dei mari e questa estate Spiagge Pulite con i balneari – spiega l'assessore Bugli -, organizza un'intera giornata dedicata alla difesa dell'ambiente e all'aiuto che la tecnologia (e i cittadini) possono offrire nel ridurre la dispersione ad esempio della plastica". Alla Loggia dei Banchi Legambiente allestirà la "Bolla + 2 gradi", che ricrea al proprio interno il clima in cui rischiamo in un futuro non troppo lontano di vivere, se non cambieremo molte delle nostre abitudini. Si parlerà anche di economia circolare.
Sarà un festival come sempre diffuso, che aiuta a mettere in evidenza anche la bellezza e la particolarità della città di Pisa, rivolto a chi sulla rete già naviga, ai bambini anche ma pure a chi vuole scoprire la rete, vuole sapere come sta cambiando e dove tende: saranno Registro.it e il Post a portare per due giorni sul palco delle Officine Garibaldi una sorta di quotidiano dal vivo con flash, interviste e approfondimenti sulla rivoluzione digitale in corso. Sarà anche l'occasione per presentare una recente indagine sul rapporto tra i giovani, quelli tra 18 e 25 anni, e internet.
Sarà un'edizione, quella di quest'anno dell'Internet Festival, dedicata anche gli influencer che navigano in rete, a partire da nonna Licia Fertz, 89 anni, che dopo la scomparsa del marito, su impulso del nipote, ha scoperto Instagram ed è stata una medicina per riprendersi da un momento di smarrimento. "Mi sentivo inutile e sono rinata – racconta –. Grazie alla rete puoi comunicare con tutto il mondo, pur rimanendo in casa, ed è una cosa meravigliosa".
Internet Festival è promosso dalla Regione Toscana, che ne è il principale sostenitore, assieme al Comune di Pisa, Registro.it e l'istituto di informatica e telematica del Cnr, l'Università di Pisa, la Scuola Superiore Sant'Anna, la Scuola Normale, la Camera di Commercio, la Provincia e l'Associazione festival della scienza. La progettazione e l'organizzazione sono a cura di Fondazione Sistema Toscana. Tutti gli eventi, ad eccezione di un concerto serale, sono ad ingresso gratuito, così come i T-tour, percorsi guidati attraverso l'innovazione e il futuro, a cui la passata edizione hanno partecipato in oltre tredicimila.

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466