Cuoio in Diretta

circolo arci monti stibbio

Ben 66 anni e non sentirli. Tanto è passato dalla fondazione del circolo Arci “Giuseppe Monti” di Stibbio, oggi uno dei punti di riferimento per la frazione sanminiatese. Un compleanno che il prossimo 11 giugno i tanti ragazzi che oggi frequentano il circolo vogliono festeggiare a dovere, con una giornata all’insegna della musica e dello stare assieme.

Pubblicato in San Miniato

fb40c2f6-0963-433f-8372-1450f9fe315d

Luci della ribalta per il film “Oh quanta fila c'era” nato a Santa Maria a Monte. Il lungometraggio comico di Jonathan Canini, girato a costi zero fra Santa Maria a Monte, Ghizzano di Peccioli, Buti, Fucecchio e San Donato, sbarca all'Agorà di Pontedera domani, 18 maggio, alle 21,30.

Pubblicato in Dalla provincia

2-sartre

"L’uomo è condannato ad essere libero: condannato perché non si è creato da se stesso, e pur tuttavia libero, perché, una volta gettato nel mondo, è responsabile di tutto ciò che fa". Queste le celeberrime parole con le quali Jean-Paul Sartre descriveva la grande contraddizione insita nell'esistenza umana secondo la sua filosofia, l'esistenzialismo, movimento culturale che pervase l'Europa degli anni '40 e '50. Il grande filosofo e della sua opera capitale, L'Essere e il Nulla, saranno al centro di cinque lezioni che fra maggio e giugno intratterranno curiosi e appassionati di storia del pensiero al circolo Arci Ortaccio di Vicopisano.

Pubblicato in Dalla provincia

campo profughiConoscere e far conoscere motivi e struttura dei flussi migratori, maa anche fare qualcosa di concreto per chi oggi sta alle porte d'Europa, nella zona di Idomeni, fra Grecia e Macedonia, dove grandi campi profughi si ammassano sul confine del continente. Questo il progetto di un nuovo soggetto nato in Valdera che si presenterà venerdì sera, 6 maggio, al circolo Arci “Il Botteghino” di La Rotta, il laboratorio sociale “Ujamaa” (dalla lingua swahili, "famiglia estesa"), in procinto di far partire un crowfunding, una raccolta fondi via internet dal sito Produzioni dal Basso, per sostenere l'attività delle associazioni no profit oggi presenti in grecia (link qui).

Pubblicato in Dalla provincia

costituzioneE' ancora lontano il referendum di ottobre, che chiamerà gli italiani ad esprimersi sulla riforma costituzionale del senato, ma le scintille fra le varie anime della sinistra non si fanno certo attendere. E' infatti già polemica in lungo ed in largo in provincia di Pisa, ed in particolare in Valdera, per quello che ormai è divenuto il toto adesioni al neonato Coordinamento Democrazia Costituzionale, che si batte per il no al referendum costituzionale e raccoglierà, entro giugno, anche le firme per la richiesta di un quesito referendario contro l'Italicum. L'iter per la nascita del comitato è già concluso, ed alcuni giorni fa alla presenza dell'ex deputato ed oggi rappresentante del comitato nazionale per il “no” Pancho Pardi, si è tenuto il primo evento di lancio della battaglia. Una battaglia che fin dai primi scampoli non vedrà tra gli schierati contro la riforma le tre più grandi organizzazioni della sinistra diffusa: Cgil, Arci ed Anpi.

Pubblicato in Dalla provincia

costituzione italianaLa questione costituzionale in questi giorni intorno al 25 aprile si fa sempre più significativa. In un clima di incertezza di molte forze politiche e associazioni nazionali che si ripercuote anche sui territori della provincia di Pisa, c'è chi cerca di provare ad aprire i ldibattio e la discussione invsta del referendum costituzionale previsto per ottobre. A Pisa infatti è stato firmato un protocollo d'Intesa per la difesa e l'attuazione della costituzione da Cgil, Anpi e Arci Pisa che verrà presentato Martedì 26 aprile alle 20,30 ne lsalone della camera del lavoro in via viale Bonaini.

Pubblicato in Dalla provincia

E' di pochi giorni fa la rielezione del consiglio della Casa del casa del popolo giornoPopolo di Castelfranco, unica realtà legata all'Arci nel capoluogo. Il nuovo consiglio, che con ogni probabilità verrà presieduto dal presidente uscente Salvatore Morena, sarà composto da un mix di riconferme e volti nuovi come venuto fuori dalle elezioni fatte fra i soci del circolo lo scorso 10 aprile. Il nuovo gruppo di lavoro sarà composto da Marco Donati, Dario Ciullo, Rossano Fatticcioni, Luca Macchi, Daniele Pardossi,  Marzia Iacopini, Sabatino Boldrini e Piero Montagnani.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

bandiera-arci

Proiezione gratuita del film "Due giorni, una notte" al Centro Voci in Transito di Ponte a Egola, in occasione dell'ultimo appuntamento del cartellone "La primavera delle donne", organizzato dalla Commissione Pari Opportunità del comune di San Miniato. Ad organizzarla, in parternariato col comune, l'Arci Zona Cuoio.

Pubblicato in San Miniato

manola guazziniPrima la proiezione del film, poi il dibattito sul tema donna, lavoro e diritti. Venerdì 15 aprile, La primavera delle donne arriva a Ponte a Egola, con un cineforum organizzato in collaborazione con Arci Zona Cuoio.

Pubblicato in Cultura e Spettacoli

arci torre giulia

E' arrivata a compimento la decisione del circolo Arci Torre Giulia di eliminare le slot machines. Al suo posto, come annunciato, uno spazio per i libri e in futuro, chissà, anche qualcosa pensato per i bimbi. Fatto sta che la libreria, o per meglio dire, la "crossing zone", è pronta accanto al bancone dello storico circolo sanromanese, dove verrà inaugurata con un aperitivo domani, 10 aprile, alle 18,30 anche alla presenza delle autorità del comune, impegnate da tempo, come anche l'Arci Toscana, in una campagna di sensibilizzazione contro slot e ludopatia.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466